Dettagli Recensione

 
La circonferenza delle arance
 
La circonferenza delle arance 2017-03-14 09:12:04 lapis
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
lapis Opinione inserita da lapis    14 Marzo, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mare, caffè e arance

Per dare vita alla Commissaria Lolì Gabriella Genisi ha attinto a piene mani alla sua esperienza di donna mediterranea, ai colori e alla luminosità della sua Puglia e, non ultimo, alla tradizione del cosiddetto “giallo all’italiana” in cui la trama investigativa è, di fatto, solo un espediente per raccontare le persone, i costumi e le abitudini del nostro paese. In particolare, non fa mistero di essersi ispirata al personaggio di Salvo Montalbano, che compare addirittura nel romanzo con un piccolo cameo.

La storia ruota intorno alla figura di Lolita Lobosco, per gli amici Lolì. Bella, sensuale e ironica, è un commissario che svolge con grande determinazione la propria professione, ma è anche una donna che non ha rinunciato alla sua femminilità. Adora il mare, il caffè fatto con la napoletana e le arance, che cucina in mille modi. E’ forte e intelligente, capace di tenere a bada, con la sua lingua tagliente e i suoi modi a volte bruschi, i tanti uomini che affollano il suo ambiente lavorativo. Eppure il ritrovarsi di fronte al suo primo amore di gioventù, accusato di violenza sessuale, porterà alla luce tutte le fragilità, i dubbi e la solitudine che nasconde ogni giorno dietro l’efficienza di poliziotto.

La qualità del romanzo non sta tanto nell’indagine, una sordida vicenda familiare di tradimento e avidità, quanto nella volontà di far rivivere nelle pagine un mondo che profuma di Sud e di vita quotidiana. Da qui la scelta di una scrittura semplice e vivace, che attinge al registro del parlato e si avvale di molte contaminazioni dialettali, e di far interagire Lolì con una carrellata di curiosi e simpatici personaggi, dal playboy scansafatiche all’invidiosa nemica d’infanzia, che sfilano davanti a noi, come in una commedia di costume, per raccontarci un pezzo d’Italia.

Da consigliare, quindi, a tutti gli amanti del giallo italiano. Perché leggere questo libro significa, in fondo, fare una passeggiata sul lungomare, ascoltare le voci delle persone, osservare i colori del mediterraneo. E ritrovarsi con un bel sorriso. Da provare, inoltre, le ricette a base di arance riportate in appendice!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
Matelda
14 Marzo, 2017
Ultimo aggiornamento:
16 Marzo, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie per l' ottima recensione , ma il soggetto del libro non mi attira proprio...
In risposta ad un precedente commento
lapis
16 Marzo, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie a te per l'apprezzamento, Matelda.
ho avuto modo di leggerlo ed apprezzarlo
concordo con il tuo giudizio
ciao!
In risposta ad un precedente commento
lapis
18 Marzo, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao, Silvia! Grazie per il confronto, fa sempre un gran piacere...
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La mia vita con i gatti
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri