Dettagli Recensione

 
La meccanica del cuore
 
La meccanica del cuore 2012-09-13 22:25:33 Lady Libro
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Lady Libro Opinione inserita da Lady Libro    14 Settembre, 2012
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ottime premesse... dissolte come fumo!

La trama di questo libro mi aveva conquistata e quindi l'ho comprato tutta contenta, a scatola chiusa.
Non avrei mai immaginato che potesse rivelarsi una delusione così grande.
L'inizio è anche bello e promettente: pieno di magia, dolcezza, contenuti fiabeschi e profondi... che puntualmente svaniscono con il procedere della storia!
Il problema più grande de "La meccanica del cuore" è sicuramente lo stile (non so se è colpa dell'autore o della traduttrice): è leggero, quindi ha il pregio di rendere la lettura non molto pesante, ma anche il difetto di essere approssimativo, poco descrittivo, pieno di frasi fatte e banali, con tanto di personaggi che rivestono il ruolo di macchiette senz'anima.
Sembra di leggere un libro scritto da una tredicenne con gli ormoni a mille!
Sarò anche un'appassionata lettrice di paranormal romance e romanzi rosa in tutte le salse, ma io ho sempre detestato, come in questo caso, gli amori a prima vista! Sono più irreali e assurdi delle storie del Babau sotto il letto che spaventa i bambini...
Ma poi dov'è la cosiddetta storia d'amore? Io non l'ho vista da nessuna parte. O meglio: non ho capito se fosse di tipo carnale o spirituale, visto che Jack, il protagonista, non fa altro, per tutta la durata del romanzo, che guardare il corpo della sua amata, in particolare il sedere.
E quest'ultima non si capisce fino a che punto lo ami, anzi, mi è addirittura sembrato che fingesse di amarlo... Non so, io ho visto in lei tanta indifferenza e freddezza...
A proposito, lei si chiama, tenetevi forte.... "Miss Acacia". Ma come diamine si fa a chiamare una persona così? A questo punto preferivo Sigismonda o Ermenegilda.
Un'altra cosa fastidiosa di questo romanzo sono i numerosi anacronismi: siamo nel 1800, perchè mai ci sono continui riferimenti al calcio, al meteo, alla Coppa del Mondo e agli smalti per unghie?
Per non parlare poi del grandissimo Georges Melies, in questo libro ridotto ad un esaltato, psicotico donnaiolo perennemente arrapato...
Non credevo che "La meccanica del cuore" potesse deludermi anche come appassionata di cinema, oltre che di lettura.
E, last but not least, il finale: deludente come tutto il romanzo e incomprensibile. Io non l'ho proprio capito.
Caro Malzieu, sono lieta che tu abbia provato a scrivere un libro (a tutti va data almeno una possibilità e tentar non nuoce) ma, credimi, è meglio se torni a fare il cantante rock.
Concludo questa recensione sperando che non salti fuori da qualche parte una Miss Caucciù, una Miss Ippocastano o una Miss Baobab...
Santo cielo, sono ancora sconvolta per questa cosa...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

5 risultati - visualizzati 1 - 5
Ordina 
Che nome alquanto fantasioso!!!
Ottima recensione!
In risposta ad un precedente commento

14 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Nadia =)))
Fantasioso assai XDD
In risposta ad un precedente commento
Nadiezda
14 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Effettivamente Miss Acacia è un po' strano come nome!
Viola03
14 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Magari è un'appassionato di botanica! :)
Aspettavo proprio la tua recensione!Questo libro mi attirava molto per la storia, la copertina. Solo che insomma sono fortemente dissuasa dal prenderlo...Chissà magari più in là in un'edizione economicissima....
Comunque brava per la recensione!Accurata e divertente!
Ciao Cecilia!
In risposta ad un precedente commento

16 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Viola!
5 risultati - visualizzati 1 - 5

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Sanguina ancora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hozuki
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il valore affettivo
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Gli occhi di Sara
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Quel luogo a me proibito
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutto il sole che c'è
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un tè a Chaverton House
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un romanzo messicano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Flora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quando tornerò
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (3)
Prima persona singolare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempesta madre
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri