Dettagli Recensione

 
Il purgatorio dell'angelo
 
Il purgatorio dell'angelo 2018-07-01 16:29:44 ornella donna
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    01 Luglio, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La svolta del commissario Ricciardi

Il commissario Ricciardi ci regala una nuova emozionante avventura con Il purgatorio dell’angelo, a firma di Maurizio De Giovanni. Il libro ha un sottotitolo significativo: Confessioni per il commissario Ricciardi. Già è tempo di confessioni per il nostro amato commissario. E non sarà facile, perché a volte:
“il suo purgatorio, fatto di morti e di dolori e di sussurri e urla, era forse eterno, e in questo caso si chiama inferno. Perché l’inferno esiste solo per chi ha provato un attimo di paradiso.”
Infatti:
“La vita è un purgatorio per chi ha fede. I peccati sono un fardello di cui non ci si libera con facilità.”.
Confessioni: quella del colpevole e del peccatore. Di chi ha commesso un crimine e quella di chi ha tradito la fiducia di qualcuno. Queste sono le basi, gli sviluppi, poi, sono molteplici. Come quella che conduce all’uccisione violenta di un padre gesuita, trovato morto sugli scogli che urla a Ricciardi:
“Io ti confesso, ti confesso, lascialo stare, lascia ce viva, io ti confesso.”.
La sfida che l’autore pone al lettore è stimolante e raffinata, e poggia le basi su di una dicotomia importante: da una parte il purgatorio come luogo di espiazione per una colpa commessa. E dall’altra la duplicità angelo come purificazione ed espiazione ed Angelo come il nome del padre gesuita, la vittima. Temi determinanti per una vicenda che non potrà che vedere la vincita della giustizia, anche se dolorosa.
Dall’altra parte, però, ci sono gli affari privati del commissario giunti ormai ad una svolta. Ha una relazione con la sua dirimpettaia Enrica, alla quale deve comunicare la sua condanna:
“Ricciardi avvertì qualcosa smuoversi in lui. (…)
Immagina di essere pazza, Bianca. Di saperlo solo tu, ma di esserne certa. Di essere circondata da fantasmi, da urla e sussurri, da un dolore infinito. Qualsiasi cosa tu faccia, ovunque tu vada, qualunque evento accada attorno a te, questa sofferenza ti perseguita. Come una perenne emicrania, come un cancro che ti divora dall’interno, come un vento oscuro che ti grida nelle orecchie. Dolore. Solo dolore.”.
E sarà proprio
“una risata omerica ed irrefrenabile”
A fare il passo successivo, segnando gli eventi.
Un romanzo profondo, con due storie parallele che convergono in un’unica importante fine, che si legge con intensità e gradevolezza. Uno stile puro, raffinato, che narra di vicende che si incatenano una con l’altra, di personaggi ben congegnati, sofferenti, ma mai così vivi ed emozionanti. Una lettura come il mare descritto: limpido e cristallino oltre riva, vicino a riva increspato e turbolento, come gli animi umani di questo libro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi ha letto ed amato i precedenti libri con protagonista il commissario Ricciardi.
Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La casa delle luci
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non aprite quella morta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Intrighi e morte sull'Adda
Giallo sulla Riviera del Corallo
Il male che gli uomini fanno
Quella notte a Valdez
Il liceo
Dalle nove a mezzanotte
Questioni di sangue
Cena di classe
La mala erba
Mille giorni che non vieni
Dolce vita, dolce morte
Il giallo di Villa Nebbia
Il giorno del sacrificio
Assassinio a Pedra Manna
Morte accidentale di un amministratore di condominio
Appuntamento mortale