Il caso Maloney Il caso Maloney

Il caso Maloney

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Stewart Maloney è scomparso nel nulla: l’ispettore Joe Faraday è convinto che sia stato assassinato. Ma ci si può basare su una semplice intuizione in un luogo come Portsmouth, una delle città più povere e violente d’Inghilterra, dove le uniche leggi sono il traffico di droga e il crimine, e la sola regola è l’omertà? Sprecare energie dietro un presunto caso di omicidio è una perdita di tempo che Joe non può permettersi. Ma Faraday sta lottando anche contro altro: sotto un cielo grigio che incombe, nel quale solo il volo degli uccelli sembra avere ancora una direzione e un senso, i demoni di un passato che lo ossessiona non gli concedono tregua. Perché ritrovare Stewart Maloney vivo o morto è il perno intorno al quale ruota ormai la sua intera esistenza: e fallire significherebbe arrendersi a quei demoni, arrendersi alla follia...



Recensione della Redazione QLibri

 
Il caso Maloney 2012-11-11 01:36:25 Illary
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Illary Opinione inserita da Illary    11 Novembre, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

IL DELITTO PERFETTO

"Si tratta di mio padre, non riusciamo a trovarlo". E' la piccola Emma, otto anni, a denunciare alla polizia la scomparsa del genitore. Stewart Maloney sembra infatti svanito nel nulla: nessuna traccia, nessuna motivazione, nessuna spiegazione.
L'Ispettore Faraday, convinto che sia stato assassinato, coinvolge la sua squadra nella difficile indagine che pare scontrarsi sempre più con l'evidenza di un delitto perfetto. O quasi.
Sfondo dell'intricato giallo è una regata finita in tragedia a causa di una spaventosa tempesta, che ha causato il naufragio di uno yacht e la morte di parte dell'equipaggio.
Ma alla complicata inchiesta si intrecciano anche altre figure sulle quali indaga la squadra di Faraday: corrieri della droga, piccoli criminali, escort ed informatori. Il tutto sembra portare l'ispettore ad un unica domanda: si può davvero compiere il delitto perfetto?

Questo thriller mi è sembrato ben scritto ed elaborato. L'idea è originale ed il movente si va lentamente delineando nel corso del romanzo per evidenziarsi veramente solo alla fine della storia. Anche le vicende private dei protagonisti ed il loro temperamento entrano in qualche modo a far parte dell'indagine, e contribuiscono a creare suspance ed interesse.
Ma se l'amore, il tradimento e la passione sembrano governare il mondo e dar corso agli eventi, alla fine nel lettore si insinua il dubbio che la solitudine e la nostalgia siano il vero motore e più profondo filo conduttore di questo thriller.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Gialli della serie Time Crime, L'isola della Paura. Consigliato a chi ama le trame molto intrecciate anche a discapito dei colpi di scena.
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (2)
Contenuto 
 
3.0  (2)
Piacevolezza 
 
3.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il caso Maloney 2013-07-29 07:03:42 cuspide84
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
cuspide84 Opinione inserita da cuspide84    29 Luglio, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

IL MARE D’IRLANDA

L a piccola Emma è disperata: doveva festeggiare il compleanno con il suo papà, ma quest’ultimo non è mai andato a prenderla… che fine avrà fatto?

L’ispettore Faraday si trova così a dover indagare sulla scomparsa di Stewart Maloney, uno dei tanti casi che riempiono la sua scrivania e che cercano una soluzione, una verità nascosta tra quadri, barche e gelosie che spesso governano l’animo umano.

Tra lo svolgersi delle vicende personali dei personaggi di questo “thriller”, che pare essere più un poliziesco che un crime, e delle altre indagini assegnate alla squadra investigativa, lentamente, molto lentamente, si delineano le sequenze che hanno portato la realtà a creare il prologo di questo libro.

