Narrativa straniera Romanzi storici La moglie del lobotomista
 

La moglie del lobotomista La moglie del lobotomista

La moglie del lobotomista

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Ruth Emeraldine ha una missione: aiutare coloro che soffrono di disturbi mentali. Da quando suo fratello, reduce della Grande Guerra, si è tolto la vita, non ha mai smesso di domandarsi se, con il giusto aiuto, avrebbe potuto essere salvato. L'incontro con un affascinante medico, il dottor Robert Apter, un giovane e brillante studioso delle tecniche più all'avanguardia nella cura delle malattie mentali, sembra scritto nel destino. Ruth si innamora perdutamente di Robert, e accetta di sposarlo così da affiancarlo e sostenerlo nelle sue sfiancanti sessioni di lavoro, durante le quali sperimenta un trattamento che – entrambi ne sono convinti – rivoluzionerà per sempre la medicina: la lobotomia. Con il passare del tempo, però, l'intervento non sembra portare i risultati sperati, anzi. Molti pazienti perdono la vita, ma Robert sostiene che sia un male necessario per perfezionare la cura. Dopo l'ennesimo fallimento, Ruth comincia a sospettare che il marito non sia motivato dall'interesse per i malati, ma solo da una folle quanto spietata ambizione. E così, quando a una nuova giovane paziente, Margaret, viene prescritta la lobotomia, capisce che è arrivato il momento di opporsi. E quella decisione cambierà il corso della sua e di molte altre vite. Ispirato alla vita del neurologo Walter Jackson Freeman II, il medico statunitense che lobotomizzò migliaia di pazienti.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La moglie del lobotomista 2023-08-07 17:13:37 sonia fascendini
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
sonia fascendini Opinione inserita da sonia fascendini    07 Agosto, 2023
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Orrore in sala operatoria

Questo romanzo pur essendo una storia di fantasia si ispira a fatti realmente accaduti. Questo le rende, almeno per me, particolarmente agghiacciante. L'ho letto con quell'apprensione e quel brivido lungo la schiena che in genere mi accompagna quando sono alle prese con uno di quei thriller scritti veramente bene. Questo stato d'anima non deriva tanto dalla crudezza dello scritto o da momenti di particolare tensione, quanto dalla consapevolezza che quello che stavo leggendo era successo davvero. La storia è quella di Ruth Esmeraldine, direttrice dell'ospedale psichiatrico che porta il suo nome. La donna messa a capo della struttura del padre, non per nepotismo, ma per merito, fa il possibile per curare tutti i pazienti che in genere vengono chiusi in strutture terribili, isolati, spesso ignorati e trascurati e destinati a peggiorare progressivamente fino al completo annientamento. Tormentata dal pensiero che il fratello suicidatosi a seguito dei traumi subito nel corso della prima guerra mondiale, avrebbe dovuto essere salvato, cerca di redimersi riversando sui suoi pazienti cure e attenzioni. L'incontro col futuro marito, che le fa conoscere la lobotomia presentandola come la panacea per tutti i mali della sfera psichiatrica, la convince di avere raggiunto il proprio obiettivo. Acciecata dall'amore per il marito e dalla stima che ha in lui come medico si lascia sfuggire però il reale corso che stanno prendendo gli esperimenti fatti nella sua clinica. L'autrice riesce a raccontarci con garbo e precisione una pagina della storia medica che pur partita con le migliori intenzioni si è trasformata in un dramma per migliaia di pazienti La Russel ci accompagna poco alla volta nel processo che ha portato alla nascita della lobotomia, ai primi esperimenti, che sembravano avere dati esiti positivi. Da qui verso la convinzione che anche qualche effetto collaterale sia accettabile il passo e breve. Ancora più breve è quello del medico che si sente onnipotente e decide di utilizzare la sua tecnica in modo massiccio dimenticando che i suoi pazienti non sono macchine guaste, ma persone. Senza dare giudizi, o fare critiche l'autrice ci propone questa storia guardandola dal punto di vista di chi l'ha vissuta: il contesto storico, le conoscenze e il sentire comune non vanno mai trascurati in un romanzo storico. Questo non significa che fornisca giustificazioni o scuse per l'orrore che è stato commesso. Al lettore l'ardua sentenza.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Un animale selvaggio
Valutazione Utenti
 
3.1 (4)
Ambos mundos
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Ci vediamo in agosto
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il mantello dell'invisibilità
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.2 (5)
Chi dice e chi tace
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Sabotaggio
Nuove abitudini
Linea di fuoco
L'ufficio degli affari occulti
Il mago
La moglie del lobotomista
La guerra di H
Il canto di Calliope
L'aria innocente dell'estate
Max e Flora
Rincorrendo l'amore
Giochi proibiti
Il canto di Mr Dickens
I Netanyahu
Oblio e perdono
Belle Greene

Copyright 2007-2024 © QNetwork - Tutti i diritti sono riservati
P. IVA IT04121710232