Notturno salentino Notturno salentino

Notturno salentino

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Una masseria in Salento, una festa, estate. Una Puglia arsa dal sole, meravigliosa e impenetrabile, colonizzata da ricchi milanesi e romani e dalle loro case di villeggiatura, abitata da personaggi astuti e imprevedibili. La tenuta accanto a quella in cui si svolge la festa è appena stata comprata da Livia, che ha poco più di quarant'anni, due figli piccoli, Marta e Tito, e un compagno, Boris, che l'ha lasciata per l'ennesima volta sola, per un viaggio di lavoro. Con lei si sono trasferite due donne, per aiutarla durante la vacanza a badare ai bambini e a sistemare la nuova casa: Cynthia, una conturbante e sensuale ragazza nigeriana, e la polacca Klara, una giovane intransigente e nevrotica. Livia conosce Brando, un misterioso e affascinante signore più grande di lei, che pare non avere altro scopo al mondo se non sedurla. Per gioco e per vendetta, decide di uscire con lui. L'indomani, in un pozzo in fondo al giardino della tenuta, Livia trova il corpo senza vita di Antonio Locandido, un fabbro salentino giovane e sfacciato che ha avuto l'ardire di flirtare con entrambe le ragazze che lavorano per lei. E tutto inizia a precipitare. In un girotondo di turbamenti e bugie, menzogne e omissioni, Livia, che si trova a essere tra i sospettati della polizia, cerca di mettere ordine nella realtà e fare i conti con se stessa, mentre l'indagine intorno alla morte di Antonio si infittisce.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Notturno salentino 2019-02-18 09:07:20 ornella donna
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    18 Febbraio, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Misteri nel Salento

Federica De Paolis, nata a Roma nel 1971,ha pubblicato Lasciami andare e Via di qui, a cui ha fatto seguito Ti ascolto e Rewind. Ora torna in libreria con Notturno salentino, un romanzo dalle profonde atmosfere hitchcockiane, profonde ed accattivanti.
Il romanzo si svolge, appunto, nel Salento, che assume, sin da subito, i contorni di un secondo protagonista della narrazione. Un mondo:
“intellettuale di sinistra, mediamente ricco, che si era sparpagliato nel profondo Sud della Puglia, abitando masserie, torri saracene, trulli e pajare.”
Un ambiente particolare, intessuto da intrighi, misteri e bugie, per cui:
“Erano i segreti, le bugie, le omissioni a impedire un’azione tanto elementare eppure straordinariamente bella.”
Dove i protagonisti stessi sono in balia di debolezze e lusinghe:
“le nostre tentazioni erano venute a farci visita, le avevamo colte afflitti dalla lontananza, con la differenza che Boris si era fermato e aveva portato a casa la testimonianza della sua fedeltà. Io, invece, avevo portato a casa un abbandono.”
Qui Livia, sola in una grande masseria, con due bambini piccoli, Marta e Tito, si reca una sera ad una festa organizzata dalla sua vicina. Si sente abbandonata in mezzo al nulla dal suo compagno Boris, che per l’ennesima volta è partito per una tournee in giro per il mondo. Lì fa la conoscenza di un uomo tanto misterioso quanto ambiguo, tale Brando, che le fa una corte serrata, pur essendo molto più grande di lei, al punto che afferma di aver conosciuto sua madre, morta da poco. Livia, un po’ per vendetta, un po’ per ripicca, accetta di uscire una sera con lui, lasciando i bambini alle cure delle due tate: Cynthi, una sensuale e dirompente ragazza nigeriana, e Klara, polacca, un po’ nevrotica e dai tanti segreti.
E proprio quella sera che viene ucciso Antonio Locandido, un giovane che saltuariamente lavora alla masseria. E’ ritrovato ucciso all’interno di un vecchio pozzo. Ovviamente tutti mentono e tutti hanno molto da nascondere, compresa la stessa Livia, che viene accusata di aver commesso l’omicidio, proprio a causa delle sue plateali omissioni. Sarà l’inizio di una caduta all’interno di un baratro nero ed oscuro, difficile da dipanare.
Un romanzo giallo avvincente ed intrigante, dalla prosa tesa ed incalzante. Atmosfere cupe che inducono il lettore a proseguire nella lettura, sollecitandolo sempre di più. Molto precisa e ricca di particolari è l’ambientazione, per una trama molto bella e di sicuro interesse. Un romanzo sul lato buio degli esseri umani, in preda a sensazioni contrastanti che lo conducono a commettere azioni turpi e bieche. Un’umanità in continuo affanno, variegata e con tanti segreti, quella raffigurata dalla autrice, per un libro che cattura e trascina con grande interesse.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un dolore così dolce
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti di QLibri