La città bianca La città bianca

La città bianca

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Gengis Khan è morto, ma il suo nome si è già tramutato in leggenda tra le genti mongole. Il suo successore, chiamato a dimostrare di essere degno di quel privilegio, ha raccolto un'eredità gloriosa e al contempo impegnativa. È Ogedai, il suo terzo figlio. A ovest il fedele Tsubodai, stratega di eccezionale valore, nel suo nome muove alla conquista della Russia e dei Balcani. Nessun esercito sembra capace di fermare la sua avanzata. Ma al culmine del trionfo, quando le sue prime linee hanno ormai raggiunto le Alpi, la notizia della morte di Ogedai che giunge dalla Città Bianca lo costringe a una decisione.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La città bianca 2012-02-17 22:45:33 Gondes
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Gondes Opinione inserita da Gondes    18 Febbraio, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

LA CITTA' BIANCA

Semplicemente stupendo, è stato veramente un peccato finirlo. Una ricostruzione avvincente di un periodo storico che poteva cambiare le sorti dell’intera Europa con ripercussioni fino ai giorni nostri. Vicende poco conosciute ma altrettanto determinanti, che solo per un caso non hanno contribuito a modificare il nostro stile di vita e l’architettura delle nostre città.
Il romanzo ripercorre le vicende che hanno spinto l’esercito mongolo alle porte dell’Europa dal 1229 al 1241 d.c, per poi desistere dall’invadere di paesi come Francia, Germania ed Italia. Dopo la morte del grande Gengis Khan, il popolo mongolo ha continuato nella sua espansione territoriale, espandendosi questa volta verso ovest. Le conquiste si susseguirono con successo fino a quando, ormai pronti ad attraversare le Alpi, Ogedai figlio di Gengis Khan morì probabilmente a causa di un attacco di cuore e l’esercito fù costretto a ritornare in patria per contrastare le varie faide interne alla successione al trono. Questo avvenimento cambio la storia di milioni di persone, in quanto nessun esercito dell’epoca sarebbe riuscito a sconfiggere la spietata “orda mongola”. La nostra società sarebbe ora probabilmente organizzata come quella cinese o comunque con caratteristiche molto simili.
Conn Iggulden rende tutti questi avvenimenti molto interessanti e semplici da comprendere con una scrittura facile ma nello stesso tempo accurata, senza mai annoiare il lettore con difficili passaggi. Per chi vuole gustare al massimo questo libro suggerisco di leggere prima il precedente capitolo “Il popolo d’argento” dove sono decritti gli ultimi anni di vita di Gengis Khan.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
103
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Elefante a sorpresa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ladra di frutta
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La danza del Gorilla
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
4.1 (3)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri