Narrativa straniera Romanzi storici Un arcobaleno nella notte
 

Un arcobaleno nella notte Un arcobaleno nella notte

Un arcobaleno nella notte

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


6 aprile 1652. Una manciata di giardinieri olandesi sbarca sulla punta meridionale dell'Africa con una missione: piantare insalata per gli equipaggi, decimali dallo scorbuto, della potente Compagnia delle Indie occidentali di Amsterdam. Di ambizioni coloniali neanche l'ombra in quest'avventura ortofrutticola, almeno fino a quando quegli uomini decidono di sfidare la giungla infestata da belve feroci e mosche tsè-tsè e si inoltrano nel cuore del continente, scrivendo il primo capitolo della storia di un paese che ancora non esiste: il Sudafrica. Convinti di essere stati eletti da Dio per regnare sul mondo, i coloni affrontano le tribù locali, i cercatori d'oro e di diamanti, le giubbe rosse della regina Vittoria.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.6
Stile 
 
4.5  (2)
Contenuto 
 
5.0  (2)
Piacevolezza 
 
4.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Un arcobaleno nella notte 2013-04-18 20:42:31 Carpineti
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Carpineti Opinione inserita da Carpineti    18 Aprile, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sudafrica: dalle origini della nazione alla cessaz

Mi incuriosiva la storia del Sudafrica, sono cresciuto sentendo parlare di Nelson Mandela, Dell'aphartaid anche senza mai aver approfondito veramente come si fosse svolta la storia della nazione sudafricana e quali gesta fossero tributate ai loro protagonisti. Tra le altre cose conoscevo La Pierre per la fama di "la città della gioia" anche se non avevo mai avuto occasione di leggere nulla scritto da lui. Così mi sono detto:"e' la volta buona".
Bene, a lettura conclusa, sono soddisfatto della mia scelta e mi sento arricchito.
A partire dalle motivazioni con le quali nasce una colonia agricola e dalla casualità che la trasformerà in futuro in una nazione caratterizzata dalla forza di sopravvivere in un'ambiente ostile e che nel tempo si trasformerà in un impulso di forza tale da usare la segregazione razziale e l'odio come catalizzatore per espanderai e egemonizzare i popoli indigeni.
Il conflitto con gli inglesi che nonostante fossero colonizzatori del mondo a quel tempo in questo conflitto si ponevano come forza moderata rispetto alla frangia "olandese".
La ricchezza del sottosuolo con miniere aurifere e diamantifere che monopolizzano l'interesse dei colonizzatori e fomentano la guerra di conquista di quei territori.
È inoltre gli eroi africani che dopo un opposizione protratta per secoli, dopo secoli di angherie e sottomissione e schiavitù con le gesta di Mandela e di centinaia e centinaia di altri eroi grandi e piccoli riescono a sollevare la loro posizione a "uomini" liberi ed uguali ai loro colonizzatori.
La storia di Mandela, della sua prigionia durata una vita, di chi si e'opposto come nero e come bianco ad una politica razziale perpetrata e fomentata dalla radice nazista.
Pur essendo un trattato storico ha un modo romanzato di essere narrato che lo rende accattivante e scorrevole.
E infine quanta forza in questo uomini che hanno costruito il Sudafrica da entrambe le fazioni...
Il libro merita ragazzi: notevole, pregno, didattico.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

Un arcobaleno nella notte 2009-07-05 19:25:33 silvia71
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
silvia71 Opinione inserita da silvia71    05 Luglio, 2009
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

UN ARCOBALENO NELLA NOTTE

Un libro fantastico che ripercorre la storia del Sud Africa, dal primo sbarco degli olandesi nel '600, ad oggi. Pur essendo il contenuto tutto storico dalla prima all'ultima pagina,tuttavia lo si legge con la scioltezza di un romanzo, dove i personaggi che si susseguono in questa lunga e sanguinosa epopea, sembrano animarsi durante la narrazione delle loro gesta.

Particolarmente toccante è il racconto della vita del grande Nelson Mandela.

Giudizio:un opera di grande effetto che cattura la mente e il cuore.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Gli informatori
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ricamatrice di Winchester
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
La legge del sognatore
Valutazione Utenti
 
3.3 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri