Narrativa straniera Romanzi storici Il libro dei bambini
 

Il libro dei bambini Il libro dei bambini

Il libro dei bambini

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

È un luogo quasi incantato il Victoria & Albert Museum di Londra, con collezioni straordinariamente ricche. Non a caso Olive Wellwood, affascinante e affermata autrice di libri per l’infanzia, è venuta qui per trarre ispirazione in vista di un nuova storia. E mentre conversa con Prosper Cain, uno dei responsabili del museo, l’attenzione dei loro figli adolescenti Tom e Julian, che stanno perlustrando le infinite gallerie, è attratta dalla misteriosa figura di un ragazzo intento a disegnare alcuni dei preziosi artefatti. Prende le mosse da questo episodio e da questo luogo carico di memoria, di idee, di creatività, una narrazione che, seguendo le vicende di quattro famiglie e di molti altri personaggi, conduce il lettore dal 1895 alla prima guerra mondiale. Todefright, la accogliente casa nel Kent in cui Olive vive con il marito Humphry e i loro sette figli, è in un certo senso il luogo-simbolo in cui trovano espressione tutte le contraddittorie istanze politiche, sociali e artistiche che attraversano e scuotono l’Inghilterra e l’Europa in quei decenni: anarchici russi discutono con educati esponenti della Società fabiana, burattinai tedeschi indagano l’inquietante mondo romantico, suffragiste rivendicano, affrontando il carcere e talvolta la morte, il diritto di voto per le donne, i bambini possono crescere liberi e al di fuori dei rigidi schemi educativi vittoriani. Anzi, l’infanzia diventa oggetto di intenso fascino che trova riscontro in una straordinaria fioritura di libri per e sui bambini: da Rudyard Kipling a James Matthew Barrie, da Beatrix Potter a Kenneth Grahame ed Edith Nesbit (alla quale Olive Wellwood per molti versi assomiglia). Il tutto in un ambiente intriso di arte, di teatro, di letteratura. Con il passare degli anni tuttavia, l’intonaco inizia a sfaldarsi: i segreti si moltiplicano, vengono alla luce e producono dolorose ferite le reciproche infedeltà, la disinvolta esistenza d’artista rivela tutta la sua crudeltà. Sino a quando la guerra, insieme a tanti fragili idealismi, non spazza via anche la vita di gran parte dei giovani protagonisti.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il libro dei bambini 2022-02-07 09:09:14 Emilio Berra TO
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Emilio Berra  TO Opinione inserita da Emilio Berra TO    07 Febbraio, 2022
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Utopie

Magnifico affresco di colori e arte in un confortevole angolo della rigogliosa campagna inglese tra la Belle Epoque e la fine della Grande Guerra.
Al centro, una famiglia piuttosto particolare di artisti e intellettuali della borghesia libertaria che ha scelto di vivere quasi 'fuori della Storia' , pur se immersa nella frequentazione di persone più o meno affini .
Olive, celebre scrittrice di fiabe, vive col marito, la propria sorella e i sette figli. Hanno le loro convinzioni "su come il mondo dovrebbe andare" e "apparivano come una di quelle famiglie aperte e piacevolmente complicate". Organizzano feste e spettacoli , musiche e danze. Vi convenivano amici anch'essi artisti e intellettuali, gente di idee anarchiche, donne propense all'emancipazione, idealisti di ogni sorta, "socialisti di porcellana", così chiamati da Dostoevskij per la loro concezione del socialismo utopico secondo "una piacevole e fragile veduta dipinta su una tazza da tè".

Per certi aspetti però "niente era ciò che sembrava" e alcuni figli "temevano di scoprire cose che preferivano non sapere".
Trascorrono gli anni, i bambini si avviano a diventare adulti, e alcuni segreti cominciano a svelarsi. Le utopie e le scelte di vita dei genitori quali ripercussioni avranno sul formarsi dei loro caratteri, sulla loro esistenza stessa ?
La Storia non si arresta, e incombono gli 'anni di piombo '.

Antonia Byatt, grande scrittrice autrice di questo capolavoro letterario, è anche una studiosa dei miti nordici ed evidentemente appassionata estimatrice dell'arte Liberty.
Le pagine del romanzo pertanto traboccano felicemente di colori ben assortiti, di sinuose figure dipinte su vasellame di pregio.
La scrittura è di sfolgorante bellezza.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
a chi ama la bellezza colorata
Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La casa delle luci
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non aprite quella morta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Oblio e perdono
Belle Greene
La maschera di marmo
Io, Monna Lisa
Il gran mondo
L'italiano
La regina d'oro
Il botanico inglese
Gli Effinger
I demoni guerrieri
Storia di un fiore
Il prodigio
Notti al circo
La città fra le nuvole
La custode dei peccati
Barbablù