I personaggi iniziano a delinearsi, essendo questo il primo episodio di una lunga serie, capitolo dopo capitolo: le debolezze e le paure, la vita privata e le passioni vengono descritte dando loro ampio spazio; il thriller in sé “prende il volo” solo verso la fine, in quanto l’indagine sulla scomparsa del papà di Emma è il fulcro di questa storia, ma non è l’unico obiettivo della polizia. Forse è proprio questa decisione relativa alla trama, che rende il tutto molto lento: seppure lo stile sia da apprezzare per le descrizioni, i dialoghi e la capacità di inserire dettagli che non rendono mai la lettura noiosa, il fatto di non essersi concentrati da subito su un unico caso rende il tutto molto vago e incerto fin dall’inizio, proprio perché prima che l’indagine decolli passeranno un bel po’ di pagine; ma la mia domanda è anche questa… la povera piccola Emma che fine ha fatto?!

Non ne consiglio la lettura se non agli amanti di polizieschi pluri-intrecciati!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
220
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il caso Maloney 2012-06-07 09:36:31 Sara S.
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Sara S. Opinione inserita da Sara S.    07 Giugno, 2012
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La prima indagine dell'ispettore Faraday

"Il caso Maloney" è un romanzo thriller-poliziesco che ha per protagonista Joe Faraday, ispettore della polizia di Portsmouth, nella costa meridionale dell'Inghilterra. Questo volume fa da apripista ad una serie molto prolifica (in Inghilterra conta attualmente 12 libri) che avrà per protagonista lo stesso personaggio, ovvero l'ispettore Faraday. Personalmente ero curiosissima di leggere questo libro, proprio perché essendo il primo di una serie volevo farmi un'idea se continuarla a leggere prossimamente o meno.
Innanzitutto ci tengo a precisare che il genere di questo romanzo è a tutti gli effetti un POLIZIESCO, mentre la componente thriller è poco marcata. Infatti l'autore tende a dare moltissimo spazio alle relazioni che intercorrono sia all'interno della polizia locale, che all'esterno. Le descrizioni di degrado della città in cui è ambientata la storia servono a denunciare una società sull'orlo del baratro, dove la criminalità è talmente radicata da non destare quasi più interesse. Le forze dell'ordine agiscono meccanicamente, disilluse, senza motivazione, e non sono rari episodi di corruzione e di traffici illeciti anche all'interno della polizia stessa.
L'ispettore Faraday è invece un eroe integerrimo, che crede ancora alla giustizia, ed è per questo che si andrà a invischiare in un caso, il caso Maloney appunto, che tutti gli consigliano di lasciare perdere perché sembra essere destinato a rimanere irrisolto.
Lo stile di scrittura è molto accurato e descrittivo, non noioso, ma tende nel complesso a rendere la storia un po' troppo flemmatica. La prima parte del libro stenta a decollare, non si riesce a capire quale sarà il fulcro intorno al quale ruoteranno gli avvenimenti. Sarà infatti soltanto dopo pagina 100 che verrà puntata l'attenzione sul caso Maloney, che come da titolo sarà l'indagine centrare del romanzo. Ma anche dopo questo "giro di boa" il ritmo narrativo tenderà sempre ad essere abbastanza lento, con moltissimi concatenamenti e intrecci che tengono impegnata la mente del lettore, ma senza la suspense e i colpi di scena che ci si aspetta da un thriller. Oltre all'indagine principale la narrazione spazia verso altre vicende criminali correlate, in particolare sui giri di droga, corruzione e violenti regolamenti di conti. Non verrà risparmiata neanche la vita personale di alcuni personaggi principali, il protagonista in primis. Neanche l'ultima parte del libro, quella in cui verrà scoperta la verità sul caso Maloney, riesce a destare troppo entusiasmo, i colpi di scena finali scorreranno lisci, senza picchi di tensione. "Il caso Maloney" è un romanzo poliziesco di ampio respiro, adatto a chi ama scoprire i misteri un poco alla volta, adatto a chi ama i concatenamenti e a chi preferisce soffermarsi sui dettagli, piuttosto che sui finali ad effetto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Consigliato a chi ha letto...
Se siete amanti dei thriller da batticuore, di quelli che vi stupiscono pagina dopo pagina con risvolti inaspettati e colpi di scena da brivido vi anticipo già che questo libro non fa per voi. Se invece amate i polizieschi e le trame complesse e intrecciate ne rimarrete soddisfatti.
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri