Narrativa italiana Romanzi Il movente è sconosciuto
 

Il movente è sconosciuto Il movente è sconosciuto

Il movente è sconosciuto

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Lui e lei, un marito e una moglie, una casa in comune, dei figli in comune, in un’apparente normalità domestica. Sotterraneamente, però, si agitano inquietudini profonde, frustrazioni senza rimedio, e una feroce volontà di dominare l’altro. È lei più che lui a governare le loro vite, finché una malattia improvvisa fa irruzione, scatenando la rabbia che covava da anni e portando a un episodio di inesplicabile violenza. La prova di forza tra i due si accentua, senza mostrarsi mai in modo esplicito. Lei capisce di poterlo tenere definitivamente in pugno, ma nello stesso tempo teme di restare legata per sempre a un terribile segreto del marito, complice, persino schiava. Il lettore sente raccontare prima la versione dell’uomo, gelida e delirante, nella quale arriva a sentirsi, lui sempre così passivo e succube, addirittura uno strumento del destino; poi quella della donna, che scivola a poco a poco in un buco nero fatto di paura e senso di colpa. Una storia densa, increspata da brividi, sullo sfondo di un Appennino emiliano deturpato nel paesaggio e nei rapporti umani.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.5  (2)
Contenuto 
 
3.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il movente è sconosciuto 2018-09-15 04:17:13 Bruno Elpis
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Bruno Elpis Opinione inserita da Bruno Elpis    15 Settembre, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il canto del cigno di un uomo stonato

Marco Santagata concepisce una vicenda incentrata sull’individuazione di quale sia Il movente sconosciuto di azioni inconsulte, criminose, compiute da un personaggio al di sopra di ogni sospetto.

La ricerca del movente sconosciuto viene condotta dal punto di vista di marito e moglie.

Lui, Luigi Ferrari (“Seguito a chiedermi come sarebbe il canto del cigno di un uomo stonato”), patisce il rapporto coniugale (“E' nervosa, acida. Lo è sempre di prima mattina, ma questa mattina è più astiosa del solito”), ha trascorso una vita passiva (“Nella mia vita c’è sempre stato qualcuno o qualcosa che ha deciso per me”), da impiegato modello. Due volte si reca a Monticello (“Alle Fontanelle ci sono nato”) e commette due omicidi (“Sto dando di matto? Il mio cancro è al fegato, mica al cervello!”).

Lei, la moglie Ludovica, conosce – insospettata - il segreto del marito (“Non smettevo di rimuginare su perché Luigi lo avesse fatto, e non ne venivo a capo”), che ha sempre dominato (“Luigi è mite… mite?”), s’interroga sul movente (“Ma ad armargli la mano non era stata una malattia, ne ero certa”) e pensa di individuarlo (“Avevo il movente: il tumore!”), si giustifica (“Non ero stata io a tarpargli le ali, era lui che non aveva mai imparato a volare”), ma naturalmente è consumata dall’angoscia di vivere con i figli accanto a un assassino.

La dimensione più interessante è quella della duplice lettura degli eventi e anche del movente: lo stesso episodio o gesto ha un significato per Luigi e un senso differente per Ludovica.

Giudizio finale: inquietante, matrimoniale e duplice.

Bruno Elpis

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
180
Segnala questa recensione ad un moderatore

Il movente è sconosciuto 2018-08-04 08:19:06 ornella donna
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    04 Agosto, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

un rapporto di coppia all'estremo

Il professor Marco Santagata, docente universitario, profondo e dotto conoscitore di autori come Petrarca, Dante e Leopardi, scrive un libro dal fascino inconsueto: Il movente è sconosciuto.
Un testo difficile, denso , un flusso di coscienza unico raccontato da due differenti punto di vista: al presente per l’uomo, al passato per la femmina. La versione di lui è a tratti gelida, a tratti farneticante; quella di lei trascina e trasporta in un gorgo terrificante ed angoscioso. Fa da sfondo il ritratto di un Appennino emiliano grigio e sofferente, nel quale gli squarci del paesaggio paiono essere in tutto e per tutto identici a quelli dell’animo umano.
Il rapporto di coppia è al centro della narrazione. Lui uomo pigro ed indolente, impiegato all’INPS, scopre di avere una malattia incurabile. Il preda all’insoddisfazione commette atti inconsueti. Lei, moglie insoddisfatta, madre ansiosa di tre figli, sempre affaccendata tra casa e lavoro, che percepisce il buio e il male che le fa da sfondo, ma è incapace di reagire. Uno scenario cupo, grigio, per il ritratto di una famiglia italiana come tante. Purtroppo impietoso e senza scampo.
Un libro scritto con una prosa veloce, intensa e pregna, per una lettura raffinata e di grande spessore narrativo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Odio volare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il detective selvaggio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il mistero degli Inca
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La follia Mazzarino
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Instinct
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Marie la strabica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una perfetta bugia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La bella sconosciuta
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il confine
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tempo dell'ipocrisia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La maledizione delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri