Fango Fango

Fango

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Livorno. La sera del 9 settembre 2017 alla porta di Giacomo Donati, personaggio poco pulito che vive fotografando e ricattando coppie clandestine, si presenta Jamila, una prostituta che lavora nello strip club di un amico. La giovane vuole assumerlo per scagionare il fratello Chaid, un piccolo spacciatore accusato dell’omicidio di una ragazza. Donati però, che aveva conosciuto la vittima da bambina, si rifiuta categoricamente di aiutarla, anche se lei giura che il fratello è stato solo incastrato. La mattina seguente, dopo la tremenda alluvione che nella notte colpisce la città, Donati scopre che anche Jamila è tra i morti causati dal disastro. Tragica casualità o qualcuno ha voluto metterla a tacere? Roso da una ritrovata coscienza, comincia a indagare sfruttando i suoi contatti nella malavita locale e coinvolgendo anche Anna, un agente di polizia con cui ha una relazione. A poco a poco si renderà conto di un disegno ben preciso, che lo porterà a inciampare in un grosso traffico di droga gestito dalla 'ndrangheta, e, senza quasi rendersene conto, si ritroverà coinvolto in prima persona in uno sporco gioco in cui proprio lui sembra essere il capro espiatorio perfetto. In una caccia all'uomo che diventerà sempre più serrata, sullo sfondo di una Livorno ferita e piegata sotto il fango e i detriti, riuscirà Donati a salvarsi e a scoprire la verità?



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Fango 2021-06-07 09:05:40 ornella donna
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    07 Giugno, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'alluvione a Livorno


Fango. Fango ovunque. Fuliggine indefinita che ricopre ogni cosa, anche il più nero dei peccati umani. Difficile da rimuovere come il male commesso dagli umani.
Ma Fango è anche il titolo del nuovo romanzo di Diego Collaveri, che dopo aver intrattenuto i lettori con le imprese del commissario Botteghi, torna in libreria con un testo di genere particolarmente arguto e convincente.
E il fango è sicuramente la metafora di vita che percorre l’intera narrazione. Livorno è in preda ad un’alluvione mai vista prima , nel settembre 2017, per cui:
“Trattandosi di una situazione senza precedenti nella storia di Livorno, non esistevano piani precisi o procedure per affrontare il disastro a livello cittadino, né il giusto numero di personale e mezzi. (…) Le esondazioni avevano lasciato ovunque uno strato di melma in cui giaceva di tutto, presto l’aria sarebbe divenuta irrespirabile, creando anche notevoli problemi igienici.”,
e Giacomo Donati, un individuo un po’ sui generis, è preda dei suoi fantasmi. Lui vive ai margini, si arrabatta qua e là, fotografando coppie clandestine o per conto dei traditi, o per ricattare gli stessi. Separato dalla moglie, che ha tentato, senza riuscirci, di dargli una parvenza di normalità, la sua vita è un po’ allo sbando, per cui:
“In fondo quella vita non mi apparteneva, non era proprio adatta a me; mi ero solo illuso di essere una persona diversa da quel ragazzetto cresciuto in periferia, tra risse e mille guai, sempre a un’impronta dal rimetterci la pelle come se non avesse niente da perdere, in un mondo ai margini della legalità che aveva regole tutte sue.”
In quella stessa notte dell’alluvione bussa alla sua porta Jamila, una prostituta, che gli chiede di scagionare il fratello Chaid, accusato di aver ucciso una giovane ragazza Elisa. Lui non ne vuole sapere e rifiuta in malo modo l’incarico. Ma il giorno dopo Jamila viene trovata morta. E’ stata uccisa? O la colpa è dell’alluvione? Il fatto increscioso scuote la coscienza, un po’ sporca, di Giacomo che decide di seguire una sua personale inchiesta. Riuscirà nell’intento? Si apre in questo modo una grande caccia all’uomo destinata a sconvolgere il nostro protagonista.
Con un stile adrenalinico e molto intenso Diego Collaveri racconta una storia di genere destinata ad avere successo. Una trama ben congegnata e mai scontata, un finale sorprendente, un tratteggio di personaggi sapiente e minuzioso sono i tratti salienti di questo libro. Destinato ad essere amato dai cultori del genere thriller e molto apprezzato da tutti i lettori che vogliono godersi un romanzo di grande malia e di sapienza letteraria.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tre gocce d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il rogo della Repubblica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dove le ragioni finiscono
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
L'inverno dei Leoni. La saga dei Florio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Yoga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri