Narrativa italiana Gialli, Thriller, Horror Così crudele è la fine
 

Così crudele è la fine Così crudele è la fine

Così crudele è la fine

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


In una Roma attraversata da omicidi silenziosi ed enigmatici, che gettano una luce nera sulla città, il commissario Mancini per la prima volta dopo molto tempo accoglie la sfida con nuova determinazione. Perché ora Enrico Mancini non è più l’ombra di se stesso: supportato dalla psichiatra della polizia che l’ha in cura, e affiancato dalla fedele squadra di sempre, si lancia alla ricerca di indizi che gli permettano di elaborare il profilo del killer. Costretto a rincorrere l’assassino passo dopo passo, vittima dopo vittima, tra i vicoli e le rovine della Roma più antica e segreta, il commissario capisce ben presto che il killer è anomalo, sfuggente come un riflesso. E in un gioco di specchi tra presente e passato, tra realtà e illusione, la posta finale non è solo l’identità del serial killer, ma quella dello stesso Mancini. Scritto con maestria, carico di tensione narrativa e letteraria e forte dell’ambientazione in una Roma inesplorata, Così crudele è la fine è un’entusiasmante e vorticosa sfida al lettore, che accelera senza sosta sino al finale indimenticabile.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
2.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Così crudele è la fine 2018-08-29 17:06:28 ornella donna
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    29 Agosto, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

morte nei siti archeologici romani

Dopo aver pubblicato E’ così che si uccide e La forma del buio, Mirko Zilahy scrive Così crudele è la fine, concludendo così la trilogia che vede protagonista il commissario Enrico Mancini. Un libro che:
“è un thriller che indaga sul tema dell’identità, raccontato ed analizzato dalla letteratura e dalla psicoanalisi, ma anche dalle arti figurative di ogni tempo e latitudine. Dalle considerazioni ai saggi di Jung e Freud fino alle opere di Stevenson, Wilde, Collins, e, ovviamente, Poe.”
Due sono gli omicidi di cui deve occuparsi: l’uccisione del pianista Paolo Tancredi a cui vengono amputate quattro dita e quello di Monica Langi, ex assistente sociale a cui vengono, invece, tranciate di netto le orecchie. Due persone ammazzate e ritrovate morte dentro siti archeologici. Enrico Mancini, però:
“E’ una vecchia conoscenza della cronaca nera della capitale. Una leggenda che si sta trasformando in farsa, in un tragico bluff, un profiler formatosi niente meno che alla scuola americana di Quantico, un professionista di specchiata integrità, un indagatore acuto e infallibile…. (…) Oggi è un vedovo afflitto da un lutto patologico, dedito all’alcol e ormai senza nerbo. “.
Non c’è scampo in questa indagine per lui, perché:
“la vita è davvero buffa. E la fine è così crudele”.
Un libro alla ricerca di una propria identità, in un continuo rimando di giochi degli specchi, carico di potenza e di pathos. Una narrazione, però, che ho trovato pesante, con poco ritmo, ristagnante ed oppressiva. Verso la fine poi si riprende un po’, ma nella precedente latita e con scarsi colpi di scena. Mentre la raffigurazione visuale di Roma, della sua bellezza, dei suoi siti archeologici, antichi e misteriosi, non sono solo uno sfondo, ma sono parte integrante e precipua del testo stesso e del suo dipanarsi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri