Dettagli Recensione

 
Una forma di vita
 
Una forma di vita 2013-03-11 16:40:14 Cristina72
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Cristina72 Opinione inserita da Cristina72    11 Marzo, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un'illusione più vera del vero

Questo breve romanzo è un gioco di specchi che rimandano l'immagine della Nothomb e delle migliaia di lettori con cui la scrittrice si diletta a intrattenere una corrispondenza.
Non per email, ma con le vecchie lettere cartacee, quelle che prima di essere aperte si osservano e si soppesano con curiosità.
Nel caso in questione, si tratta di un lettore oversize, un drogato di cibo che riempie il vuoto della sua vita ingozzandosi con foga.
E' uno che “vuole esistere per lei”, che ha scelto lei per chiedere un aiuto particolare: evadere dal suo mondo isolato e squallido per vivere nella sua mente.
Scrive, e ingrassa compulsivamente, in una smania che è al contempo costruzione e autodistruzione. L'adipe è volontà di vivere e morire, la ciccia debordante diventa persino la donna della sua vita, che di notte, al buio, gli parla dolcemente: “Se nella mia esistenza ci fossero soltanto le notti, sarei l'uomo più felice del mondo”.
Come resistere alla sublimazione di ciò che normalmente ispira ripugnanza? E Amélie non resiste, sta al gioco ed entra in perfetta sintonia con il suo corrispondente obeso. Le ispira affetto, voglia di sapere e di soccorrere.
C'è una storia nella storia, c'è la scrittrice affascinata dalla metamorfosi di un corpo ipernutrito, con la sensibilità morbosa di chi ha sofferto di disturbi alimentari.
Questo libro emoziona, perché riesce a racchiudere in poche pagine un'illusione struggente che diventa più vera del vero, e lo stile della Nothomb possiede un'eco che ricorda le lapidarie e preziose frasi di Victor Hugo.
Il finale, dal punto di vista della trama, è forse un po' superficiale, ma rivela molto della scrittrice, della sua “vita impossibile”, dei suoi tormenti: “Essere uno scrittore per te significa cercare disperatamente la porta d'uscita”.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
180
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
Molto acuta e fine quest'analisi. Questa scrittrice mi incuriosisce molto....Potrebbe essere buono come primo suo libro, per conoscerla?
In risposta ad un precedente commento
C.U.B.
11 Marzo, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Questo mi manca ! Sono in attesa di Barbablu :-)
Cristina, sbaglio o sei al primo Nothomb ?
Anche tu vittima del cappello enorme della Amelie :DD
@Federica: grazie dell'apprezzamento, secondo me si può benissimo iniziare con questo, dove la Nothomb parla molto di sé e della sua arte.
@Cub: in realtà è il secondo, ho già letto “Dizionario dei nomi propri”, niente di che. Ma con questo è scoccata la scintilla: Amélie è decisamente nelle mie corde! Grazie a te e ad Alessia per avermela fatta scoprire :-)
@Gracy: ebbene sì, sono ufficialmente nothombizzata :-))
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La banda dei colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La mappa nera
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La quarta profezia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita paga il sabato
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (2)
Obscuritas
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli avversari
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Le sorelle Lacroix
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultimo figlio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Questo post è stato rimosso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I killeri non vanno in pensione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Voci in fuga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Conversazione nella Catedral
Questo post è stato rimosso
Mia diletta
L'opposto di me stessa
Il sogno di Ryosuke
Paese infinito
La piuma cadendo impara a volare
L'ultimo figlio
I miei giorni alla libreria Morisaki
Che razza di libro
L'arte di bruciare
Il figlio del dio del tuono
Come amare una figlia
La casa di Leyla
Senza toccare
L'improbabilità dell'amore