Dettagli Recensione

 
Il giustiziere
 
Il giustiziere 2012-08-23 13:56:02 Viola03
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
Viola03 Opinione inserita da Viola03    23 Agosto, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

MACEDONIA PER TUTTI

A chi non piace la macedonia d’estate?
Tanti bei pezzi di frutta fresca, succo di limone e zucchero sul fondo da gustare come prelibatezza finale. Una meraviglia.
Un po’ meno se la macedonia è in un libro, un thriller poi, che si presenta decisamente bene ma che poi alla fine lascia un po’ a bocca asciutta.
Senza le cucchiaiate di zucchero e limone insomma.

Quale miglior sfondo nostrano per un serial killer se non Roma?
Tutti hanno provato a prendersi la mitica città e questo omicida sembra tenerla stretta in una morsa di paura.
Le vittime sono bambini, uccisi barbaramente e poi vestiti con maschere di Carnevale.
Sulle tracce del colpevole finiscono tre personaggi che non hanno alcun legame ma che convergeranno verso lo stesso punto, lo stesso abisso di terrore dove li attira l’assassino.
C’è Jasmine D’Amato, bella, dalla pelle color cioccolato al latte, stagista presso un giornale di pettegolezzi e in fuga dalle pretese del proprio fidanzato di avere un figlio. Quando le viene proposta un’intervista alla madre di una delle vittime, sente che la sua vita può cambiare.
C’è Nathan Treves, ex commissario, che si è dimesso in seguito a un episodio sconvolgente, ma che sembra continuare la sua caccia agli assassini nascosto nelle ombre.
E c’è infine Andrea Turindano, tanto famoso giornalista di cronaca, quanto scalcagnato nella vita privata, indebitato fino al collo, che decide di scovare il temibile serial killer e dare una svolta alla sua esistenza.
Tutti e tre, si troveranno a fare i conti con la mente diabolica dell’omicida ma soprattutto con i propri fantasmi e le proprie paure.

La trama non è male, lo stile scorrevole, si legge in un battibaleno e con semplicità.
La pecca però è proprio nella macedonia, tanti pezzi presi di qua e di là che non danno al romanzo uno stile inconfondibile, lo fanno dimenticare tra le tante storie lette.
Una bella idea quella di ambientare la vicenda a Roma, ma non c’è caratterizzazione, potrebbe esserci qualsiasi altra città o paese e non cambierebbe una virgola.
Troppi cliché da telefilm americano.
Lo consiglio perché non è una lettura sgradevole, ma manca di uno stile personale, forse ancora da affinare.
Per cui Max, basta macedonia, la prossima volta un solo frutto e bello saporito!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

3 risultati - visualizzati 1 - 3
Ordina 
Complimenti per la recensione. La macedonia rende ottimamente l'idea:-)
In risposta ad un precedente commento
Viola03
24 Agosto, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Ahaha!Grazie! :) a me questo pescare un po' di qua e un po' di là dispiace, perché spesso belle idee si trasformano libri inconsistenti..Speriamo nel prossimo!

09 Gennaio, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
il libro prometteva molto bene e all'inizio era anche interessante ma non si arrivava mai ad una svolta, descriveva le vite dei personaggi e basta, manca la sostanza che è il trhiller vero e proprio
3 risultati - visualizzati 1 - 3

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Lo splendore del niente e altre storie
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Fine
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'inverno più nero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Gli estivi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I baffi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vento selvaggio che passa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I segreti del professore
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Tutto chiede salvezza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il regno delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Insegnami la tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri