Dettagli Recensione

 
Teresa Papavero e lo scheletro nell'intercapedine
 
Teresa Papavero e lo scheletro nell'intercapedine 2021-05-31 18:08:45 Clangi89
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
5.0
Clangi89 Opinione inserita da Clangi89    31 Mag, 2021
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Misteri a catinelle tra martelli e scalpelli

Teresa Papavero torna alla ribalta con la scoperta di un cadavere murato nell'intercapedine di casa sua, presto B&B Le Combattenti, in ristrutturazione.
L'amica e socia Luigia Capperi é sconvolta quanto la nostra eroina. Tutto il paesello che avevamo conosciuto in "Teresa Papavero e la maledizione di Strangolagalli" si accalca di nuovo sulla scena di un crimine misterioso.
Ritroviamo Ascanio il gioiellerie, Floriano Barbarossa il macellaio e il suo amore Antonia la bibliotecaria, la piccolissima Marisa il Sindaco, i carabinieri, Don Guarino, etc.
Abbiamo uno scheletro e Teresa con il suo fiuto e lo stile rocambolesco, tra il romanticismo ed indipendenza.
Il padre della protagonista, la quale sfoggia vestiti con fenicotteri rosa, interviene suo estremo malgrado nella pista delle indagini che man mano si fa strada. Teresa infatti individua un collegamento con sua madre, scomparsa quando era ancora bambina.
Lo scheletro a chi appartiene? Cosa c'entra un ex manicomio del ferrarese con sua madre?
Una rete che si infittisce. Molte le scoperte negative che emergono tuttavia siamo pur sempre in presenza della Papavero, possiamo star quasi tranquille!
Nelle indagini la detective conosce certo Dott. Tancredi, medico legale...un pizzico di pepe però non farà tramontare il mitico Serra. Lui c'è e non c'è, Serra scopre di nuovo i guai in cui si caccia la Papavero e prontamente interviene.
Guai ed intoppi non mancano di far sorridere, riflettere e distendere. Temi che fanno pensare sul rapporto tra passato, traumi infantili, malattia mentale e gestione della quotidianità e dei rapporti interpersonali. Il tutto con linguaggio e dialoghi lineari.
Confido nel sequel perché qualche mistero sulla vita della donna continua a permanere.
Giudizio: ottimo per distendersi, lettura che fonde giallo, romance senza essere mieloso. Atmosfere che si alternano tra serietà, pericolo, suspance e sorriso.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Teresa Papavero e la maledizione di Strangolagalli, stessa autrice
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Del nostro meglio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La vita intima
Valutazione Utenti
 
2.5 (2)
La libreria dei gatti neri
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un giorno come un altro
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bell'abissina
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Schiava della libertà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ombre
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
I ragazzi di Biloxi
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La vendetta del ragno
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole cose da nulla
Valutazione Utenti
 
3.5 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi
Bell'abissina
Intrighi e morte sull'Adda
Giallo sulla Riviera del Corallo
Il male che gli uomini fanno
Chi si ferma è perduto
Quella notte a Valdez
Il liceo
Dalle nove a mezzanotte
Questioni di sangue
Cena di classe
La mala erba
Mille giorni che non vieni
Dolce vita, dolce morte
Il giallo di Villa Nebbia
Il giorno del sacrificio