I Goldbaum I Goldbaum

I Goldbaum

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Vienna, 1911. Greta Goldbaum, ventunenne, ha sempre inseguito ciò che, per condizione ed estrazione sociale, le era proibito: conferenze universitarie segrete, indecenti lezioni di tromba e, soprattutto, la libertà di scegliere il percorso della propria vita. Ma la famiglia Goldbaum, una delle più ricche del mondo, ha aspettative diverse. Dislocati in tutta Europa, gli uomini Goldbaum sono banchieri, mentre le donne Goldbaum sposano gli uomini Goldbaum per concepire bambini Goldbaum. Ebrei e abituati a vivere in orgoglioso isolamento, i Goldbaum sanno che, sebbene il potere si trovi nella ricchezza, la forza risiede nella famiglia. Costretta dai genitori, Greta si trasferisce in Inghilterra per sposare Albert, un lontano cugino. Orgogliosa e solitaria, Greta detesta a prima vista il cugino, tanto quanto lui detesta lei. Ma, quando la madre di Albert dona a Greta un giardino, un luogo che la giovane donna può finalmente considerare suo, le cose iniziano a cambiare e Greta e Albert iniziano ad avvicinarsi l’una all’altro. Tuttavia, proprio mentre la coppia inizia ad assaporare una felicità inaspettata, la guerra si profila all’orizzonte e persino gli influenti Goldbaum non possono alterare il suo corso. Per la prima volta in duecento anni, la famiglia si troverà su fronti opposti e Greta dovrà scegliere: la famiglia che ha creato in Inghilterra o quella che è stata costretta a lasciare in Austria.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
I Goldbaum 2021-06-04 20:37:56 ALI77
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
ALI77 Opinione inserita da ALI77    04 Giugno, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

UN'OCCASIONE MANCATA

L'autrice per scrivere questo romanzo si è ispirata alla famiglia dei Rothschild, i più importanti e potenti banchieri ebrei che furono i pionieri del sistema dei finanziamenti già dal 18° secolo.
La storia parte nel 1911 e conosciamo la famiglia dei Goldbuam e come viveva la società benestante dell'epoca, anche se loro erano, sicuramente, i protagonisti indiscussi.
La banca è la fonte della ricchezza dei Goldbaum, per generazioni gli uomini dovevano seguire la professione del banchiere e le donne dovevano sposarsi un cugino che faceva parte di un altro ramo della famiglia, così per garantire una discendenza "dello stesso sangue".
"Si diceva che i Goldbaum fossero così ricchi e potenyi che nelle giornate uggiose noleggiavano il sole perchè brillasse per loro."
Greta è la protagonista del romanzo, è una ragazza ribelle, molto lontana dagli standard della famiglia, lei vorrebbe essere indipendente e libera e magari vivere una vita normale. Deve anche lei rassegnarsi ad un matrimonio combinato con un cugino inglese che non conosce, quindi inizialmente si fa un sacco di paranoie su come possa funzionare un matrimonio tra due persone che non si sono mai viste e che soprattutto non si amano. Prima del matrimonio prova a cambiare le cose ma alla fine si deve rassegnare al destino che è stato scelto per lei.

Greta è sicuramente una ragazza privilegiata ma non può sfuggire alla vita che è stata pianificata per lei prima della sua nascita.

Adattarsi alla sua nuova vita lontano dalla sua amata Vienna non sarà facile per Greta, il trasferimento in Inghilterra e l'iniziale freddezza della sua relazione con Albert, il marito, la metteranno a dura prova. Così la suocera le regala un centinaio di acri per costruire un giardino tutto per lei, un luogo dove si può sentire libera e dove si può rifugiare.
Se nella prima parte Greta mi aveva convinto molto, poi in alcuni punti mi è risultata distante, soprattutto nel modo in cui si relaziona con Albert, anche se nella parte finale ha avuto, ai miei occhi, un riscatto.
"Sospettava che la sua visione del mondo fosse distorta, come se tutto ciò che consumava fosse stato generosamente cosparso di zucchero."
L'autrice approfondisce molto il suo personaggio fino a dopo il matrimonio, poi lascia spazio anche ad altri personaggi come Clemnent e Otto, trascurando un po' la protagonista e saltando alcuni passaggi della storia, per esempio come si evolve il matrimonio con Albert. Sono anche tornata indietro per capire se mi ero persa dei passaggi ma non è stato così.
Le parti che mi hanno interessato di meno sono state quelle dove si parlava delle questioni finanziarie legate alla guerra, alla banca; le ho trovate noiose.
I personaggi mi hanno trasmesso qualcosa, ho percepito quello che gli succedeva e questo denota come l'autrice sia riuscita a delineare in maniera verosimile i principali membri della famiglia Goldbaum.
Credo di poter consigliare questo libro a chi ama il romanzo storico, non posso negare che sia un buon libro però a mio avviso è mancato qualcosa per riuscire a dare una valutazione più che sufficiente.
Forse mi aspettavo di più e quindi non ho trovato quello che pensavo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Angeli per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
Inchiostro simpatico
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri