Dettagli Recensione

 
Nel guscio
 
Nel guscio 2017-11-15 16:36:49 ornella donna
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    15 Novembre, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

il rifugio del non-essere

Una vicenda di lutto e di sospetto narrata da una prospettiva privilegiata quella raccontata da Ian Mc Ewan nel libro Nel guscio: un nascituro, un eroe –non nato dall’orecchio affilato e teso dipana una tragica detective story nella manciata di giorni che separano il “suo” esserci dal suo protetto “non esserci. “.
L’Amleto del XXI secolo, a testa in giù, si muove con cautela nel suo rassicurante liquido amniotico, percepisce profumi, miasmi, dà sfogo alla sua immaginazione, testimone involontario di un crimine. Un eroe tragico moderno che si dibatte nel dubbio se sia possibile vivere in un mondo corrotto e violento o sia meglio non nascere, dilaniato tra l’amore incondizionato per la madre e la consapevolezza del suo non-amore. In uno scenario spoglio ma complesso, una virtualità sospesa tra il percepito e l’insondabile, compie un viaggio mentale e fisico particolarmente crudo. Un flusso di coscienza alterna crudezze a disillusioni, uno spirito narrante alterna umorismo a situazioni paradossali, lotta per accedere ad una vita donatagli e sottrattagli in un viaggio che impone riflessioni dolorose: il senso della famiglia, l’egoismo, le barriere fisiche e mentali. Con una straordinaria capacità speculativa offre pagine bellissime con uno spaccato sull’Europa tra guerre, povertà, immigrazione, mutamenti climatici.
“La vecchia Europa si gioca a testa e croce i propri sogni, incerta tra paure e compassione, accoglienza e rifiuto.”
Surreale, certo, ma ironico, sarcastico, sentimentale, ha il respiro di una apparente intimità (violata), una narrazione centellinata, monologhi sferzanti. Il legittimo marito di Trudy, la donna con gravidanza a termine, John Cairncross, è un poeta povero e sconosciuto, il fratello di lui, il ricco e becero Claude, agente immobiliare, è l’amante della cognata e i due progettano il crimine per eliminare John ed ereditare l’edificio georgiano di inestimabile valore.
Una scrittura elegante, chirurgica, dalle ceneri di una storia abusata estrae una superficie cristallina e proprio nella figura dello sventurato John, poeta e studioso di Keats, legato ad un mondo di arte e bellezza, Mc Ewan esalta la funzione della letteratura e della poesia che dovrebbero mettere ordine nel caos di un mondo degradato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi ha letto Ian Mc Ewan, L'amore fatale
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Con quest'autore ho sempre delle perplessità ma il tuo bel commento, insieme ad altre valutazioni mi han reso curioso , anche per il riferimento all'Amleto.
In risposta ad un precedente commento
ornella donna
16 Novembre, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie. in effetti non incontra le simpatie di tutti, però in questo caso l'ho trovato molto affascinante ed intrigante. Sentire che un nascituro possa avere delle sensazioni e delle opinioni mi incuriosisce e mi apre la prospettiva di un mondo particolare...... Anche il riferimento all'Amleto completa il quadro sublimandolo.
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri