Dettagli Recensione

 
L'ultima concubina
 
L'ultima concubina 2014-10-19 07:37:27 mia77
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
mia77 Opinione inserita da mia77    19 Ottobre, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'ultima concubina di Lesley Downer

Romanzo storico che parla del Giappone del 1800, dei suoi rituali e delle sue tradizioni.
E' la storia di Sachi e dell'evoluzione della sua vita da "figlia" di contadini a concubina dell'ultimo shogun (o meglio: signora della camera adiacente), con tutto quello che questo comporta: ferree regole da rispettare, impossibilità di dimostrare i propri sentimenti e le proprie emozioni, nonché di amare chi si vuole ( anziché chi è stato stabilito dalla propria famiglia, al fine di essere innalzati nella scala sociale). La storia del Giappone che vive un'improvvisa e repentina fase di cambiamenti, a causa dell'incontro con la coltura occidentale (che sta arrivando a sconvolgere equilibri e tradizioni) e di un'intestina guerra civile, che ne sconvolgerà l'assetto. Per una non amante dei romanzi storici è stata una lettura un po' pesante e infinita ( secondo me bastavano la metà delle pagine a raccontare questa storia), ma sicuramente affascinante e interessante è stato l'incontro con una cultura così diversa dalla nostra (che avevo già sperimentato e apprezzato in letture precedenti).
A mio avviso inconcepibile la totale mancanza di considerazione della donna, che deve camminare sempre qualche passo dietro all'uomo e sottostare prima ai voleri del proprio padre e poi a quelli del marito che viene scelto per lei dalla famiglia d'origine. A una donna che non può esprimere alcun sentimento e restare impassibile persino durante i momenti più catastrofici della propria vita. A una donna che non può amare, né baciare (il bacio era una pratica riservata alle geishe, sicuramente non alle donne rispettabili), una donna che contava meno di niente.
Comunque un libro interessante, che consiglio soprattutto agli amanti dei romanzi storici e della cultura orientale, sempre esotica e affascinante. Gli ho preferito, comunque "Memorie di una geisha" di Arthur Golden.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Memorie di una geisha
Trovi utile questa opinione? 
180
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Ciao Mia, anch'io li ho letti entrambi; come nel tuo caso ho preferito "Memorie di una geisha", ma anche questo l'ho apprezzato molto. Condivido il tuo pensiero sulla donna ma credo che faccia parte della loro tradizione e per questo da loro più "facilmente" accettabile ma da parte nostra incondivisibile.
Bella recensione!
Federica
Grazie Federica. Apprezzo il genere e penso di leggere ancora qualcosa di simile. Se hai qualche spunto da darmi lo accetto volentieri.
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Fine
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'inverno più nero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli estivi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I baffi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vento selvaggio che passa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I segreti del professore
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Tutto chiede salvezza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il regno delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Insegnami la tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La notte della svastica
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri