Narrativa italiana Gialli, Thriller, Horror Il gioco delle tre carte
 

Il gioco delle tre carte Il gioco delle tre carte

Il gioco delle tre carte

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Ritorna, e siamo alla seconda avventura dopo quella raccontata in La briscola in cinque, la squadra di investigatori del BarLume di Pineta, detto anche «l’asilo senile». La loro attività, unica, più che principale, si svolge nel presidiare il BarLume e, senza sosta, dietro il paravento della partita a carte, passare al setaccio tutti gli avvenimenti di Pineta, in un pettegolezzo toscano senza eufemismi e senza ritrosie. Qualche volta resta nelle maglie fitte della rete, un fatto criminale. In realtà è Massimo, pronto all’intuizione ma svogliato all’azione, che è spinto a investigare, richiesto casualmente dal commissario Fusco.


Recensione Utenti

Opinioni inserite: 6

Voto medio 
 
4.1
Stile 
 
4.3  (6)
Contenuto 
 
3.3  (6)
Piacevolezza 
 
4.3  (6)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il gioco delle tre carte 2015-02-28 11:41:02 Illary
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Illary Opinione inserita da Illary    28 Febbraio, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

IL GIOCO DELLE TRE CARTE

Dopo aver letto ed apprezzato molto “La Briscola in cinque” mi sono dedicata al secondo episodio dei delitti del BarLume…
Il protagonista è sempre “Il Barrista” Massimo, titolare del BarLume, l’ambientazione sempre la cittadina di Pineta, ed il mitico sfondo sono sempre i quattro ottuagenari, clienti fissi del Bar, che trascorrono il loro tempo fra il gioco delle carte ed i pettegolezzi di provincia.
Scritto in parte in dialetto toscano, ma facilmente comprensibile, mi ha nuovamente colpito l’ironia e l’acume del Malvaldi nel mettere in parole i discorsi dei “terribili vecchietti” in contrapposizione con lo svogliato ma intelligentissimo Massimo. Insomma una lettura fresca e leggera, anche se questa volta il delitto è meno coinvolgente e meno centrale nella trama del libro, che più che un giallo sembra a tratti un romanzo comico.
Mi riservo a questo punto di leggere il terzo capitolo della serie per un giudizio definitivo sull’autore.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi ha voglia di una lettura leggera, sconsigliato agli amanti del tradizionale ed immortale genere giallo.
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il gioco delle tre carte 2013-02-06 15:39:23 MrsRiso13
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
5.0
MrsRiso13 Opinione inserita da MrsRiso13    06 Febbraio, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Kaigi a Pineta

Seconda puntata di questa serie di gialli semplici e diretti, in cui le vicende vengono raccontate attraverso il vociare di Massimo, il barista co-investigatore del Barlume, e dei suoi assidui ultra-settantenni clienti abituali. In dialetto livornese/pisano, dove la l è spesso sostituita dalla r e le bestemmie fanno da punteggiatura, ci viene raccontata la morte e le indagini che porteranno a trovare l’omicida di un professore giapponese, a Pineta per un congresso.
Ancora una volta, il giallo fa da sfondo alla quotidianità dei quattro nonnetti, che con la loro dialettica, le loro fissazioni e i loro proverbi prendono sotto braccio il lettore e lo trascinano con se. Non ci si deve, quindi aspettare intrighi internazionali, spie e sette segrete, ma soltanto un po’ di sano intrattenimento, quella giusta dose di risate e un piccolo intermezzo poliziesco forniti attraverso chiarezza descrittiva, trama credibile e personaggi ben caratterizzati.
Non è un capolavoro, ma piace!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
gli altri della serie
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il gioco delle tre carte 2012-03-16 14:10:02 Henry
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Henry Opinione inserita da Henry    16 Marzo, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Nuovamente a Pineta

Malvaldi ci porta nuovamente a Pineta, un paesino della costa toscana, dove un povero barista si trova coinvolto, suo malgrado, in un’indagine per omicidio. Durante un congresso è stato ucciso un luminare giapponese e il commissario Fusco, già aiutato in un altro caso, chiede aiuto a Massimo, proprietario del BarLume. Nel suo locale quattro clienti abituali, nonché terribili vecchietti, s’impicciano del caso. Tra una partita a carte e l’altra si fanno congetture sul movente e sul possibile assassino. Massimo con il suo acume saprà indirizzare le indagini nella direzione giusta e ad aiutare nuovamente il commissario Fusco a far luce in questo delitto.

