Dettagli Recensione

 
Le benevole
 
Le benevole 2007-12-27 23:51:33 Anonimo
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Anonimo    28 Dicembre, 2007

un romanzo superbo

certamente littel è una vera nuova stella letteraria. questo libro ha sconvolto il filone letterario sul nazifascismo, la ferocia, in particolare del fronte dell'est, dove sarebbe interessante indagare se una cultura "nordica" possa produrre con qualche facilità in più, la tendenza al "polemos" o "tanatos" anche da parte di individui di raffinata culture e di capacità critiche e autodeterminazione. aue è un uomo colto, con idee autonome, con gusti e cultura molto raffinati tuttavia, sia pure con forme di intolleranza fisica anche gravi e giudizi verso la visione del mondo nazista spesso negativi, accetta tutto razionalmente. e singolarmente commette assassini, la madre, il patrigno, quasi anche i propri figlioletti, e l'amico più fedele, per puro odio o per concvenienza personale. un bel rompicapo e un romanzo superbo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La mia vita con i gatti
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.5 (3)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri