Satori Satori

Satori

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

È l'autunno del 1951 e la Guerra di Corea è in pieno svolgimento. Nikolaj Hel, ventiseienne, ha trascorso gli ultimi tre anni della sua vita in una cella di isolamento nelle mani dei soldati americani. Gli americani offrono a Hel la libertà in cambio di un semplice lavoro: andare a Pechino e uccidere l'Alto Commissario sovietico di stanza in Cina. Quasi certamente sarà una missione suicida, ma Hel accetta. Ad addestrarlo per questa missione mortale è la bellissima Solange, una ex prostituta francese che, però, finisce con l'innamorarsi Hel. Insieme, Hel e Solange si troveranno ad affrontare caos, violenza, sospetti e tradimenti, fino all'ultima fatale e inevitabile decisione.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 6

Voto medio 
 
4.6
Stile 
 
4.8  (6)
Contenuto 
 
4.3  (6)
Piacevolezza 
 
4.7  (6)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Satori 2014-08-04 17:17:52 simoneriggi92
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
simoneriggi92 Opinione inserita da simoneriggi92    04 Agosto, 2014
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

IL Go' NON E' PER TUTTI!

Nikolaj Hel è il protagonista di questa avventura ad opera di Winslow. Sarebbe inutile e superfluo aggiungere qualcosa sulla trama rispetto alle opinioni precedenti perchè risulterei sempicemente ridondante. Il libro l 'ho finito in circa 3 giorni e devo dire che mi ha fatto davvero un'ottima impressione! Winslow riesce con maestria a narrare una storia credibile con il giusto mix di intrighi di potere, azione, fughe, amore e sesso( che non manca mai). Non è uno di quei libri che ti annoiano dopo le prime pagine perchè lo stile e' scorrevole ed incalzante. Molto interessante lo sviluppo del nostro protagonista grazie soprattutto all'incontro di una bellissima e sexy donna di origini francesi. Nikolaj, freddo e cinico all'inizio, passionale e forse più avventato nella seconda metà del racconto. L'unica pecca a mio avviso il finale, che dà un poco l'impressione che l'autore avesse avuto fretta nel chiudere la storia. Nel complesso, un 'ottima avventura! Complimenti Don!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
Satori 2013-06-08 22:17:29 Giovannino
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Giovannino Opinione inserita da Giovannino    09 Giugno, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sempre perfetto Don

Eccomi ancora con l'ennesimo libro di Don Winslow tra le mani, ormai ho deciso che li leggerò tutti e quindi tra un libro e l'altro uno suo ce lo infilo sempre. Stavolta ho deciso di non andare sul classico Winslow, droga e mafia, ma sono rimasto incuriosito da questo prequel ambientato nella Cina degli anni 60. Dico prequel perché, come spiega lo stesso autore nell'introduzione, quest'opera con protagonista Nikolaj Hel, non è altro che il prequel del più famoso Shibumi di Trevanian, romanzo amato da Winslow (che addirittura rivela che da giovane aveva imparato a giocare a go con i suoi amici solo per emulare le gesta di Hel). Così su proposta di un suo amico, Wislow accetta la scommessa e decide di scrivere questo prequel. La storia parla appunto di Nikolaj Hel, una giovane spia di origine russa che dopo un periodo di prigionia viene rilasciato a patto di compiere una missione per i servizi segreti americani. La missione è quella di uccidere Vorosenin, generale russo di stanza in Cina, e per fare questo deve spacciarsi per un giovane imprenditore francese. È proprio durante questo addestramento nel sud della Francia che conosce Solange, sua insegnante di francese e in seguito sua amante. Alla fine dell'addestramento Hel parte per la missione, giurando a Solange di tornare. Logicamente, in classico stile Winslow, la missione non sarà per nulla lineare, ci saranno tradimenti, colpi di scena, fughe rocambolesche, decine di scene di lotta (Hel è un esperto del corpo a corpo a mani nude e può uccidere una persona con un solo colpo della mano), e infine c'è l'amore. Stupendo il colpo di scena finale con la comparsa a sorpresa di Solange. Lo stile è sempre quello tipico di Winslow, compreso quello che per me è la sua punta di diamante, la presentazione dei personaggi, sempre descritti in maniera minuziosa, sia dal punto di vista fisico che, soprattutto, da quello morale e intellettuale. Nessun personaggio nei suoi romanzi è mai di troppo. Anche stavolta Winslow non mi ha deluso, nonostante fossi abituato a vederlo tra mafia, droga e criminali italoamericani, devo dire che anche in questa spy story, atipica per lui, si comporta più che bene. Se Trevanian avesse letto questo prequel sono sicuro che l'avrebbe apprezzato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
Satori 2012-08-20 15:05:36 drlollo
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
drlollo Opinione inserita da drlollo    20 Agosto, 2012
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

capolavoro

Credo che winslow sia davvero unico! Quando leggo un suo libro mi sento interamente coinvolto nel racconto... mi immedesimo nei personaggi, faccio il tifo per loro!
In questo libro il protagonista è nikolaj hel. Nikolaj è in grado di uccidere usando soltanto le mani e per questo motivo viene contattato dalla polizia americana per una delicatissima missione: uccidere un potente fuzionario di stato russo che è la spalla destra dell'imperatore cinese mao.
Nikolaj verrà preparato, nell'assumere un'altra identità necessaria a compiere la missione, da una ragazza innegabilmente bella di nome solange.
La storia entra nel vivo quando nikolaj arriva in cina; il protagonista si troverà di fronte a mille difficoltà e dimostrerà di sapersela cavare in ogni situazione.
A mio parere è uno dei libri più belli di winslow se non il più bello.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
winslow
Trovi utile questa opinione? 
31
Segnala questa recensione ad un moderatore
Satori 2011-08-29 09:51:49 kobe
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
kobe Opinione inserita da kobe    29 Agosto, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il risveglio spirituale

Curioso che un prequel venga scritto da uno scrittore diverso dall’autore dell’originale (succede nel cinema, meno in letteratura). Ed è ancora più curioso che il risultato sia così sbalorditivo. Che Don Winslow sia di una levatura sopra la media ormai è un dato di fatto, ma adesso si è dimostrato assolutamente in grado di scrivere anche spy-story da dieci e lode.
Il romanzo racconta come nasce il personaggio di Nicolaj Hel, diventato famoso con “Shibumi. Il ritorno delle Gru” di Trevanian.
Siamo negli anni ’50, durante la Guerra di Corea e l’Oriente è sotto l’influenza di diverse potenze, tra cui Stati Uniti, Francia, Russia e l’emergente Cina. Gli affari di Stato si mischiano ai traffici illeciti ed i politici si dividono in corrotti e corruttori (mhh, dopo 60 anni non mi pare siano tanto cambiate le cose….ma questa è un’altra storia). In cambio della libertà, Hel viene assoldato dalla CIA per una missione suicida, con scarse probabilità di successo, ma se c’è qualcuno che può farcela, beh, questo è Nicolaj Hel: padre giapponese e madre russa, cresciuto in Cina, parla sei lingue, è freddo, sa uccidere senza armi, non ha niente da perdere, è un killer nato.

In effetti definire questo romanzo una spy-story mi sembra abbastanza riduttivo, qui c’è molto di più. C’è una perfetta commistione di capitalismo e comunismo, materialismo e filosofia orientale, scacchi e Go (un gioco cinese di strategia che per certi aspetti ricorda gli scacchi e per altri il risiko).
Nel leggere queste pagine si viene letteralmente trasportati in un’atmosfera davvero molto seducente, tra Cina, Laos e Vietnam, in città magiche. Sembra proprio di camminare per le gelide vie di Pechino e di scorrazzare per le frenetiche strade di Saigon respirandone gli odori e venendo storditi dall’assordante caos. Per non parlare dei rumori della jungla, che ti fanno stare sempre sul chi va là, delle immancabili rapide e dei pirati “di fiume”.

Ritmo serratissimo, personaggi memorabili, una storia di vendetta, corruzione e amore, in cui nessuno è in realtà chi dice di essere. Solo il risveglio, il Satori, permetterà di vedere le cose in modo oggettivo, come realmente sono.

Avvincente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Winslow, Ludlum, spy-story
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore
Satori 2011-08-19 08:38:13 sommo
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
sommo Opinione inserita da sommo    19 Agosto, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

stile e divertimento

Il mio primo approccio a Don winslow come autore mi lascia senza fiato. Un romanzo da divorare augurandosi che le ore di insonnia ci aiutino a leggere il più possibile. Divertimento e amore per il personaggio(creato da Trevaniant)del killer con le stimmate dell'eroe. Da leggere senza un attimo di tregua.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
a chi ama le spy story
Trovi utile questa opinione? 
11
Segnala questa recensione ad un moderatore
Satori 2011-08-04 20:54:44 Fonta
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Fonta Opinione inserita da Fonta    04 Agosto, 2011
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

grande mossa per il giocatore di gò, Winslow! Che

Io non sono un grande estimatore di spy story ma, questo libro mi incuriosiva parecchio,
il prequel di un romazo francese di Trevinian, visto con gli occhi di uno scrittore a molti poco conosciuto ma bravissimo come Winslow..
beh, un avventura mozzafiato, continui colpi di scena con una scadenza rapida dei capitoli (ben 160 in 510 pagine) che sposta il lettore da un personaggio all'altro, da un pensiero ad un altro, da uno Stato all'altro...tessendo in maniera veloce ed entusiasmante un intreccio polito congeniato magistralmente!
Il protagonista Hel, freddo e con la dote di uccidere senza usare armi con doti quasi sovrannaturali, si ritrova a fare i conti con il cuore e sentimenti ed emozioni che lo legano al lettore trasportandolo in scenari orientali dal retrogusto europeo che catturano!!!
Provare per credere! Ritmo incalzante, emozioni assicurate e finale mai scontato! =)
Bravissimo Don Winslow!!!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
ed è appassionato di storie di spionaggio!!!
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri