Narrativa italiana Gialli, Thriller, Horror Niente è mai acqua passata
 

Niente è mai acqua passata Niente è mai acqua passata

Niente è mai acqua passata

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Il vice commissario Carrera avrebbe potuto fare molta strada, dentro la questura di Milano, se fosse stato capace ogni tanto di tacere. Ma non sarebbe stato Rudi Carrera. Non è un’indagine “giusta” quella in cui si è lasciato coinvolgere dopo aver salvato una giovane prostituta da uno stupro. «A chi vuoi che gliene freghi di qualche puttana». A Carrera gliene frega. E anche a Beppe Modica, da quando sua figlia è scomparsa e ha capito che la fine più probabile è che sia stata rapita dal racket della prostituzione. Il racket della prostituzione, a Milano, è una brutta cosa: la criminalità albanese si muove con violenza, con moltissimi soldi, e con disprezzo della vita: quella delle ragazze che umiliano, violentano e vendono, e quella di chi cerca di ostacolarli. E infatti il prezzo che Carrera dovrà pagare, per essersi infilato in questa storia, sarà davvero altissimo.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Niente è mai acqua passata 2016-08-14 11:57:22 Pupottina
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Pupottina Opinione inserita da Pupottina    14 Agosto, 2016
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non è mai acqua passata

"Credevo che fosse giusto. Ma ormai è acqua passata."
"Niente è mai acqua passata."
Finché c'è qualcuno che cerca, spera, ama, non è mai acqua passata. Ecco il senso del quarto romanzo che ha come protagonista il vice commissario Rudi Carrera della questura di Milano.
Carrera è un personaggio a tutto tondo, destinato ad evolversi pur continuando, fermamente e ossessivamente, a rincorrere la giustizia: la verità ad ogni costo per vendicare gli innocenti.
Come dice l'autore, ALESSANDRO BONGIORNI, «Scrivere è un mestiere bellissimo. Ti permette di creare mondi, di tirare fuori quello che hai dentro, di fare ricerche che altrimenti non faresti, di sviluppare ragionamenti, di dare davvero qualcosa.» Lui ci è riuscito alla perfezione, scrivendo un romanzo dinamico, avvincente, dal ritmo rapido. È coinvolgente, a tal punto, da mantenere viva l'attenzione del lettore per quasi quattrocento pagine, che scorrono costruendo un mondo di personaggi verosimili, convincenti, possibili, quasi reali.
È un ottimo poliziesco, ambientato a Milano, con la sua vita frivola, dinamica, pulsante, ma anche ricca di insidie e pericoli, di desideri e vere e proprie ossessioni. Ma è anche un mondo in cui regna la criminalità e la lotta contro il crimine (in questo caso il racket della prostituzione) è destinata a perdersi nei meandri della burocrazia e nel turbinio di voci ed eventi apparentemente non connessi. In questo mare di voci, quelle dei più deboli non vengono ascoltate, generano confusione e si sommano al caos che già c'è e che nessuno riesce a fermare.
Troppe donne soffrono terribilmente, scompaiono, muoiono in questo romanzo.
A tentare disperatamente di proteggerle, di fare la cosa "giusta", c'è Carrera e la sua squadra.
Ma c'è anche Beppe Modica, un uomo che ha rinunciato a tutto pur di trovare Giada, la sua unica figlia, scomparsa quattro anni prima e dimenticata da tutti, ma non da lui.
Le strade di Rudi Carrera e Beppe Modica sono destinate ad incontrarsi. Si aiuteranno, poiché entrambi sono a caccia di verità e giustizia. Entrambi hanno qualcosa che li unisce: credono nelle seconde opportunità e non perdono le speranze.
Rudi Carrera è uno che ama Milano, in modo viscerale, e nello stesso modo ne conosce bene l'anima violenta e terribilmente crudele, quella che affonda le sue radici nella criminalità. Carrera non sa trattenersi, quando sente di dover fare tutto il possibile per ottenere giustizia e di essere uno dei pochi ad averla nel cuore, nella mente, nell'anima, come se ottenere giustizia fosse la sua più grande ossessione.
"È una parte di me. Non è tutto, ma esiste."

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri