Narrativa italiana Romanzi Il superstizioso
 

Il superstizioso Il superstizioso

Il superstizioso

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Camillo ogni giorno per andare al lavoro attraversa un cavalcavia sopra la linea ferroviaria. Per spezzare la monotonia ha preso l'abitudine di tenere il conto del passaggio dei treni. E si va convincendo che se transitano due convogli la giornata gli andrà bene, ma se è uno solo è bene stare all'erta. Una mattina i treni che gli filano via sotto il ponte sono tre. Niente lavoro per oggi, e Camillo torna a casa. Ma ha appena varcato la soglia che avverte strani rumori; poi il gatto gli sguscia tra le gambe e inciampa rovinosamente. Si ritrova all'ospedale. Non ricorda più niente e mentre riacquista lentamente la memoria lo invade una strana sensazione. Un sospetto si insinua nell'animo di Camillo e la gelosia diventa una ossessione. Intanto come un detective sorveglia la moglie con metodo, con ostinazione. Vuole scoprire il segreto e non sa quale destino lo attende.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il superstizioso 2011-02-04 07:16:53 Ginseng666
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Ginseng666 Opinione inserita da Ginseng666    04 Febbraio, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Superstizione: il vizio dei deboli...

Una lettura che galleggia fra la dura realtà quotidiana e il sogno, anzi l'incubo di una mente che non sa essere razionale e che dà la colpa alla sfortuna nelle sue vicissitudini.
Il protagonista di questo romanzo esilarante è Camillo, un uomo tranquillo, ma che affida le sue sensazioni giornaliere al caso e alla fortuna...Secondo lui il fatto che tre treni siano passati contemporaneamente in una mattinata, è segno di buona fortuna e a causa di questo avvenimento, che gli pare un segno positivo del destino, chiude il negozio e torna a casa per festeggiare...
Ahimè le cose non sono mai così come sembrano, e l'elemento casuale si inserisce nella sua giornata come un fulmine a ciel sereno: mentre entra in casa ode dei sospiri soffocati e inciampa rovinosamente nel gatto; cade e viene trasportato in ospedale...
Qui dopo una perdita momentanea di memoria, si risveglia e inizia a sospettare della moglie...sarà la caduta o ha visto qualcosa che non doveva vedere?
Così, ossessionato dai sospetti di tradimento, diviene il custode e il controllore di sua moglie, convinto oramai che ella nasconde un segreto che egli vuole scoprire ad ogni costo...
Per il sapore grottesco dell'opera, che comunque reputo interessante per l'argomento trattato, consiglio questo libro a tutti coloro che sono superstiziosi per capire che il destino ce lo facciamo da noi, e anche a coloro che non lo sono per sorridere un po'di una delle più note debolezze dell'animo umano.
Consigliato.
Saluti.
Ginseng666

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Come amare una figlia
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il castello di Barbablù
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Delitti a Fleat House
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un volo per Sara
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il caso Alaska Sanders
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Senza dirci addio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Run, Rose, Run. La stella di Nashville
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il vivo mare dei sogni a occhi aperti
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La casa di marzapane
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una stella senza luce
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Che razza di libro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le madri non dormono mai
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Caffè corretto
L'appartamento del silenzio
Lingua madre
Per sempre, altrove
Cara pace
L'assemblea degli animali
Le madri non dormono mai
Sono mancato all'affetto dei miei cari
Divorzio di velluto
Cinquecento catenelle d'oro
Le mogli hanno sempre ragione
Ellissi
Nonostante tutte
La meccanica del divano
Conservatorio di Santa Teresa
Beati gli inquieti