Narrativa straniera Romanzi Martin Dressler. Il racconto di un sognatore americano
 

Martin Dressler. Il racconto di un sognatore americano Martin Dressler. Il racconto di un sognatore americano

Martin Dressler. Il racconto di un sognatore americano

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Nella New York di fine Ottocento il giovane Martin Dressler aiuta il padre nel negozio di sigari di famiglia. Presto inizierà a lavorare in un hotel, prima come garzone, poi come fattorino, segretario, direttore, salendo la scala del successo fino a diventare un imprenditore innovativo e fortunato, un ideatore e costruttore di alberghi sempre più fantasmagorici. Nel corso della sua ascesa economica la visione di Martin Dressler si farà man mano più audace, sospesa tra realtà e immaginazione, follia e ambizione, arte e industria, fino a concepire il Grand Cosmo, un immenso edificio capace di offrire ogni tipo di spazio e intrattenimento, un palazzo-universo che può sostituire la vita reale.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Martin Dressler. Il racconto di un sognatore americano 2015-02-06 10:46:02 Mario Inisi
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mario Inisi Opinione inserita da Mario Inisi    06 Febbraio, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sogni

L'autore ha la grande capacità di rendere vive le cose e gli ambienti che descrive, che sembrano più che reali, come se l'autore riuscisse a farli vedere al lettore attraverso le lenti colorate del sogno. Quindi il ristorante, l'hotel, i clienti hanno qualcosa in più rispetto a quello che potrebbe notare l'osservatore qualunque, un tocco di colore in più, una vivacità particolare come se uscissero dal cappello di un mago. Le descrizioni anche se non il tono del libro mi hanno fatto pensare a Grand Budapest Hotel, il film (bellissimo). La fantasia si mette in mezzo anche nei rapporti umani ma qui è d'intralcio perché arricchisce alcune persone attribuendo loro pensieri che non hanno e ne riduce altre. Interessante il rapporto con le donne. Martin ambirebbe a una donna a tre teste (forse 4)che comprenda Caroline l'apatica futura moglie, la brillante e bruttina sorella e la loro simpatica madre e perché no, la cameriera malinconica e formosa. La scelta, purtroppo necessaria tra le tre o le quattro, porta Martin a legarsi alla peggiore, a quella con cui non ha assolutamente nulla in comune a parte una certa attrazione fisica non ricambiata. A poco a poco la capacità di Martin di sognare sempre più in grande decreterà il suo fallimento. Il sogno finale sarà così grandioso da rappresentare visibilmente non più un sogno condivisibile con altri avventori ma il suo sogno personale, qualcosa che ha i connotati quasi di un incubo.Ma il sogno e il desiderio di dar corpo a un sogno è qualcosa di più grande di lui.
Il libro si legge volentieri soprattutto perchè i luoghi attraverso lo sguardo del sognatore prendono un fascino particolare che esce dalle pagine del romanzo e avvolge il lettore. Sono le descrizioni che catturano, il sogno, più che la trama.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La disciplina di Penelope
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Luce della notte
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultima scena
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ombrello dell'imperatore
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Cercando il mio nome
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Un cuore sleale
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il tempo della clemenza
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Io sono l'abisso
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Quaranta giorni
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Abbandonare un gatto
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
L'uomo dello specchio
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Donne dell'anima mia
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri