Dettagli Recensione

 
L'allieva
 
L'allieva 2019-02-12 11:24:13 GioPat
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
GioPat Opinione inserita da GioPat    12 Febbraio, 2019
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Purtoppo sono i dettagli a colpirmi

Alice Allevi è una giovane specializzanda in un Istituto di Medicinale Legale di Roma. All’interno dell’Istituto non è ben vista da quasi tutti i suoi colleghi e superiori che la ritengono non adatta a diventare medico legale. Una sera si ritrova a dover interrompere un party di beneficenza in Istituto per recarsi sul luogo dove è appena avvenuto un omicidio ed effettuare un sopralluogo. Non appena Alice si accorge che la vittima è una sua conoscenza, prende in mano il caso e si lascia trasportare completamente da questo, non accorgendosi che qualcuno che ha a che fare con l’omicidio potrebbe fare di tutto per depistarla e condurla verso altri sospettati che si riveleranno innocenti.

E’ stato un libro che personalmente ho apprezzato sia dal punto di vista della trama che da quello dello stile. Per quanto riguarda la trama non è il classico thriller o romanzo giallo, poiché le indagini e il caso di cui si occupa la protagonista è inframezzato da una storia d’amore che si sviluppa nel corso del libro. Tale aspetto l’ho apprezzato in quanto consente al lettore di avere due binari su cui viaggiare e rendersi conto che le due storie trattate all’interno del racconto si intrecciano in un modo molto interessante. La storia di per sé non è difficile da comprendere, ma occorre seguirla bene per non perdersi alcun passaggio. Il finale mi ha lasciato con qualche domanda che spero potrà essere chiarita nel sequel di questo romanzo.

Lo stile adottato per la stesura del libro è uno stile semplice. Nel primo capitolo viene effettuata l’introduzione dei vari personaggi, a mio parere esaustiva, e tale scelta consente di avere un quadro completo fin da subito sulle varie personalità dei personaggi. La storia è raccontata in prima persona da Alice e la scrittrice è stata brava nel far comprendere tutti gli stati d’animo e le emozioni della protagonista, tanto da indurmi più volte a stare dalla sua parte e a voler scoprire la verità sul caso insieme a lei. I personaggi, seppur non sono tantissimi, sono pieni di sfumature e nel corso del racconto vi è anche un cambiamento da parte di qualcuno di questi che lo porterà inesorabilmente ad essere tacciato di essere un assassino.

Consiglio la lettura di questo libro perché, contrariamente a quanto si possa pensare, non è una lettura pesante da affrontare e capitolo dopo capitolo, entrando maggiormente nel vivo della storia, non si vede l’ora di sapere come andrà a finire la storia e chi dei sospettati è il reale artefice dell’omicidio.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri