Dettagli Recensione

 
Angeli di pietra
 
Angeli di pietra 2020-04-10 10:25:44 Laura V.
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Laura V. Opinione inserita da Laura V.    10 Aprile, 2020
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Bullismo

È un argomento di forte attualità, quello affrontato da Isabella Liberto nel suo romanzo pubblicato lo scorso anno. Un giallo dalla trama avvincente che cattura il lettore e che conferma il talento di questa giovane scrittrice siciliana da me già molto apprezzata grazie a un libro precedente.
Stavolta, oggetto della sua penna è stato il tema del bullismo, fenomeno in fin dei conti non certo nuovo, ma che in anni recenti ha finito per essere amplificato dalle moderne tecnologie, o meglio dal cattivo uso che di queste ultime viene fatto da alcuni, con conseguenze, come ci ricorda spesso la cronaca, a dir poco devastanti per le vittime. L'autrice è stata molto brava a raccontare l'indagine portata avanti dai detective Fallow e Ford che prende avvio con l'agghiacciante ritrovamento di un ragazzo rapito e tramutato in una sorta di angelo dalle pesanti ali di pietra. Sarà solo il primo di una serie di casi accomunati dal fatto che gli adolescenti coinvolti siano dei “bulli” avvezzi a vessare pesantemente, e non solo a parole, coetanei compagni di scuola o, addirittura, insegnanti. Strada facendo, mentre si procede alla ricerca di colui che subito appare come un non sprovveduto giustiziere, emergono retroscena inquietanti che toccano tristemente altre problematiche sempre legate al mondo giovanile.
In parallelo, però, viene narrata con grande maestria anche un'altra vicenda, antecedente di circa vent'anni rispetto a quella principale ambientata ai giorni nostri. E sarà proprio l'incontro di queste due narrazioni, collocate su piani temporali differenti, a determinare la soluzione del mistero dei cosiddetti angeli di pietra attraverso un colpo di scena finale che farà strabuzzare gli occhi a chi legge, un colpo davvero da maestro per il quale va un meritatissimo plauso alla Liberto!
Una lettura consigliata agli amanti del genere giallo, ma non solo dal momento che l'argomento in questione viene toccato con evidente sensibilità, suscitando profonda amarezza e serie riflessioni.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La mia giornata nell'altra terra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La fortuna
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La treccia alla francese
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Città in fiamme
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Ritratto di donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tessitore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il segreto dell'alchimista
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La stanza delle mele
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il ritorno di Sira
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stalingrado
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fame blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vita in vendita
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Undici morti non bastano
Il tessitore
Il gigante e la Madonnina
Terrarossa
Se son rose moriranno
Rancore
Racconti sull'innominabile
Una piccola questione di cuore
Vivi nascosto
Diritto di sangue
Il Francese
Mente oscura
Paesaggio con ombre
Come i tulipani gialli
La ragazza che cancellava i ricordi
Fuoco