Dettagli Recensione

 
La biblioteca dei libri proibiti
 
La biblioteca dei libri proibiti 2014-05-22 07:15:38 Yoshi
Voto medio 
 
1.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
1.0
Yoshi Opinione inserita da Yoshi    22 Mag, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Bah!

Flo e Giles sono due orfani che vanno a vivere a Blithe house sotto la tutela dello zio.
Uno zio che non incontriamo mai ma che impone dei limiti nell'istruzione della nipote Florence il quale non vuole che questa impari a leggere e a scrivere.
Ovviamente Flo imparerà DA SOLA non solo a scrivere e a leggere ma impara anche varie lingue tra qui l'italiano e il francese. Suo fratello poi partirà per andare a scuola e l'unica gioia di Flo sarà quella di nascondersi in biblioteca fra i libri.
Un giorno farà la conoscenza di Theo, un ragazzo cagionevole con l'asma che è innamorato di lei e che avrà la pretesa di andarla a trovare tutti i pomeriggi, rendendole ancora più difficile la sua permanenza fra i libri. Però Giles verrà mandato a casa con una lettera in cui consigliano di tenerlo a casa con una istitutrice personale. Flo non potrebbe essere più contenta perché il fratellino è la sua unica fonte di gioia oltre ai libri, ma sarà proprio questo a rendere le cose ancora più complicate.

CONTIENE SPOILER!

Come molti prima di me, anche io mi sono fatta fregare dal titolo!
Ed è una cosa che manda fuori dai gangheri!
Cito la breve sinossi che si può trovare dietro al libro:
"...Perché proprio in quella biblioteca, tra i vecchi volumi di Sir Walter Scott, Jane Austen, Charles Dickens, George Eliot e Shakespeare, si nasconde un segreto che affonda le radici in un passato legato a doppio filo alla morte dei suoi genitori. Una terribile verità che, notte dopo notte, getta ombre sempre più inquietanti sulla vita di tutti."

I libri, protagonisti del mistero, fanno la loro bella parte fino alla metà del libro. Dopodiché tutto viene concentrato sulla tutrice e il rapporto che ha con Flo e Giles.
L'unica cosa che sappiamo dei genitori è che la madre di Flo è morta dandola alla luce, dopodiché il padre si sposa con un'altra donna da cui avrà Giles e poi muoiono lasciandoli orfani.
Stop. Non scopriremo nulla di più perché poi tutto sarà concentrato sulla Tutrice.
Ma andiamo con calma:

La piccola e tenera Flo per tutto il libro fa continue congetture sulla Tutrice che sembra a tutti gli effetti un fantasma: non mangia, sembra non dormire ma veglia e vorrebbe mangiare Giles, cammina sull'acqua, scompare per poi comparire in un altro luogo però si perde nei boschi, compare negli specchi (questo lo vede solo Flo perché Giles sembra non accorgersi di nulla) e spia tutti quanti, quando si mostra in pubblico si mette la veletta davanti alla faccia (per non farsi riconoscere), sembra non ferirsi PERO' quando Flo la butta dentro al pozzo cosa succede? Muore.

Flo è un'assassina a piede libero.
Uccide la tutrice buttandola nel pozzo, addormenta suo fratello, un'altra tutrice muore in circostanze misteriose annegata nel lago e chi c'era con lei? Flo ovviamente.
Usa Theo per compiere l'omicidio e lo lascia morire come una bestia senza dargli l'inalatore e poi lo riporta a casa, perché siccome è a casa da solo nessuno potrebbe mai ricondurre la morte a Flo.
Tutto per cosa? per proteggere il suo fratellino Giles.
Inoltre, all'inizio Flo ficca il naso nella scrivania della signora governante e trova un album di foto in cui in alcune di queste, la testa di una donna è stata tagliata via (per inserirla in un pendaglio).
Fa pensare che la tutrice che vuole rapire Giles sia sua madre ma sapete una cosa?
NON VE LO DIRA' MAI!
Alcuni dicono che sembra che manchi il capitolo finale in cui lo scrittore dovrebbe fare un riassunto per sistemare tutti i buchi lasciati per creare suspance ma UDITE UDITE: non lo fa!
E MO SO C...I VOSTRI!
Della serie: Ma perché devo fare tutto io? Io vi ho dato lo spunto, ora tocca a voi!

A me non da fastidio il finale ad interpretazione, anzi!
Lascia sempre la possibilità di sperare che le cose siano andate in fin dei conti bene.
Qui no! La vera assassina è la morbosa Flo.
Non credo neanche lasci l'amaro in bocca il finale.
Lascia proprio a bocca asciutta!
E in senso negativo! Non si può evitare di colmare alcuni buchi.
Penso che, nel caso in cui uno scrittore volesse lasciare il finale all'interpretazione, il resto del libro non dovrebbe essere lasciato al caso, pieno di buchi e cose che non collimano fra loro.
NON E' UN FINALE AD INTERPRETAZIONE E' UN FINALE FATTO MALE E SCRITTO FRETTOLOSAMENTE!

La tutrice di Giles è sua madre?
Era un fantasma o una persona reincarnata?
E' morta nel pozzo?
Oppure tornerà alla carica?
Flo è pazza?
E' tutta una invenzione del suo cervello malato?
La donna senza testa nelle foto chi diavolo è?
Perché la notte la tutrice voleva mangiare il fratellino?
Chi era quella figura che Flo incontra nel corridoio la prima volta che viene annusata come un segugio?
Di chi era la foto che è scivolata fuori dalla bibbia ed è bruciata nel camino alla fine?
Come ha fatto a camminare sull'acqua la tutrice?
Perché a Flo rimaneva impresso il profumo di gigli?
Perché la tutrice andava sempre sul lago dove era morta la precedente tutrice?
E soprattutto perché riusciva a camminare sul pelo dell'acqua?
Che fine ha fatto l'album di foto e perché sembrava così importante?
Perché se era un fantasma o una reincarnazione, volevi i biglietti che Flo le aveva rubato? Perché non poteva portarselo via e basta?

Premettendo che gli scrittori rubano tutto da tutti, dico io: Proprio Giro di Vite? E' un capolavoro della letteratura. E lui ha preso moltissime cose e le ha mescolate (MALE) con la sua storia.

Il fatto che abbia inventato alcune parole va bene, a me non ha dato fastidio.
In fin dei conti la storia viene narrata dal punto di vista di una dodicenne con grande fantasia e quindi va bene MA visto che stiamo parlando di una storia ambientata fine 1800 bisognerebbe stare attenti al fatto che alcune parole all'epoca non esistevano ma sono state prese dal parlato dei giorni nostri.

Lati positivi? Ce ne sono eccome! La scrittura è scorrevole come sabbia fra le dita, gli intrecci sono carini e la suspance c'è e mette i brividi. Ma questo non sono riuscita ad apprezzarlo a pieno perché ci sono troppe cose lasciate al caso e questo non mi è piaciuto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Oddio ma è inquietante questo libro!!!!!!
Ovviamente il titolo ispira tanto anche me.... ma col cavolo che lo leggerò!!! :P
Concordo parola per parola su tutto ciò che hai scritto.
Sono incavolata come una iena per il mancato finale e sinceramente
come lettrice mi sento quasi presa in giro.
Sono arrivata alla conclusione che la piccola Flo non ha solo
tanta immaginazione ma che sia totalmente pazza.
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tre gocce d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il rogo della Repubblica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'inverno dei Leoni. La saga dei Florio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Yoga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grido della rosa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una rosa sola
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I demoni di Berlino
Valutazione Utenti
 
4.8 (2)
L'uomo del bosco
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo del porto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri