Il tempo infranto Il tempo infranto

Il tempo infranto

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Tutto comincia con una rapina in banca e la morte di un uomo. Oppure, forse, era già cominciato molto tempo prima. Francesco lavora in quella banca e la sua vita cambia di colpo. Il passato torna, a pretendere risposte, a spalancare ferite che è impossibile tenere chiuse. Un passato lontano, eppure molto vicino. Nemmeno trent'anni fa. La fine degli anni Settanta, l'inizio degli anni Ottanta. Una loggia massonica che ha al suo interno militari, politici, uomini dei servizi segreti, banchieri e bancarottieri. E amici all'estero, in Vaticano, in Sicilia. Ragazzi di vent'anni che diventano il più pericoloso gruppo terroristico di estrema destra. Un'organizzazione clandestina che viene da lontano, che cambia faccia, ma non cambia uomini, non cambia ideali. Due magistrati che tentano di capire. E un uomo che qualcuno chiama 86, che molti vorrebbero uccidere insieme ai suoi segreti e che Francesco, invece, vorrebbe conoscere. Il suo presente viene da quegli anni, dalla loro storia. Dal racconto di quell'Italia e di quello che è successo prima e dopo l'esplosione alla stazione di Bologna, il 2 agosto 1980.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.6
Stile 
 
3.5  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
3.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il tempo infranto 2011-11-15 21:33:37 alexmai
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
alexmai Opinione inserita da alexmai    15 Novembre, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Bologna, incancellabile...

C'è l'oscurità, ai limiti della città.
Questo cantava Bruce Springsteen nel 1978, mentre l'Italia cominciava a morire.
Il nuovo romanzo di Patrick Fogli, Il tempo infranto, ci accompagna in quel cuore di tenebra, in quel buio da cui non saremmo mai usciti.
Il buio c'era già prima, c'è stato pure dopo, ma dal 1978 al 1980 ha lasciato una firma di sangue sullo stivale. Il cuore del romanzo è l'attentato alla stazione di Bologna, e si vede che Fogli ha respirato quella polvere da quando era bambino. Il romanzo sembra un racconto reale, sembra che i personaggi siano persone vere, probabilmente perchè molte di loro lo sono. La prima parte è un po' lenta, forse perchè bisogna trovare un posto comodo dove sedersi nella macchina del tempo, ma dalla scena dell'attentato in poi secondo me è una collezione di momenti indimenticabili.
I misteri italiani sembrano davvero essere stati svelati, la veridicità e verosimiglianza si confondono, il lettore è catturato dalla voglia di scoprire quello che accadde veramente.
Nel buio dell'Italia attuale, non è poco.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore

Il tempo infranto 2008-12-02 19:12:35 Carlo
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Opinione inserita da Carlo    02 Dicembre, 2008

Da non perdere

Una lettura da non mancare se, come afferma Giovanni Pacchiano sulla Domenica di Il Sole 24 Ore del 30/11/08, si tratta di un "grande romanzo, che crediamo destinato a restare come una piccola Divina Commedia del nostro tempo".

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri