Giallo pastello Giallo pastello

Giallo pastello

Letteratura italiana

Editore



Fortunato è un giovane pigro e sognatore che trascorre gran parte dei pomeriggi estivi nella quiete del suo ovattato appartamento con la precisa intenzione di disintossicarsi da mesi di quotidiano logorio. La sua esistenza, volutamente monotona e abitudinaria, è costellata di insicurezze e piccole ossessioni, inclusa la convinzione di essere perseguitato da un destino ostile e imperscrutabile. Un sabato di settembre, seppur di malavoglia, Fortunato si mette in viaggio, in compagnia di un’avvenente vicina, per un breve soggiorno in campagna presso un’anziana e facoltosa zia. È l’inizio di un vero e proprio incubo.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.4
Stile 
 
4.5  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
4.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Giallo pastello 2009-02-25 15:24:36 Anna
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Anna    25 Febbraio, 2009

Giallo Pastello

Racconto giallo scritto in modo fluido, accattivante e dai contenuti non cruenti leggibili dal grande pubblico. Fortunato è un uomo tranquillo, solitario, a tratti scorbutico, un pò tontolone ma di buon cuore, timoroso di esporsi in prima persona, superstizioso quanto basta per soffrire di paure e timori. Ha un lavoro che non lo gratifica come vorrebbe, una casa ordinata e pulita tipica delle persone pignole e fa una vita da single non per propria scelta.

Che dire poi dell'affascinante ma arguta vicina di casa Stella? Caduta quasi per caso in questa avventura al fianco dello sconosciuto vicino di casa, si dimostrerà valida spalla per il nostro protagonista. Una sorta di investigatrice in erba che riuscirà a indirizzare Fortunato nella giusta analisi dei vari tasselli che compongono il puzzle. Considerata da Fortunato alla stregua di una ninfa irraggiungibile, Stella riuscirà a far breccia nel suo cuore suscitando turbamento e coivolgimento. Non mancherà anche la gelosia, sale e pepe dell'amore anche se ancora inespresso.

Molti i personaggi che si susseguono nel racconto; su tutti emerge la figura della zia Clara, donna d'altri tempi dal carattere forte, quasi arcigno che si rivelerà tutt'altro che una vecchietta malandata e sprovveduta, anzi...

Il resto è costituito da eventi inspiegabili, da personaggi ambigui e sfuggenti, da frasi sibilline, da atteggiamenti compromettenti e di dubbia interpretazione, dall'ombra agghiacciante di riti satanici, da vittime innocenti in incidenti inspiegabili.

Un intreccio di vicende che spingono il lettore coinvolgendolo fino all'ultima riga.

Ma proprio fino all'ultima riga nessuno saprà realmente quale epilogo avrà questa storia...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore

Giallo pastello 2009-02-19 22:19:03 giulia
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da giulia    20 Febbraio, 2009

Un ottimo giallo

"Giallo pastello" è un libro dai ritmi serrati, raffinato e originale nella costruzione della trama, scrupoloso e intrigante nella definizione dei personaggi. Il tutto reso ancora più piacevole dallo stile scorrevole, deciso ed estremamente comunicativo. Ho trovato davvero incantevoli le descrizioni dei paesaggi rurali, dominate dalle diverse gradazioni del giallo. Davvero incalzante, poi, la scena nella cantina, che toglie il fiato trascinando il timoroso protagonista (Fortunato) verso un imprevedibile finale... Per una lettura briosa!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un dolore così dolce
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La parata
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri