Narrativa straniera Romanzi storici La storia segreta della rivoluzione
 

La storia segreta della rivoluzione La storia segreta della rivoluzione

La storia segreta della rivoluzione

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Parigi, 1784. Pochi anni prima della Rivoluzione. Desmoulins, Danton e Robespierre. Nati in provincia da famiglie che li avrebbero voluti sistemati con un matrimonio combinato e una vita convenzionale, ma decisi a non accontentarsi, i tre sono riusciti a completare gli studi e arrivare a Parigi. La Parigi del 1784 è sì il luogo dove si decidono le sorti dell'intera Francia, ma anche una città in cui i poveri muoiono di fame e i cadaveri giacciono ammucchiati agli angoli di strada. Una città tesa fra l'austerità dell'ancien regime e l'idea di un mondo nuovo e più giusto come quello che i giovani discutono nei caffè e nei circoli. E in questo clima, mentre il malcontento inizia a fermentare in tumulti e improvvisi scoppi di violenza, saranno proprio Robespierre, Danton e Desmoulins a incarnare le speranze di un'intera generazione e a legare il loro destino di eroi tragici alla Rivoluzione.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La storia segreta della rivoluzione 2015-07-07 14:23:48 pirata miope
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
pirata miope Opinione inserita da pirata miope    07 Luglio, 2015
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

LA STORIA NUDA!

Il talento di Hilary Mantel, vincitrice con i suoi libri su Oliver Cronwell per ben due volte del Man Booker Prize, il più prestigioso premio letterario inglese. lo si misura facilmente: quando arrivi alla fine di ogni suo romanzo storico credi con assoluta certezza che i personaggi evocati siano assolutamente credibili. Non avviene cosi per altri autori che quando richiamano in vita figure storiche le fanno assomigliare un po’ troppo a te, uomo o donna del 2015 oppure le depauperano dal punto di vista psicologico riducendole a puro motore degli accadimenti. La storia diventa così un puro sfondo esotico, un fondale quasi magico in cui ambientare avventure ed intrighi. Al contrario la visione della storia che la Mantel lascia sottendere riprende nei pregi ma anche nei limiti quella della tradizione storiografica classica, da Tucidide a Tacito: per comprendere le cause degli eventi è prioritario indagare in profondità le motivazioni intime di tutti coloro che ne sono stati i protagonisti. Per queste nelle sue pagine l’analisi psicologica dell’individuo, nel momento in cui sale sul palcoscenico nel ruolo di primo attore degli eventi, prevale sul quadro d’insieme: il primo volume della storia segreta della rivoluzione francese nasce dalla necessità di raccontare l’infanzia e l’adolescenza in provincia di Robespierre, Danton e del meno noto Desmoulins. A muoverli sono ragioni complesse, un intreccio inestricabile di ambizioni, frustrazioni, ansia di giustizia, opportunismo ma anche senso del destino. Le cause che portano al grande mutamento rivoluzionario sono comunque al di fuori di loro, nelle condizioni generali della Francia di Luigi XVI, ma tramite la loro permeabilità anche tu penetri nello spirito del tempo e soprattutto nel gorgo degli accadimenti che li sovrasta. La volontà umana di dominare la realtà è di fatto illusoria, laeder è semplicemente chi grazie al caso si trova al momento giusto nel posto giusto un istante prima di precipitare nel baratro

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La banda dei colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il regno di vetro
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
In silenzio si uccide
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La mappa nera
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La congiura dei suicidi
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il sogno di Ryosuke
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Lepanto nel cuore
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La quarta profezia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita paga il sabato
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (2)
Obscuritas
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli avversari
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

La regina d'oro
Il botanico inglese
I demoni guerrieri
Storia di un fiore
Il prodigio
Notti al circo
La città fra le nuvole
La custode dei peccati
Barbablù
L'infermiera di Hitler
La saga di Vigdis
Partenza in gruppo
Il disertore
L'arte dell'henné a Jaipur
Il libro dei bambini
L'alba del mondo