Narrativa straniera Gialli, Thriller, Horror Il pittore che visse due volte
 

Il pittore che visse due volte Il pittore che visse due volte

Il pittore che visse due volte

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di Il pittore che visse due volte, romanzo di Chris Paling edito da Newton Compton. Un giovane pittore maledetto, un critico d’arte assassinato, una Londra cupa e lugubre dei primi del Novecento. Reilly è un giovane artista alla ricerca del successo e della fama: non ancora baciato dalla fortuna, vive in una misera soffitta in compagnia del fedele cane Nimrod, circondato da quadri invenduti e tele incomplete. Una sera di pioggia battente il critico più potente di tutta Londra bussa alla sua porta, affascinato dal suo talento. Potrebbe essere la svolta che aspettava da tanto, ma proprio il giorno dopo il critico viene trovato assassinato in un canale, gli occhi orribilmente strappati. E nelle indagini, inchiodato da uno strano indizio, viene coinvolto lo stesso Reilly... Dopo quasi un secolo, in un’antica galleria di Londra, una ragazza di nome Samantha si imbatte in un quadro di Reilly e ne è immediatamente rapita. Decide di scoprire di più su chi lo ha dipinto e inizia a scavare tra archivi polverosi, vecchi ritagli di giornale e
racconti di persone che conobbero il pittore, fino a imbattersi nell’omicidio accaduto tanti anni prima e ancora avvolto nella nebbia. Chi ha ucciso il critico d’arte? Chi ha incastrato Reilly e per quale crudele scopo? Quale mistero si cela dietro quel quadro maledetto? Passo dopo passo, Samantha si troverà a svelare i dettagli di una trama mortale, fatta di odio e desiderio di vendetta. Un quadro dimenticato che nasconde un segreto, un critico d’arte misteriosamente assassinato. In una Londra cupa e lugubre, un thriller perfetto e imprevedibile.

Chris Paling è autore di numerosi romanzi, tra cui Deserters, The Silent Sentry, The Repentant Morning, Minding. Vive a Brighton ed è il produttore del programma radiofonico Midweek per la BBC. Il pittore che visse due volte è il primo libro tradotto in italiano.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
2.7  (3)
Contenuto 
 
3.3  (3)
Piacevolezza 
 
3.7  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il pittore che visse due volte 2012-05-31 08:25:27 C l a r a
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
C l a r a Opinione inserita da C l a r a    31 Mag, 2012
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ma ne bastava una sola!!!

“Un grande thriller” recita il sottotitolo.
Un grande thriller???
MAI fidarsi delle copertine!
"Il pittore che visse due volte" può essere recensito con una sola parola: nonsense.

Gli avvenimenti si susseguono lungo una logica zigzagante e delirante.
Un alternarsi forzato di passato e presente, seguendo l’ormai inflazionata tecnica del doppio filo.
Passato: un uomo trovato morto sulla riva di un canale, un indizio che non vuol dire assolutamente nulla, poliziotti incompetenti e giornalisti curiosi che non cercano la verità ma si accontentano di incolpare il primo malcapitato e metterlo alla gogna.
Caso strano: il malcapitato di turno è proprio il protagonista.
Presente: deliranti personaggi assolutamente privi di coerenza con visioni mistiche, sconnessi, anacronistici, dalla psicologia vagamente folle ma non per questo simpatici o piacevoli.

Della suspense che dovrebbe essere presente almeno un minimo in un giallo storico nemmeno l’ombra...

E il finale... Ah perchè c'era davvero un finale? Io non me ne sono accorta...

Caro Pailing, qui lo dico, TU con me hai chiuso.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Il pittore che visse due volte 2012-04-13 09:55:24 giovanna
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da giovanna    13 Aprile, 2012

il pittore incompreso

Questo libro mi ha intrigato dalla copertina, l'ho vista avvolta da mistero. Sin da primo capitolo ho capito che il linguaggio era scorrevole e piacevole infatti è un libro che si legge tutto di un fiato come ho fatto io.
Giudizio del tutto personale a chi non lo avesse già letto di leggerlo perchè è un buon libro dalla trama molto avvincente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
31
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il pittore che visse due volte 2012-03-01 18:26:59 Vinegar92
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Vinegar92 Opinione inserita da Vinegar92    01 Marzo, 2012
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

A volte troppo riassuntivo, ma è comunque un buon

Lo ammetto! La storia di Reilly mi aveva preso sin dalla trama sulla copertina, poi leggendo le diverse opinioni su altri siti di recensioni, mi avevano fatto passar la voglia di prenderlo! tutti a parlar male! mamma mia! persone che parlano e non riescono ad apprezzare il messaggio che uno scrittore vuole mandare con il suo libro. Ma non ho dato retta a questo genere di individui, e l'ho comprato, perchè si sà, quando hai un libro in testa, ma capita che ne prendi un'altro pensando "ma si dai, lo leggerò dopo di questo" finisce sempre che non riesci a concentrarti sull'attuale libro perchè pensi all'altro... Vabbè non so se mi sono spiegato. In ogni caso, è davvero un bel libro. La trama è molto originale, niente di complicato! ma semplice e diretta! ed è raccontata bene, forse grazie anche alla leggera chiave ironica presente, che probabilmente se fosse stata assente li libro sarebbe risultato un po noioso. Comunque, la storia di Reilly e di Samantha ti coinvolge fino alla fine, immergendoti completamente nelle vicende.! :) Ma il difetto è che talvolta alcune situazioni vengono descritte in modo troppo sintetizzato.. si.. credo che l'unico difetto sia questo..

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Il mercande di libri maledetti
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Gli informatori
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ricamatrice di Winchester
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
La legge del sognatore
Valutazione Utenti
 
3.3 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri