Dettagli Recensione

 
Le correzioni
 
Le correzioni 2020-04-13 14:11:59 Molly Bloom
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
5.0
Molly Bloom Opinione inserita da Molly Bloom    13 Aprile, 2020
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Correggere l'incorreggibile

Che nessuno può cambiare lo sapevo già. Quando si fa un errore si promette di agire diversamente la prossima volta e spesso lo si fa anche, ma a volte è solo un'illusione, i tratti fondamentali di una persona rimangono sempre quelli e prima li accettiamo reciprocamente, meglio è. E nemmeno la parentela aiuta a mitigare la situazione, anzi, ne rappresenta spesso un fattore esponenziale alle distanze che la diversità caratteriale implica. Sono cose che le sappiamo un po' tutti, quindi "Le correzioni" non mi dicono nulla di nuovo sotto quest'aspetto, dato che parla fondamentalmente di legami interpersonali soprattutto all'interno della stessa famiglia. Ma è un libro che mi ha fatto vedere, che mi ha rapita nel suo mondo facendomi sentire parte della famiglia Lambert oppure i Lambert parte della mia famiglia. L'ho trovato abbastanza imperfetto come libro dal punto di vista della forma ma perfetto a livello emotivo in quanto mi ha letteralmente rapita con semplicità e ironia, e nonostante la mole è stato quindi molto scorrevole e leggerlo in questo periodo di quarantena è stato come bere un bicchiere di acqua fresca in una sera di calda estate.

Non bisogna aspettarsi tuffi di profondità o indagine psicologica perché non ci sono, la storia scorre in superficie, ma la trama fitta e dinamica sorretta da una prosa essenziale e ironica con personaggi ben delineati che man mano sembrano diventare sempre più "reali" per il lettore, fanno di questo un libro davvero una lettura godibile in cui magari capita di rispecchiarci in alcune scene oppure di intravedere dei nostri parenti, insomma la famiglia del Mulino Bianco è davvero rara e i Lambert certamente non lo sono, seppur mamma Enid faccia di tutto per esserlo:

"Ogni giorno si sforzava di ripulire la dizione, lisciare le maniere e sbiancare i principi dei bambini, e tutti i giorni affrontava un'altra pila di biancheria sporca e sgualcita."

Un libro quindi sulle imperfezioni, in cui scomode verità escono a galla, oltre che un bel ritratto dell'America degli anni passati in cui fare soldi era un gioco da ragazzi, bastava investire bene in azioni e il gioco era fatto, un periodo di alto consumismo e spreco che perdura tutt'oggi, e che anziché assicurare una certa felicità, paradossalmente, assicura solo depressione e problemi personali. In questo senso non posso non nominare Furore di Steinbeck: ho provato lo stesso piacere nel leggere quest'altro grande romanzo americano, un classico ormai, dove mi ha colpito moltissimo l'unione della famiglia, che in condizioni di estrema povertà e disperazione trovano consolazione nel stare insieme e nel sostenere l'un l'altra. Ricchezza dispersione e contrasti in "Le Correzioni" contro povertà, unità e amore in "Furore"... si vede evidentemente che i soldi non fanno la felicità.

Passando alle cose che non mi hanno convinta inizio dal dire che ho trovato molta carne sulla brace seppur Franzen riesce benissimo a non annoiarti, certe scene le ho viste inutili e noiose (come ad esempio la parentesi sulla Lituania), altre accennate ma non sviluppate a sufficienza (la storia del licenziamento di Chip e il guaio con Melissa) anche la struttura del romanzo suddiviso in cinque parti ognuna dedicata ad un personaggio non mi ha convinta, l'ho trovata "facile", anche se mi ha ricordato la struttura di 2666 di Bolano. Una nota negativa anche per il finale, considerato l'incipit angosciante e anche l'andamento del romanzo mi aspettavo un finale un po' più forte invece no. Anzi, a tratti mi è sembrato patetico, come ad esempio la scena del Natale in cui Gary, prima della partenza, vuole imporsi sulla famiglia e fare come dice lui- gli altri accettano ma peccato perché era una decisione e una presa di coscienza già avvenuta in precedenza tra Denise ed Enid. Pertanto il finale è stato più un rallentamento naturale della storia piuttosto che uno sprint inaspettato, della morale che "nessuno può cambiare", una volta formatosi il carattere, rimarrà quello. Più che correggere bisognerebbe venirsi incontro e accettarsi.