I personaggi hanno perso un po’ di smalto rispetto al loro debutto. Rimane comunque un racconto breve ma godibile, ideale per qualche ora tranquilla in spiaggia sotto l’ombrellone.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
la serie del BarLume
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il gioco delle tre carte 2011-05-31 22:54:55 andrea70
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
andrea70 Opinione inserita da andrea70    01 Giugno, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il meno riuscito

Forse sarò severo ma mi sembra il meno riuscito dei racconti aventi per protagonisti i 4 arzilli nonnetti investigatori del Bar Lume.
Trama gialla davvero inconsistente (non che gli altri scomodassero Agata Christie ma erano un pò più articolati almeno) e le battute in pisano mi sono parse meno graffianti, tutto il racconto è un pò più "pesante" , meno brioso. L'ho letto comunque con piacere ma è sicuramente quello che mi ha entusiasmato di meno.
Come si dice : de gustibus ...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il gioco delle tre carte 2010-10-25 20:18:01 Cristina V
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Cristina V Opinione inserita da Cristina V    25 Ottobre, 2010
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Bravo!

Premetto che il mio giudizio concorda in pieno con quello di Mara, ma proverò comunque a scrivere qualche impressione.
Innanzitutto anche stavolta, come altre, ho iniziato dal secondo romanzo e, come in tutte le serie con gli stessi protagonisti, avrei dovuto "conoscere" i vari personaggi partendo dall'inizio!

E qui si parla proprio di Personaggi: il BARRISTA Massimo,i quattro vecchietti arzilli, habituès del BarLume, sono di una simpatia travolgente!
La mescolanza di italiano e dialetto toscano rende il tutto più gustoso, e strappa parecchie risate.

Poco importa che la trama gialla sia inconsistente! io lo chiamerei un...gialletto; del resto, parecchi altri autori italiani scrivono romanzi gialli che di giallo hanno poco, vedi Camilleri! ma non per questo sono meno apprezzati....
Una rivelazione,dunque, per me, che amo il giallo italiano,tranquillo , senza colpi di scena,senza descrizioni trucide.
E' uno di quei romanzi che ho letto d'un fiato, e nello stesso tempo avrei voluto durasse mesi: è la misura del mio gradimento!

Questo giovane autore, Malvaldi, merita senz'altro una conoscenza più approfondita da parte mia!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Camilleri
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il gioco delle tre carte 2008-12-16 22:27:54 Mara
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Mara Opinione inserita da Mara    17 Dicembre, 2008
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il gioco delle tre carte

Il teatro di questo nuovo romanzo di Marco Malvaldi, un altro giallo dopo il fortunatissimo esordio della "Briscola in cinque", è ancora il BarLume. Non c’è luogo da cui si possa osservare meglio la gente: un caffè accogliente grazie al barista Massimo, frequentato da un gruppo di tremendi vecchietti che si insediano quotidianamente nel suo locale giocando a carte.

La detection si dipana dal momento della morte di un ricercatore giapponese, al congresso, dove Massimo sta svolgendo un servizio di catering, fino alla risoluzione finale, tra file illeggibili e rivalità accademiche.

I pensionati fanno da apparato all'indagine, la discutono, la spogliano, la raffinano, passandola a un comico setaccio di irriverenze. Sotto l'intrigo giallo, spunta la vita di una provincia ricca, dai modi spicci e dallo spirito goliardico, che sopravvive testarda alla devastazione del consumismo turistico.

La trama gialla, in quanto tale, è inconsistente: il libro però piace e diverte, grazie ai personaggi che gravitano intorno al bar, e forse, almeno per me, anche per come è scritto, un misto di italiano e dialetto pisano, con espressioni e uscite che strappano più di una volta una risata.

L'indubbia abilità dell'autore, nel descrivere i personaggi, fa dimenticare la pochezza dell'investigazione vera e propria.

Spero, di leggere presto, un'altra avventura dell'indimenticabile Massimo.

Buona lettura:)

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
21
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il senso della mia vita
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Primavera
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Ohio
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
La selva degli impiccati
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La locanda del Gatto nero
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La pista. La prima indagine di Selma Falck
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo scarafaggio
Valutazione Utenti
 
4.0 (3)
Se scorre il sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il copista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dove crollano i sogni
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cerchi nell'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri