Non si uccide per amore Non si uccide per amore

Non si uccide per amore

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Quella camicia è del marito, ucciso vent'anni prima senza che mai sia stato trovato il colpevole, e quel biglietto sembra scritto da una donna. Ma tanto tempo è passato: perché riaprire antiche ferite? Libera ha sempre cercato di dimenticare, piano piano ha messo su un'attività che funziona, se la cava abbastanza bene, altri uomini la sfiorano e la corteggiano. Eppure, quel buco nero della sua esistenza continua a visitare le sue notti insonni, tanto più che – ora lo vede bene – alcuni particolari, nell'archiviazione del caso, la convincono sempre meno. E così, dopo essersi improvvisata detective, nei romanzi precedenti, per risolvere i casi degli altri, questa volta Libera vuole trovare il coraggio per rivangare le vicende del suo passato. Con l'aiuto della madre, eccentrica insegnante di yoga dalla battuta facile e dai costumi spregiudicati, e di una giovane cronista di nera con un sesto senso per i misteri – e nonostante la vana opposizione della figlia poliziotta – Libera si spingerà dalla sua Milano fino in Calabria, per trovare una risposta alle domande che l'opprimono da vent'anni e per guardare in faccia l'amara verità. E per scoprire che forse il nemico si nasconde molto più vicino di quanto avesse mai immaginato.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Non si uccide per amore 2018-04-27 08:09:15 ornella donna
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    27 Aprile, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un dolore dal passato

Dopo La sposa scomparsa e La fioraia del Giambellino, torna Rosa Teruzzi con Non si uccide per amore: un simpatico e fresco giallo con protagonista la fioraia Libera, con sua madre Iole e sua figlia Vittoria. Un testo velato da una sottile melanconia e da una rabbia repressa per vent’anni, che a tratti pare una vendetta.

Libera, Iole e Vittoria abitano in un casello ferroviario ristrutturato. Libera confeziona bouquet personalizzati, dopo aver fatto per tanti anni la libraia, mentre la figlia Vittoria entra in polizia seguendo di fatto le orme di un padre conosciuto poco, ma molto amato e mai dimenticato, e la nonna Iole vive…. Lei vive la vita a modo suo, eccentrica, con tanti giovani amanti, ex figlia dei fiori, che non conosce regole né costrizioni. La vita di Libera è segnata da un grande dolore: la tragica uccisione del marito, brutalmente ammazzato più di vent’anni prima in un garage. La scoperta casuale all’interno di una vecchia camicia di un biglietto, dove gli si dà quello che diventa il suo ultimo appuntamento da parte di una donna, riaccende vecchi dolori mai sopiti e antichi rancori. La donna che gli dà appuntamento è la moglie di un boss calabrese, anche lei scomparsa nel nulla, poco dopo. A Libera non resta che cercare di far luce, perché:

“L’amore non ha colpe. L’amore non ha niente a che fare con la violenza.”.

Un viaggio a ritroso intrigante ed affascinante all’interno di una storia che pare di violenza, ma lo è veramente? L’amore ha varie forme, ha tante sfaccettature, è un caleidoscopio variopinto dai mille volti, anche i più oscuri. Un libro velato, a tratti, anche da una sottile ironia che non può che colpire favorevolmente il lettore. All’insegna dell’assunto, per cui:

“Ogni scelta ci lascia addosso una cicatrice di sofferenza o una ruga di felicità.”.


Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi ha amato ed apprezzato di Rosa Teruzzi, La sposa scomparsa
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La notte più lunga
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri