Dettagli Recensione

 
Un incantevole aprile
 
Un incantevole aprile 2018-02-01 18:06:45 Chiara77
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
Chiara77 Opinione inserita da Chiara77    01 Febbraio, 2018
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Glicine e sole

Durante un malinconico pomeriggio di febbraio degli anni venti del Novecento, trascorso a Londra in un club “per nulla confortevole”, Mrs Wilkins legge per caso un annuncio sul “Times”.

“Per gli estimatori dei glicini e del sole.
Piccolo castello medievale italiano sul Mediterraneo affittasi ammobiliato per il mese di aprile. Servitù essenziale inclusa. Z, C.P. 1000, «The Times»."

La donna subito inizia a sognare ad occhi aperti di poter trascorrere un incantevole mese di vacanza in Italia: ha un piccolo gruzzoletto messo da parte con mille sacrifici, potrebbe bastare se solo trovasse una compagna con cui condividere il viaggio e le spese. Detto fatto: nel club Mrs Wilkins vede una signora che conosce di vista, Mrs Arbuthnot, una persona estremamente triste, solitaria e delusa dalla vita, proprio come lei. Non le ci vorrà molto a convincerla che la soluzione per tutti i loro mali sarà recarsi in Liguria nel bellissimo castello medievale dell'annuncio.
Le nostre protagoniste trovano altre due donne disposte a condividere l'affitto e a recarsi in vacanza con loro: Mrs Fisher, un'anziana signora molto antipatica, rimasta ferma all'età vittoriana e Lady Caroline, una giovane tanto bella quanto fredda e scostante verso chiunque.

Il romanzo è abbastanza piacevole e si fa leggere ma non mi è piaciuto molto. All'inizio mi ha coinvolta nella storia narrata e mi ha fatto venire una gran voglia di sole, mare, vacanza. Ma nel corso della narrazione mi ha abbastanza delusa: il luogo ameno, San Salvatore, come per magia risolverà tutti i problemi di tutti i personaggi, in un modo talmente assurdo che risulta evidente che l'autrice ha lavorato molto con l'umorismo. Sì, ci ho proprio trovato l'umorismo inteso in senso pirandelliano, prima come avvertimento e in seguito come sentimento del contrario. Ogni personaggio è molto infelice e insoddisfatto in un modo che l'autrice esaspera talmente tanto da renderlo comico ma direi anche patetico.
Soltanto per il fatto di essere in quel luogo però tutti iniziano ad essere felici, perché tutti capiscono quello che vogliono veramente e lo ottengono, anche in modo comico, bizzarro e triste allo stesso tempo, ma cosa importa? L'importante è godersi il sole, la vita e la ritrovata felicità.
Quindi, un sentimento del contrario con lieto fine: no, non mi è proprio piaciuto.
Rimangono delle belle descrizioni di luoghi veramente incantevoli e una grande voglia di primavera, di fiori, di mare e di sole.


Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Chiara, anch'io non sono stato affatto entusiasta di questo libro. Mi piace l'autrice solo quando descrive il paesaggio naturale; scade molto nell'invenzione di storie piuttosto artificiose. Per cui preferisco i suoi libri 'autobiografici' in cui emerge il suo amore per il giardino, come "Il giardino di Elizabeth".
In risposta ad un precedente commento
Chiara77
02 Febbraio, 2018
Segnala questo commento ad un moderatore
Allora magari in futuro leggerò "Il giardino di Elizabeth", ma per adesso non credo. Avevo letto delle recensioni molto positive su questo romanzo che poi mi ha un po' delusa... Per ora mi prendo una pausa da Elizabeth, che, comunque, fa delle bellissime descrizioni del paesaggio naturale, è vero.
Ciao Emilio!
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo del porto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Urla sempre, primavera
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Indipendenza
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il vino dei morti
Valutazione Redazione QLibri
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
E verrà un altro inverno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La rinnegata
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Alabama
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La non mamma
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
A grandezza naturale
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto la cenere
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sanguina ancora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri