Dettagli Recensione

 
Il profumo delle foglie di limone
 
Il profumo delle foglie di limone 2013-02-07 15:56:44 Minuscola
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Minuscola Opinione inserita da Minuscola    07 Febbraio, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

NI, nè sì nè no!

Lo que esconde tu nombre = quello che nasconde il tuo nome, tradotto con: Il profumo delle foglie di limone. In effetti si parla di limoni. Non è vero, come ha scritto qualcuno, che non è menzionato nelle descrizioni. C'è, in modo marginale, ma c'è.
Il paese è bello, l'aria è ottima e il mare è blu. Siamo nel sud della Spagna dove sembra si nascondano molti ex nazisti. Tutto ben narrato insieme con gli uccellimi che svolazzano e cinguettano, ma in effetti la storia lascia un po' l'amaro in bocca. A volte assurda, altre volte conivolge e commuove.
- Assurda perchè una ragazza incinta si trova sola in queste zone e si fida di due anziani e vive con loro per mesi. Io non lo avrei mai fatto! Non mi azzarderei a stare mesi in casa di altri, aprire il frigo, spiare nei loro cestini e vivere con loro ..per di più incinta! La porta della sua stanza è l'unica che non ha la chiave, le altre sì! bah! Inolte un uomo anziano, Julian, incontrato per caso, (anche questo) le svela che i due "signori" che la ospitano sono ex nazisti, che han fatto nefandezze e fan parte di una "confraternita". Son persone fredde, calcolatrice e non sa bene cosa le possa capitare.
Bhè, io me la sarei data a gambe.
No, lei rimane e rischia anche dopo che sa che il suo amico è stato seguito e fotografato.. Quindi è in pericolo.
- Conivolge perchè la storia si fa leggere e invoglia a voler sapere di questa confraternita e dei nazisti.
- Commuove perchè quando Julian narra dei campi di concentramento, dove lui è stato, viene da pensare. Mi han colpito certe frasi che narrano di prigionieri che venivano "aperti" a sangue freddo (senza anestesie ovviamente) e che pregavano i tedeschi di ucciderli al più presto. E poi lui, Julian, che tenta il suicidio quando è a Mathausen.
Insomma questi sono fatti che fan riflettere.

La conclusione è abbastanza scontata.
Niente di chè, peccato speravo meglio!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La disciplina di Penelope
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Luce della notte
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultima scena
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ombrello dell'imperatore
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Cercando il mio nome
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Un cuore sleale
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il tempo della clemenza
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Io sono l'abisso
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Quaranta giorni
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Abbandonare un gatto
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
L'uomo dello specchio
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Donne dell'anima mia
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri