L'ironia della scimmia L'ironia della scimmia

L'ironia della scimmia

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Marcella Carlotti, per gli amici Rasputin, è una scaltra e imprendibile ladra. Mette a segno i suoi colpi a Bologna, rubando vetture di lusso che poi usa per rubare quel che più le interessa: opere d'arte. A indagare sul caso è Sarti Antonio, sergente della questura di Bologna, che si ritrova ad ascoltare le lamentele dell'ultima vittima, Giulio Messini, un imprenditore a cui è stata sottratta una jeep Grand Cherokee. Sarti sospetta di Rasputin da anni ma non è mai riuscito a incastrarla con le mani sul volante; tra i due ormai si è avviata una sorta di gara che somiglia quasi a un gioco di seduzione. Questa volta è proprio lei, però, ad aiutarlo a ritrovare la macchina, perché dopo averla rubata per compiere l'ennesimo furto di opere d'arte, si accorge che nel bagagliaio sono stati nascosti un cadavere e un ingente quantitativo di armi, del tipo utilizzato durante la Seconda guerra mondiale. Sarti è inevitabilmente coinvolto in una catena di misteri che lo porteranno a un doppio inseguimento mozzafiato tra le macerie dell'Aquila. Ombre di guerre passate tornano a rivivere, la voce di un misterioso prigioniero echeggia da una grotta: quale inquietante segreto è raffigurato nel quadro rubato da Rasputin?



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'ironia della scimmia 2017-07-18 11:25:02 topodibiblioteca
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
topodibiblioteca Opinione inserita da topodibiblioteca    18 Luglio, 2017
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Da Bologna a L'Aquila

Sarti Antonio di professione "questurino", è protagonista dell'ennesima avventura scritta dal suo creatore Loriano Macchiavelli. Questa volta il poliziotto con la colite cronica, operativo presso la Questura di Bologna dovrà risolvere un intricato caso, ambientato tra la solita e immancabile Bologna e la città de L'Aquila, con tutti i problemi non ancora risolti legati alla ricostruzione post-terremoto. Tutto ruota attorno al furto di un quadro del pittore settecentesco Francesco Malagoli intitolato "La scimmia che ride" e che sembra interessare a molte, troppe persone appartenenti ai servizi segreti di diversi Paesi tra cui l'Italia, il Regno Unito, la CIA, tutti pronti a non fermarsi davanti a nulla ed a nessuno pur di mettere le mani sull'opera che sembra portare dietro di sé un segreto troppo importante da svelare e che trova la sua origine nei meandri della Seconda Guerra Mondiale.

Si tratta di una classica lettura estiva consigliata a chi ama i gialli intricati e conosce già il Commissario Sarti, o magari desidera avvicinarsi per la prima volta a questo personaggio sicuramente molto normale ed anche molto meno dotato di quell'acume indagatore che invece altri celebri detective della letteratura gialla e noir sembrano possedere . Questa volta poi la trama risulta avvalorata da una vicenda che scorre parallela nel passato durante la guerra, che riguarda molto da vicino la storia italiana del periodo fascista, e che si rivelerà fondamentale per comprendere le dinamiche dell'indagine. Altro aspetto degno di nota sono inoltre i continui rimandi all'attualità dei nostri giorni, la denuncia dei ritardi imputabili alla politica ed alla burocrazia italiana che non ha saputo reagire prontamente al disastro provocato dal terremoto a L'Aquila nel 2009 con i conseguenti disagi per la popolazione (il libro è stato scritto nel 2012 circa 3 anni dopo il terremoto quindi).
Gli elementi che invece potrebbero non essere apprezzati sono rappresentati da una certa farraginosità nel meccanismo narrativo che a lungo andare potrebbe stancare e appesantire la lettura in quanto solo nelle ultime pagine sarà possibile avere una visione d'insieme, oltre al fatto che l'autore spesso e volentieri infarcisce la vicenda con opinioni personali, battute sarcastiche, digressioni per raccontare più approfonditamente alcune sfaccettature dei vari personaggi. Ma questi aspetti rappresentano comunque il "marchio di fabbrica" dell'autore, per chi lo conosce.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
altri romanzi con protagonista Antonio Sarti questurino o in generale altri gialli di Macchiavelli
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La banda dei colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La mappa nera
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La quarta profezia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita paga il sabato
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (2)
Obscuritas
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli avversari
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Le sorelle Lacroix
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultimo figlio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Questo post è stato rimosso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I killeri non vanno in pensione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Voci in fuga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Morte accidentale di un amministratore di condominio
Appuntamento mortale
Chiedi al portiere
La vita paga il sabato
La Svedese
Scripta manent
Un volo per Sara
Il terzo vizio. La prima indagine del capitano Spadafora
Undici morti non bastano
Una stella senza luce
Il tessitore
Il gigante e la Madonnina
Terrarossa
Se son rose moriranno
Rancore
Racconti sull'innominabile