Per concludere un libro davvero incantevole e al quale perdono piccoli nei e che mi ha fatto una bella compagnia, leggerò sicuramente altro di Franzen.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

8 risultati - visualizzati 1 - 8
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Ciao Ioana, innanzitutto complimenti per la recensione. E' vero quello che dici, ne "Le correzioni" c'è molta carne sulla brace, forse troppa, ma se dopo vent'anni il romanzo è ancora così tremendamente attuale probabilmente vuol dire che è riuscito a toccare dei punti nevralgici della società contemporanea e dei rapporti interpersonali, cosa che lo rende a mio avviso un vero e proprio classico. Non so se questo renda Franzen un grande autore, personalmente ho qualche dubbio in proposito, ma dovrei leggere un altro dei suoi non numerosi romanzi per verificarlo, e questo non l'ho ancora fatto. Mi incuriosisce "Forte movimento", che potrebbe anche essere (perchè no?) una delle mie prossime letture.
In risposta ad un precedente commento
Molly Bloom
14 Aprile, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Giulio, grazie! Si, è un grande scrittore seppur imperfetto. Mi ha dato l'impressione di non aver fatto grandi sforzi nella stesura, il tutto sembra molto naturale e fluido nonostante appunto la grande quantità di dettagli e riesce benissimo a tenere alta l'attenzione del lettore, che è un gran pregio a mio avviso. Io credo di proseguire con "Libertà", magari quest'estate. Buone letture!
Ciao Ioana, ho letto con grande interesse il tuo commento, devo dire che pensavo fosse un capolavoro viste le recensione entusiastiche che raccoglie, certo la discrepanza tra forma e contenuto e piacevolezza aiuta a capire...Comunque è in lista da tempo e lo lascio, ancora.
In risposta ad un precedente commento
Molly Bloom
14 Aprile, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Laura, dipende da che punto di vista lo si guarda. Sicuramente è un buon libro e su quello non ci piove, soprattutto piacevole e fresco e Franzen molto abile con la penna nel creare dialoghi e situazioni molto vere e attuali. Personalmente non lo considero un capolavoro ma sicuramente un ottimo libro che regala molto al lettore.
Ioana, complimenti per la franchezza e la capacità di non misurare il livello del libro con la 'piacevolezza' della lettura!
Mi accorgo che il testo non suscita in me quell'interesse e quella curiosità che inducono a scegliere un libro invece di un altro.
In risposta ad un precedente commento
Molly Bloom
14 Aprile, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Emilio! In effetti sono due cose diverse e bisogna sempre cercare di valutarle separatamente. Il mio interesse per questo libro, invece, è man mano aumentato nel tempo, magari succederà lo stesso a te. Buone letture!
Ciao Ioana, grazie per l'ottimo commento. A me Franzen piace e lo ritengo un grande scrittore, ho letto Purity e Libertà e mi succede di ripensarci a volte (considerando che leggo abbastanza devo dire che non mi succede con tutti i romanzi, anzi). Mi manca questo ma non credo che aspetterò ancora molto.
Un caro saluto
Chiara
In risposta ad un precedente commento
Molly Bloom
15 Aprile, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Chiara! Vedrai che ti regalerà dei bei momenti, buona lettura! :-)
8 risultati - visualizzati 1 - 8

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Una buona madre
Finché non aprirai quel libro
Quel tipo di ragazza
Bournville
Due settimane in settembre
La fornace
Il libro delle luci
Il peso
Notte di battaglia
La vita prima dell'uomo
Le strane storie di Fukiage
Mao II
Sipario, l'ultima avventura di Poirot
Il sale dell'oblio
La casa dell'oppio
Un circolo vizioso