Dettagli Recensione

 
Le benevole
 
Le benevole 2007-11-16 15:21:52 lettore anonimo
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Opinione inserita da lettore anonimo    16 Novembre, 2007

romanzo horror

Un libro orribile, dove tutto il dolore è per Aue, per gli altri, russi, ebrei come una fotrografia sbiadita. La tremenda spettacolarità delle esecuzioni di massa, salvo qualche sprazzo (Ivan, ebreo, interessante per Aue principalmemte perchè sa suonare bene), tutt'al più motivo di discussioni infinite, e dotte (Heidregger, Kant ecc.)che si concludono nel broccardo: quel che va fatto, va fatto, per il resto ognuno se la cavi come può. Coprofilo, incestuoso, pederasta: un intero e lungo capitolo. in cui si dispieganmo tutte le vaiazioni possibili, tra immaginario ed atti. A parte il grottesco morso al nasone di Hitler, anche nella conclusione il fine, il dotto, il diligente dott. Aue si rivela per quello che è: un figlio di puttana che, per salvarsi, con natutalezza e senza premeditazione assassina qujello che sembrava essere stato il suo unico amico. Da leggere. Tra i romanzi dell'horror.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
03
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La mia vita con i gatti
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.5 (3)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri