Narrativa italiana Gialli, Thriller, Horror Il commissario Soneri e la strategia della lucertola
 

Il commissario Soneri e la strategia della lucertola Il commissario Soneri e la strategia della lucertola

Il commissario Soneri e la strategia della lucertola

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

In una Parma innevata, il marcio sembra nascondersi ovunque: la corruzione dilaga, il crimine è fuori controllo e la rabbia cresce. Soneri è il più arrabbiato di tutti perché crede ancora nella giustizia e se la vede sfuggire. Il commissario, infatti, segue una serie di piste confuse: un telefonino abbandonato sul greto del fiume; un vecchio morto di freddo nei sotterranei di un ospizio; la misteriosa scomparsa del sindaco. Sembrano indizi scollegati, eppure Soneri sente che dietro tutti quei casi si cela un'unica strategia. La strategia della lucertola, che depista i predatori lasciandosi dietro la coda. Ma questa volta l'inseguitore non si fa ingannare.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il commissario Soneri e la strategia della lucertola 2015-06-21 07:19:02 Pelizzari
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    21 Giugno, 2015
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

E' il contesto che uccide

Noir italiano ambientato in una Parma nebbiosa e a me molto familiare e molto cara. La storia inizia in sordina e si snoda tra misteri e stranezze e crea un impatto strano perché sembra che in quest’atmosfera un po’ ovattata, un’improvvisa vampa di follia abbia investito la città. All’inizio tutto è intrecciato, poi il libro rallenta un po’, per poi rintracciare e, a modo suo, sbrogliare la matassa dei misteri. L’indagine coinvolge più morti e sparizioni sospette, che alla fine si scopre essere tutte collegate e ciò che le lega è la muffa mefitica di cui è tappezzata la città, che è marcita guardandosi allo specchio pensando di essere il più bel posto del mondo. L’intento dell’autore è quello di far riflettere, al di là delle singole storie, anche sul potere politico che è fatto della stessa pasta omertosa del potere criminale. E quello che più colpisce è che alla fine non hai un nome ed un cognome, perché in questa storia quello che uccide è un assieme di individui e circostanze…è il contesto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il morso della vipera
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Echi in tempesta. L'Attraversaspecchi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il borghese Pellegrino
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il dolce domani
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La congregazione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La strada di casa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Questa tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Giura
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'enigma della camera 622
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
La nostra folle, furiosa città
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le imperfette
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Kaddish.com
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri