Chiamami buio Chiamami buio

Chiamami buio

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Chiamami Buio non è un romanzo per tutti ma una storia adatta a lettori che amano i sapori forti. Il protagonista, un poliziotto borderline e cocainomane, si muove in una Milano abitata da personaggi che non vorremmo conoscere. Il linguaggio è crudo, lo stile spesso ironico, ma di un’ironia un po’ malata, che spaventa. A tutti coloro che cercano una lettura “rilassante”, una “bella storia”, un finale rassicurante dove il Bene trionfi sul Male, consigliamo un altro libro. Chi invece cerca una lettura fuori dai soliti percorsi, una storia inquietante e destabilizzante, un finale alla Rambo e, soprattutto, un personaggio, a modo suo, indimenticabile, ha trovato il libro giusto.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0  (3)
Contenuto 
 
4.0  (3)
Piacevolezza 
 
4.7  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Chiamami buio 2015-03-11 20:24:45 Vincenzo1972
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
5.0
Vincenzo1972 Opinione inserita da Vincenzo1972    11 Marzo, 2015
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Milano come Sin City...

Ho adorato Rosso Italiano, una sorpresa, una lettura piacevolissima quanto la visione di un film di Tarantino o Rodriguez, i miei registi preferiti.
Ma se in Rosso Italiano l'autore tinge di 'pulp' la sua storia senza farsi prendere troppo la mano, educatamente direi, quasi come se lui stesso si fosse imposto una sorta di censura, in Chiamami Buio le catene si rompono, le tinte pulp sfociano nel trash-splatter estremo non certo adatto a lettori facilmente suscettibili.
Anche la trama ne risente, meno curata e più scarna rispetto a quella di Rosso Italiano, e porta in primo piano in un crescendo di volgarità ed oscenità le nefandezze perpetrate in uno scorcio della periferia milanese, la 'discarica', dove gli unici esseri viventi dotati di un minimo di umanità sembrano essere i cani randagi.
E questa sporcizia morale dilaga ovunque, infetta chiunque, anche il protagonista Buio, poliziotto corrotto, cocainomane e puttaniere la cui vita si basa su tre regole fondamentali:
"Prima regola dello sbirro che vuole arrivare alla pensione: fatti i cazzi tuoi.
Seconda regola: non ti distrarre e continua a farteli, che stai andando bene.
Terza regola: se non hai seguito le prime due, la terza non ti serve più a una madonna perchè sei già crepato da un pezzo."
E la sporcizia dilaga anche tra le pagine del libro, il turpiloquio abbonda, ogni singolo periodo è infarcito di parolacce, bestemmie, spesso colorite e fantasiose.
Coooomunque... sapete cosa vi dico.. a me è piaciuto, cazzo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
180
Segnala questa recensione ad un moderatore

Chiamami buio 2013-11-21 16:08:28 Fonta
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Fonta Opinione inserita da Fonta    21 Novembre, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Giallo, noir..si parla comunque di tinte forti!!!

Buio è il protagonista di questo libro di Massimo Rainer.

Buio è un poliziotto, cocainomane, corrotto, violento e disposto a tutto.

Buio è l'antipode dell'eroe che troverete in qualsiasi altro poliziesco. Non agisce per il bene, non fa del bene e la vita o la sicurezza dei comuni cittadini non gli sta a cuore...è insomma l'antitesi dei bei paladini del bene.

Il mondo dove vive Buio è più pesto del suo nome, morte, violenza e denaro lo stanno portando alla deriva e lui...beh, non aspettatevi lo porti in salvo.

Allora perchè leggere un libro che già dopo poche pagine vi porterà il più lontano possibile dal lieto fine? Perchè fossilizzarsi a seguire un personaggio che bestemmia in chiesa, uccide e sniffa?
Bhe, la risposta forse è più semplice di quanto crediate..perchè è tutto talmente tanto paradossale che non si riesce a staccare gli occhi dal libro e si vuol vedere dove e come può finire un libro così! E non ne resterete delusi..fidatevi!

Vi è mai capitato di vedere un quadro o una foto che non vi piace, o meglio, non rispecchia i canoni di bellezza che vi siete sempre prefissati..lasciandovi in qualche maniera schifati? Sì? E vi è mai capitato di continuare a fissare questo quadro/foto e di continuare a pensare poi a quanto era strano e particolare? Beh, non so se ho reso l'idea ma Massimo Rainer è riuscito a fare questo con me..mi ha stravolto il punto di vista, mi ha fatto leggere ed apprezzare un libro dalle tinte che non avrei mai letto! Mi sono avvicinato a questo libro per curiosità e su consiglio di amici...beh...se dovessi riassumerlo in una parola è ECCESSIVO! Forte..troppo forte, violento..troppo violento, esagerato..troppo esagerato! Ma alla fine la trama è buona e l'idea di fondo è destabilizzante quanto bella!

Non è un libro per tutti, nel senso che non lo consiglio a chi vuol leggere qualcosa di leggero per dormire placidamente.,,è un libro per i CURIOSI, per chi vuole osare!

Buona lettura

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Don Winslow
Libri dalle tematiche e dal linguaggio forte
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore
Chiamami buio 2012-11-09 23:25:56 Rokiweb
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Rokiweb Opinione inserita da Rokiweb    10 Novembre, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

COOOMUNQUE……

Massimo Rainer autore di libri noir. Di quelli forti, tosti che “spaccano”. Non è uno stile di noir per tutti secondo me. Personalmente il mio approccio al libro è stato di scetticismo perché non è proprio il mio genere….beh sono rimasta piacevolmente colpita e vi giuro non pensavo! E’ stata una bella scoperta….una lettura interessante, avvincente!
Un inizio travolgente di grande impatto e ti rendi subito conto che libro ti trovi davanti a cosa vai incontro. Una scrittura pesante forte diretta. Un linguaggio colorito che ti può sembrare eccessivo inizialmente ma proseguendo ti passa in secondo piano. Anzi non ci fai neanche più caso perché così deve essere non ci sono alternative. Un ritmo incalzante non ti da tregua. Un susseguirsi di colpi di scena fino al “punto” dell’ultima pagina.
Una trama che al primo momento ti può sembrare semplice ma che si infittisce sempre di più man mano che vai avanti. Tanti personaggi che sulle prime non riesci a focalizzare si intrecciano, si scontrano dando tutto un senso diverso alla storia. E poi c’è “Buio” IL grande personaggio. Un personaggio machiavellico, strafottente, cinico….un personaggio sopra le righe.
Consiglio vivamente la lettura di questo noir a tutti coloro che amano libri a tinte forti. Quei libri che ti lasciano un segno dentro e che non riesci a dimenticare facilmente!
Grazie Massimo
Buona lettura!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Anello di piombo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elefante a sorpresa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ladra di frutta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La danza del Gorilla
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
4.1 (3)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri