Dettagli Recensione

 
Via col vento
 
Via col vento 2013-03-23 19:51:12 Ale96
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Ale96 Opinione inserita da Ale96    23 Marzo, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Rossella, Rossella, Rossella...

Ricordo ancora il momento. Era una giornata assolata dell'estate di 2 anni fa. All'ora di pranzo tornò mia madre con il mio mensile di storia preferito. Sfogliandolo, notai un articolo che ricostruiva la guerra di secessione americana (1861-1865) con alcune immagini prese dal famosissimo film Gone with the wind. A quel nome avevo associato l'idea di un interminabile film di guerra, invece non era così. Rimasi talmente colpito da quelle poche figure che cercai immediatamente il film. Fu in quel momento che la nostra storia iniziò. Guardai il film tante e tante volte, ogni giorno vi era l'ora dedicata a quella vicenda ricca e appassionata e a quel personaggio all'apparenza egoista, cinica, avida e viziata ma che dominò, domina e sempre dominerà il mio cuore: Rossella O'Hara.
All'inizio dell'anno scolastico la nostra relazione cominciò a incrinarsi gradualmente fino al punto che ci perdemmo di vista. Però nel Febbraio del 2013, non ricordo come ma mi cadde l'occhio su una certa Margaret Mitchell. Improvvisamente il mio cuore si accese. Fuoruscì tutta la passione che avevo provato per Rossella e immediatamente comprai il libro: ora nessuno separerà me e la giovane O'Hara. Nessun umano con il senno proverà a incrinare questo amore che mi terrà per tutta la mia vita, nonostante nell'agosto del 1949 la fautrice della nostra relazione morì investita da un tassista ubriaco. Le sue parole però continueranno a riecheggiare via col vento....

1861: nella Georgia schiavista la viziata Rossella O'Hara, donna dal focoso sangue irlandese del padre e dai delicati tratti francesi della madre, vive tra gli ozi e i lussi, una esistenza spensierata nell'onirica piantagione di Tara. Essa vivace, furba e affascinante è la ragazza più corteggiata, più lodata, più graziosa della contea. Avendo avuto sempre tutto ciò che desiderava, si invaghisce dell'unica persona che non l'abbia mai corteggiata: Ashley Wilkes. Uomo riflessivo e sognatore ha un'anima totalmente diversa da quella esuberante e pragmatica di Rossella che nelle sue meditazione non comprende altro se non che lui è sicuramente innamorato di lei. Ciononostante viene a sapere che presto sposerà una cugina di Atlanta, Melania Hamilton, donna “che non conosceva se non bontà e semplicità, verità e amore; una bimba che non sapeva cosa fosse il male e che vedendolo non lo avrebbe neppure riconosciuto”. Il fidanzamento viene annunciato durante una splendida merenda data dai Wilkes nella loro piantagione, le Dodici Querce, dove sono presenti tutti i personaggi che avranno molto a che fare con Rossella: oltre all'amato Ashley e a Melania la quale, nonostante Rossella la detesti, sempre sarà accanto a lei difendendola e incoraggiandola vi è Rhett Butler, rinnegato di Charleston, che, malgrado l'ipocrisia della signorina O'Hara, è viscido, avido, egoista e narcisista come lei. E poi la Guerra Civile, quel mostro che in brevissimo tempo devasterà la tranquillità di Tara, priverà Rossella di tutto ma lei, a differenza dell' abbattuto Ashley, si tirerà sempre in piedi con l'obiettivo di divenire talmente ricca da poter essere felice. Ma possono veramente il denaro, la ricchezza, lo sfarzo dare la felicità?

Margaret Mitchell con il suo stile appagabile, meraviglioso, sublime dalle particolarissime descrizioni ha favorito il mio legame con la protagonista la quale, benché abbia una corazza apparentemente impenetrabile formatasi nei duri anni della guerra e della ricostruzione del Sud, rimane sempre una bambina delusa di non essere diventata come sua madre Miss Elena, emblema della compassione, della sicurezza, della bontà e delle virtù cristiane.

Via col Vento mi ha mostrato quale sia veramente la passione che si può provare per un libro il quale- narrando la storia di un'anima ribelle e focosa che si è sempre ritirata su, che ha cercato di sopportare la povertà, i lutti, le disgrazie sempre a testa alta- ha conquistato il mio cuore e il quale rimarrà per me il Libro per eccellenza.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
310
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

20 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2
Ordina 
All'amore e alla passione conviene soltanto il silenzio. La migliore delle tue recensione, meno lucida, ma per questo più emozionante: un lettore che mette in gioco tutto il proprio slancio per un libro che a quanto sembra è indimenticabile :-)
In risposta ad un precedente commento
Ale96
23 Marzo, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Un po' come il capitolo XXVI del Principe! Grazie Daniele!
In risposta ad un precedente commento
DanySanny
23 Marzo, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Esattamente!
Paragono la tua recensione al loro bacio...un concentrato di pathos...che dura nel tempo...perchè è di ogni tempo...il bacio della focosa passione!
Bravissimo e i miei complimenti Ale !
Pia

24 Marzo, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Credo davvero che questa sia la tua migliore recensione....hai amato davvero Rossella...io non ci sto riuscendo nonostante le buone premesse iniziali. Bentornato Alessandro....mi mancavano pathos e amore per i classici. ;)
In risposta ad un precedente commento
gracy
24 Marzo, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Bellissima Alessandro!! Che romanticismo....meraviglia.....
In risposta ad un precedente commento
Ale96
24 Marzo, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Stupende parole! Grazie Pia!
In risposta ad un precedente commento
Ale96
24 Marzo, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie mille Gracy!!
In risposta ad un precedente commento
Ale96
24 Marzo, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Marcella! Rossella è così: o la ami o la detesti...
Sai Ale, rileggendo la tua recensione, mi pare di leggere una vera e propria dichiarazione d'amore...bellissima davvero!
20 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Dimmi che non può finire
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempi duri
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una grande storia d'amore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Proprio come te
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri