Dettagli Recensione

 
Il pendolo di Foucault
 
Il pendolo di Foucault 2011-04-16 11:10:49 barch76
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
barch76 Opinione inserita da barch76    16 Aprile, 2011
  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'enciclopedia dell'Occultismo

Un’impresa titanica,finire questo romanzo,resistere,persistere,non demordere,riuscire ad intravedere la luce in fondo al tunnel,non è facile,ma estremamente gratificante. Questo non è un’opera convenzionale,la vicenda non si sviluppa in maniera lineare in termini di tempo,spazio,azione,ricerca introspettiva. Il Pendolo è una viaggio difficoltoso,Eco ci mette una montagna di nozioni,documenti,una conoscenza che abbraccia complessivamente tutta la storia conosciuta e occulta dei cavalieri Templari e di tutto ciò che ne deriverà,l’ermetismo,le logge massoniche,il misticismo,i culti pagani,il simbolismo,la ricerca del Graal ,i riti iniziatici,ecc. ecc. tutto a dimostrare :”Qual è l’influenza nascosta che agisce attraverso la stampa,dietro a tutti i movimenti sovversivi che ci circondano?Ci sono poteri diversi all’opera?O c’è un solo potere,un gruppo che dirige tutti gli altri,la cerchia dei veri iniziati?”.Casaubon,l’io narrante,alter ego dell’autore,è un giovane studioso di storia templare che casualmente ,coadiuvato da Bembo e Diotallevi,si ritrova e viene coinvolto in una ricerca serrata e convulsiva che arriverà a permeare gran parte della sua vita alla ricerca del “Piano”,questa diventerà il sua scopo, il suo oblio, la sua droga e, attraverso di lui il buon Eco, ci propone un’ipotesi verosimile,ampiamente documentata,che i templari non siano scomparsi in quella celebre notte del 1314,con il rogo di De Molay,tutt’altro,ma che in qualche modo abbiano in seguito manovrato i fili della storia occidentale,dal rinascimento all’olocausto,fino ad oggi alla ricerca della “rivelazione finale”,la civiltà marionetta di un’oscura cerchia di folli dissennati che manovrano i fili del destino dei popoli.Casaubon scoprirà lui solo,alla fine la vera "rivelazione finale". Il ritmo è a tratti incalzante,talvolta stagna,a volte si ha la sensazione di essere dentro un film di Kubrik ,a volte si perde il confine tra la realtà e il sogno(o incubo),a tratti si è presi dalla voglia di mollare tutto sommersi da una grandinata di informazioni,ma si continua avendo la sensazione che ci aspetta un finale che tutto giustifica,e abbiate fede esso arriverà. Per apprezzare Eco bisogna saper soffrire,non bisogna mai distrarsi,mantenere salda la concentrazione, la scrittura e i contenuti delle sue opere,e in particolare questa,sono una sana ,coinvolgente,proteica e spossante droga celebrale.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Eco
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

20 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2
Ordina 
Bella recensione Marcello.
Io l'ho iniziato due volte ma proprio non sono riuscita a finirlo e mi dispiace, lo prendevo, dizionario alla mano (alcune parole mi era proprio sconosciute) ma poi mollavo. Complimenti per la tenacia, credo sia un libro che merita e arricchisce molto.
Presto riproverò a prendere in mano Eco con "il cimitero di Praga" ti saprò dire.
Grana_tina
16 Aprile, 2011
Ultimo aggiornamento:
16 Aprile, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Ammirata, Eco mi ha sempre scoraggiata..ma prima o poi affronterò anche lui :) Mercì Marcello
Bellissima recensione, Marcello !
Il libro in questione non l'ho ancora letto,ma ho capito che bisogna essere tenaci per affrontarlo...
appena ho l'occasione lo leggo!
Ciao

16 Aprile, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie gentildonne,troppo buone.
silvia71
16 Aprile, 2011
Ultimo aggiornamento:
16 Aprile, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie a te Marcello, per regalarci delle recensioni di ottimo livello!
C'è ancora posto per un complimento alla tenacia e alla recensione?! ;)))

17 Aprile, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Ottima recensione, Marcello, come sempre del resto!!
In risposta ad un precedente commento
EvaBlu
17 Aprile, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Concordo!! :))
In risposta ad un precedente commento
piero70
17 Aprile, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
io l'ho letto tre volte
bellissimo!

17 Aprile, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Lo so Piero,ed è da una tua recensione che ho preso lo spunto per affrontarlo.....infatti la ritenni utile.
20 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri