Fuga dalla follia Fuga dalla follia

Fuga dalla follia

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


La figlia di Trevor Store, magnate multimiliardario, è scomparsa da quattro settimane. In un gesto disperato, Store fa rapire i detective Pat Kenzie e Angie Gennaro per costringerli a occuparsi del caso, dopo che l’investigatore incaricato delle ricerche è svanito anche lui nel nulla. Ma con il procedere delle indagini, emerge un quadro via via più complicato e i colpi di scena sono sempre in agguato.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.1
Stile 
 
4.0  (2)
Contenuto 
 
3.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Fuga dalla follia 2014-01-26 16:11:32 MatteoADP10
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
5.0
MatteoADP10 Opinione inserita da MatteoADP10    26 Gennaio, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sulle strade del vedo/non vedo

Era difficile fare meglio del precedente lavoro("Buio prendimi per mano") e dare nuova linfa vitale a protagonisti che erroneamente si pensava avessero dato il meglio di loro stessi, ma con Fuga dalla Follia Lehane riesce a convertire la saga in un thriller on the road dai piacevoli retrogusti epici. La trama è questa: Patrick Kenzie è reduce da pochi mesi dalla cattura del terribile Glynn, ormai è un eroe di quartiere, ma un giorno lui e la bella Angie vengono rapiti da un miliardario con salute davvero precaria. La richiesta del vecchio è semplice: ritrovare Denise, l'amata figliola scomparsa nel nulla. Denise ha avuto una vita d'inferno: ha perso madre, fidanzato e dignità in pochi mesi e adesso insieme a lei è sparito anche Jay Becker, mentore di Patrick e investigatore presso una società di investigazioni. Grazie a soffiate, colpi di scene, momenti esaltanti, ironici e drammatici, Patrick e Angie riusciranno, terminate le pagine, a uscirne comunque in piedi. Ma cosa si fa pur di rimanere sulle proprie gambe?

Dennis Lehane stupisce - manco a dirlo - con un libro dai toni fortemente dark, ma che poi si allevia nello svolgimento centrale. Impennata finale in stile psycho thriller per gli ultimi capitoli, scritti in maniera magistrale e portati in scena dal bostoniano in maniera ancora più incisiva. Il messaggio che vuole infondere l'autore è ovviamente la precarietà della verità basata su fulgide quanto superficiali conclusioni e ovviamente l'amore che si trasforma in odio col passare del tempo. Fuga dalla follia è un romanzo che incredibilmente riesce, in alcune scene, ad essere epico, un thriller atipico in cui l'amore(sì, l'amore) è messo in primo piano. E c'è amore ovunque: tra Patrick e Angie, tra Angie e il defunto marito Phil, tra Denise e suo padre e così via. Ma l'amore puro è raro da trovare e Lehane ci dimostra in che modo un sentimento così nobile molto spesso va via come il sapone dalle mani, molto facilmente, quasi con candore superficiale.

Un libro, questo terzo capitolo della saga dedicata alla coppia di detective più irriverenti degli USA, davvero da leggere, da gustare fino alla fine. Un libro che spesso si comporta come una danzatrice del ventre, con alcuni momenti in cui è tutto incredibilmente chiaro ed altri, ovviamente più frequenti(altrimenti non sarebbe un thriller, un buonissimo, ottimo thriller) in cui tutto appare capovolto, precario, incredibilmente dissolto nell'aria. Lehane capovolge la prospettiva almeno tre volte. E la sua penna pare prendere fuoco tra le pagine. Da leggere assolutamente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Fuga dalla follia 2013-06-03 09:57:09 Marta*
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Marta* Opinione inserita da Marta*    03 Giugno, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

IL DOLORE TI LOGORA DA DENTRO

Non conoscevo i libri di questo scrittore, ma sapevo che il film “shutter Island” è stato tratto da una delle sue opere. Poiché il film mi è piaciuto molto mi sono avventurata alla scoperta di Dennis Lehane. Beh la sorpresa è stata sorprendente!!
Mi è piaciuto tantissimo fin dalle prime pagine. La storia è scorrevole e mai ripetitiva. Mi ha tenuta incollata per due giorni alle sue pagine rubandomi il sonno. Libro avvincente, agrodolce, capace di scovare l’ironia nel momento più adatto e meno aspettato.
Questo scrittore ha un’abilità: rovesciare continuamente la prospettiva. Si capisce dal film Shutter Island che lì il ribaltamento, inaspettato e spettacolare, avveniva in due terzi della narrazione. Qui i rovesciamenti sono continui per tutto il racconto. Suspance e pathos sono sempre al massimo.
I protagonisti sono una coppia di investigatori, Patrick Kenzie e Angelica Gennaro. I due già si conoscevano da quando erano ragazzi, si sono amati e poi la vita li ha mandati per strade diverse facendoli rincontrare e lavorare fianco a fianco.
Il tutto comincia a Boston, con loro due che vengono rapiti e narcotizzati per conto di Trevor Stone e portati al suo cospetto. Trevor, un uomo ricco e potente, magnate multimiliardario il cui patrimonio eguaglia il PIL di un paese medio latino americano. Stone vuole il meglio sulla piazza e non ammette scuse perché il lavoro che gli commissiona gli sta molto a cuore: devono ritrovare sua figlia Desirèe, bellissima e inafferrabile fuggita in preda alla disperazione dopo la morte della madre. Sono quattro settimane che non si hanno notizie di lei e nemmeno Jay Becker, detective che per primo le era stato sguinzagliato dietro. Iniziano le ricerche ma con il procedere delle indagini emergerà una realtà diversa, molto più complicata e oscura…. e le domande si accavallano. Nulla è come sembra, nessuno è come sembra.
Mi dedicherò alla lettura di altri suoi libri sicuramente!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Elefante a sorpresa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ladra di frutta
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La danza del Gorilla
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
4.1 (3)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri