Narrativa italiana Romanzi Quando tutto inizia
 

Quando tutto inizia Quando tutto inizia

Quando tutto inizia

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Silvia e Gabriele si incontrano in primavera, quando i vestiti sono leggeri e la vita sboccia per strada, entusiasta per aver superato un altro inverno. La prima volta che lui la vede è una vertigine. Lei non è una bellezza assoluta, immediata, abbagliante, è il suo tipo di bellezza. Gli bastano poche parole per perdere la testa: scoprire che nel mondo esiste qualcuno con cui ti capisci al volo, senza sforzo, è un piccolo miracolo, ti senti meno solo. Fuori c’è il mondo, con i suoi rumori e le sue difficoltà, ma quando stanno insieme nel suo appartamento c’è solo l’incanto: fare l’amore, parlare, essere sinceri, restare in silenzio per mettere in ordine la felicità. Fino a quando la bolla si incrina, e iniziano ad affacciarsi le domande. Si può davvero prendere una pausa dalla propria vita? Forse le persone che incontriamo ci servono per capire chi dobbiamo diventare, e le cose importanti iniziano quando tutto sembra finito.

Recensione della Redazione QLibri

 
Quando tutto inizia 2017-11-19 13:41:40 ALI77
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
ALI77 Opinione inserita da ALI77    19 Novembre, 2017
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

VOLO ANCORA UNA VOLTA NON CONVINCE

L’essenza di questo libro è racchiusa in questa frase” Essere amati a volta non basta, vogliamo sentirci desiderati” e già da qui abbiamo un brutto presentimento sulla lettura dell’ultimo libro di Fabio Volo.
Premetto che non ama questo autore, ma ho iniziato questa lettura senza pretese, senza pregiudizi e dando l’ennesima possibilità a Volo di “redimersi” dalla bassezza delle sue precedenti opere.
Questo romanzo, però, non ha una trama, non parla di nulla, non c’è un’analisi dei personaggi, non si capisce quale sia il senso di questo libro. Perché è stato scritto?
Io non capisco ancora come casa editrici così importanti pubblicano questo genere di testi, si evince chiaramente dalla lettura che l’autore non ha nessun passione per la scrittura, che lo fa solo per contratto o per sfruttare la sua enorme popolarità.
In poche parole il libro racconta, o almeno ci prova, la storia tra Silvia e Gabriele, naturalmente è una relazione extraconiugale infatti Silvia è sposata e ha un bambino.
Per tre quarti del libro i due non fanno che avere dei rapporti intimi e niente altro e ad un certo punto il ragazzo ha un cambiamento improvviso e vuole far sul serio con Silvia, che poi la donna sia d’accordo o meno questo non ve lo dico, perché vi lascio la “curiosità” di scoprirlo se vi avanzano venti euro e li volete “devolvere” in beneficienza a questo autore come regalo di Natale.
Le scene di passione tra i due non suscitano niente al lettore, zero emozioni e poi il libro è talmente ripetitivo e monotono che a volte mi sono ritrovata a sbadigliare. Volo non ha uno stile, non ne ha uno suo, usa un italiano molto semplice, cadendo nei cliché tipici di un romanzo rosa ma non aggiungendo nulla di nuovo o di personale.
Sinceramente c’è poco altro da dire sulla trama o sui personaggi, non so nemmeno dare una valutazione su Silvia e Gabriele, l’autore ci ha dato un’immagine di loro solo di facciata, frivola e quindi non sono entrata in sintonia con loro.
Gabriele posso solo dire che mi sembra avere poco maturità, porta avanti questa relazione clandestina cosciente del fatto che il loro rapporto non avrà uno sviluppo amoroso significativo, fino a che di punto in bianco cambia idea e vuole qualcosa di più.
Silvia, non l’ho capita, tradisce il marito forse per ripicca, per sentirsi giovane, appagata o libera non saprei in alcuni punti mi è sembrata ambigua, scostante e incoerente.
Il testo sicuramente si legge in fretta, il linguaggio è semplice e lineare, ma il testo non ha spessore, sembra uno scritto di un autore adolescente che si sofferma solo sulla superficialità del rapporto amoroso e non vuole approfondire la psicologia dei vari personaggi, scavare nel profondo.
La trama è banale ma la cosa che mi preoccupa è che lo stesso Volo non ha un’evoluzione nei suoi libri le storie sono similari e noi lettori dovremmo meritare qualcosa in più, una “ricerca” maggiore e una cura dei dettagli più accurata.
Una storia che finalmente ci sappia coinvolgere, appassionare, stupire e sorprendere.
Non credete che ci meritiamo un po’ di più di impegno da parte di un autore bestseller, che come minimo dovrebbe dare prova almeno una volta del suo talento? O presunto tale?
La cosa che a noi lettori proprio non piace è essere presi in giro, accorgersi che nemmeno allo scrittore è piaciuta scrivere una storia del genere, che non aveva un’idea iniziale da sviluppare.
Come dice il titolo”Quanto tutto inizia” io mi chiedo quando Volo inizierà a scrivere con passione, impegno, magari buttandosi in un genere nuovo o trattando altri temi e non solo l’amore nella maniera più superficiale che ci sia.
Tentar non nuoce!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Una donna
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Via d'uscita
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le consapevolezze ultime
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La clinica Riposo e Pace. Commedia nera n. 2
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Giaguari invisibili
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Sara al tramonto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'estate del '78
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Polvere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Da soli
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Una cena al centro della terra
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
L'agente del caos
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita delle ragazze e delle donne
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri