Narrativa straniera Gialli, Thriller, Horror Agatha Raisin e la quiche letale
 

Agatha Raisin e la quiche letale Agatha Raisin e la quiche letale

Agatha Raisin e la quiche letale

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Agatha Raisin, cinquantenne dal carattere difficile, decide di cambiare vita: chiude la società di PR, che le ha permesso di guadagnare un bel po’ di soldi, lascia Londra e si trasferisce nei Cotswolds, un’area di pittoresca bellezza nel cuore dell’Inghilterra. Carsely, il piccolo e perfetto villaggio dei suoi sogni, è sublime: gli abitanti sono stravaganti e gentili, il cottage comprato da Agatha è scomodo al punto giusto, abbondano i vestiti a fiori, tipo Laura Ashley, e la cordialità è un po’ di facciata. A Londra non si era accorta di non avere amici, ma giunta a Carsely si ritrova sola e isolata. Donna attiva e prepotente, Agatha non si accontenta di inserirsi nella nuova comunità ma vuole diventare anche popolare. Come fare? Partecipare a una gara culinaria. E se non si è in grado di cucinare? Andare a Londra e comprare un’ottima quiche. E se il giudice della gara muore mangiando la quiche? Ingiustamente accusata di aver provocato una morte e giustamente additata per aver imbrogliato, Agatha investiga.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.5  (2)
Contenuto 
 
3.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
 
Agatha Raisin e la quiche letale 2014-11-05 21:26:20 ALI77
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
ALI77 Opinione inserita da ALI77    05 Novembre, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

LA PRIMA INDAGINE DI AGATHA RAISIN

Questo giallo mi aveva incuriosito già da un po’ di tempo , quest’estate mi è capitato di vedere il libro in una bancarella dell’usato con una copertina diversa rispetto a quella rossa che vedete, penso che la mia fosse quella della prima edizione del 1992. Ho afferrato l’occasione al volo e l’ho acquistato.
Il personaggio di Agatha Raisin mi ha ricordato da subito la meravigliosa Agatha Christie famosissima scrittrice di gialli.
La protagonista di questo libro, legge i suoi romanzi e la nomina un paio di volte durante la storia, siamo naturalmente in Gran Bretagna e Agatha è una donna di cinquantatre anni che decide di andare in pensione giovane e lasciare Londra per la più tranquilla Carsely.
Questa piccola cittadina le sembra ideale come luogo per vivere, molto meno caotica e affollata della sua amata Londra.
Come definire Agatha?
Una donna ligia al lavoro spavalda e piena di sé, che mangia solo cibo pronto con un carattere molto difficile e arrogante.
Si potrebbe godere il meritato riposo invece vuole diventare una persona conosciuta nel villaggio e quindi fa di tutto per mettersi in mostra.
Ma la gente le risulta ostica, non riesce ad integrarsi nella comunità e gli altri abitanti non le stanno per nulla simpatici.
Nemmeno lei è amabile con loro e non manca occasione per provocarli.
Partecipa ad una gara culinaria, visto il fatto che non sa cucinare, compra la torta salata che presenta come sua, ma la sua quiche causerà la morte del giudice. Lei dovrà dimostrare di essere innocente e di non centrare nulla con questa storia.
Agatha si improvvisa così,detective e anche investigatrice ma ben presto ci accorgiamo che è molto maldestra e pasticciona e anche un po’ ingenua.
Un romanzo giallo che a mio avviso parte un po’ lento anche per il fatto che Agatha non è proprio il massimo della simpatia è molto antipatica, orgogliosa e vuole avere sempre ragione.
Verso la metà del libro la storia diventa più interessante, la trama è molto semplice ma lo stile dell’autrice è molto curato e scorrevole.
Un giallo che consiglio a chi vuole staccare la spina e divertirsi con le peripezie di un’ inesperta e aspirante detective, Agatha, che affronta la vita con la giusta dose d’ ironia e di sfrontatezza.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Gli altri episodi della saga di Agatha Raisin
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore
Agatha Raisin e la quiche letale 2012-11-09 11:28:06 GLICINE
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
GLICINE Opinione inserita da GLICINE    09 Novembre, 2012
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

PROTAGONISTA FUORI DAGLI SCHEMI

Siamo in Inghilterra, la vicenda si svolge tra Londra e Cotswolds, un piccolo paesino immerso nella campagna inglese dove ho fatto la conoscenza di “un’eroina” del tutto particolare. Agatha Raisin donna di mezza età, single senza figli, alquanto rotondetta, capelli scuri, occhietti scuri “da orso”, abbigliamento alquanto costoso, ma tipicamente inglese, decide di chiudere l’agenzia di PR della quale è titolare in Londra e si trasferisce in campagna.
Agatha ha un carattere molto forte e deciso “senza peli sulla lingua”, permettetemi di usare questa definizione nota a tutti, che indica esattamente la caratteristica della persona, ha un’indole comunque molto dolce e buona mi verrebbe da dire.
La storia è incentrata sul racconto delle giornate di Agatha alle prese con la nuova vita ed i nuovi vicini di casa, con il passaggio drastico da una vita incentrata sul lavoro in una grande città come Londra , ad una vita nella più totale libertà, ma anche solitudine.
Vi rammento che il libro è un giallo, quindi vi troverete a seguire le particolari indagini in seguito alla morte di un abitante di Cotswolds, appena dopo il trasferimento di Agatha. Lascio a voi scoprire l’eventuale coinvolgimento della donna su cosa si basa.
La scrittura è fluida e piacevole, ci sono addirittura passaggi spassosi e divertenti, quasi comici. Un giallo alla portata di tutti, senza grandi colpi di scena, che consiglio, in quanto è una lettura non impegnativa, facile e veloce. Mi sono innamorata di questa burbera e anche poco fine donna, di sicuro verranno pubblicate altre letture con la Raisin come protagonista e non me le lascerò scappare.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Foundryside
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La mala erba
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Flashback
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il girotondo delle iene
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La vita prima dell'uomo
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La voce dell'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
M. Gli ultimi giorni dell'Europa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cena di classe
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Bersaglio. Alex Cross
Valutazione Utenti
 
3.1 (2)
Fairy Tale
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Sarti Antonio e l'amico americano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale dell'oblio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Il treno per Istanbul
Agatha Raisin. Campane a morto
Il caso Agatha Christie
Fairy Tale
Trappola di sangue
Brave ragazze, cattivo sangue
Il verdetto
Ci vediamo stanotte
Quel che la marea nasconde
Il caso della sorella scomparsa
La ragazza di neve
L'abito da sposo
Bersaglio. Alex Cross
La congiura dei suicidi
Il club delle vacche grasse
Il regno di vetro