Dettagli Recensione

 
Il segno dell'untore. La prima indagine del notaio criminale Niccolò Taverna
 
Il segno dell'untore. La prima indagine del notaio criminale Niccolò Taverna 2012-01-22 07:54:53 Sydbar
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Sydbar Opinione inserita da Sydbar    22 Gennaio, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il segno dell'untore

Davvero una buona prova che rasenta l'eccellenza per l'autore Franco Forte.
Trattasi di un thriller storico ambientato nella Milano afflitta dalla peste nel XVI° secolo, caratterizzata dalla spietata dominazione spagnola affiancata dalla crudele Santa Inquisizione. Per fortuna un grande uomo, Carlo Borromeo, allieta i milanesi con la sua aura santa, alimentando grazie alla fede una speranza di sopravvivere al pestifero male. I milanesi soccombono sotto la mannaia della morte che si presenta sotto forma di peste bubbonica, per sopravvivere tutto è lecito ed i crimini sovrastano la società civile. E' in questa ambientazione che un umile notaio criminale, Niccolò Taverna, una specie di ufficiale di polizia giudiziaria dei nostri giorni, si ritrova invischiato in un'indagine delicatissima riguardante l'omicidio di un inquisitore che lo trascinerà nei meandri di una politica subdola e di convenienza, come se non bastasse verrà anche distratto da un'ulteriore indagine di un furto avvenuto all'interno del Duomo cittadino.
L'autore ci propone un protagonista, Niccolò appunto, che affiancato dai sui collaboratori, Rinaldo e Tadino, si metterà in luce grazie ad una grande arguzia e ad uno stile investigativo di studio approfondito della scena del crimine, già avanti coi tempi. Nonostante l'escalation di fermento investigativo Niccolò si ritoverà in 24 ore vedovo ma anche immerso in una nuova emozione che forse farà vacillare il suo cuore. Il personaggio di Isabella nell'opera è una nota di fresco profumo che distoglie dal putrido tanfo dovuto alle fosse comuni, all'interno delle quali vengono bruciati i corpi dei morti appestati e dei loro abiti, ma a mio avviso, a volte un po' fuori luogo.
Lo stile narrativo è fluido, capitoli brevi e ben strutturati, descrizione di personaggi e luoghi davvero sopraffina. Le ultime pagine del libro presentano una sorpresa di cui non voglio rivelare null'altro agli interessati.
Una nota di merito va anche alla copertina davvero accattivante.
Un thriller storico di sicuro merito che andrebbe letto anche per farci rendere conto che l'autore è molto più valido e creativo di altri più conosciuti e pubblicizzati.
Buona lettura a tutti.
Syd

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Thrillers storici
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

6 risultati - visualizzati 1 - 6
Ordina 
All'evento Nebbia Gialla incontrerò l'autore ed ho già in serbo un paio di domandine...
Ehy il libro merita. Consigliato.
Il prossimo lo devi recensire prima dell'uscita anche tu!!! ;)
vuoi diventare il mio personal reader?! ;))))
In risposta ad un precedente commento
Sydbar
24 Gennaio, 2012
Ultimo aggiornamento:
24 Gennaio, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Siiiiiiiiiiiiii sperando che qualche autore mi fornista il testo in anteprima.
Ma non potrei mai essere il tuo personal reader perchè tu hai dei gusti moooolto chic e poi scusa a che cavolo ti serve un PR??? Non puoi farti una idea tua sui libri o devo leggerteli per forza io prima di te???
Ehy grazie per aver ritenuto utile la mia recensione.
Syd
In risposta ad un precedente commento
Mephixto
03 Luglio, 2012
Ultimo aggiornamento:
03 Luglio, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Syd Mi hai convinto, sappi che sei responsabile dell'acquisto ;)
Scherzo ovviamente, mi è piaciuta la recensione e dopo Wolfelin voglio darti nuovamente fiducia !
Grazie in ritardo per la bella recensione, Sydbar.
Purtroppo non ci siamo incontrati al Nebbia Gialla, a causa di un mio problema che mi ha costretto a saltare quell'appuntamento, ma noin dubito che si saranno altre occasioni in futuro.
A quel punto, se vuoi, potremo parlare di Isabella Landolfi e del perché a mio avviso n on è fuori luogo la sua presenta, anzi la reputo essenziale per l'economia di questo libro...
Franco Forte
In risposta ad un precedente commento
Sydbar
12 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Gentile Franco,
grazie per esserti ricordato di me, si a Suzzara ci siamo mancati e per un soffio ci si poteva incontrare a Salsomaggiore questo agosto scorso.
Per Isabella vorrei davvero parlarne ma spero di poterlo fare in alternativa anche con dei messaggi privati.
Grazie per la disponibilità e a presto.
Syd
6 risultati - visualizzati 1 - 6

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Dimmi che non può finire
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempi duri
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una grande storia d'amore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Proprio come te
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri