Dettagli Recensione

 
Il viaggiatore notturno
 
Il viaggiatore notturno 2011-10-10 17:06:09 lucabettin
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
lucabettin Opinione inserita da lucabettin    10 Ottobre, 2011
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il viaggiatore notturno

Per apprezzare fino in fondo questo libro è necessario leggerlo in un contesto adeguato con lo stato d'animo giusto.
E' un libro che non corre ma cammina.
E' un libro che alla fine,però, arriva.

Il protagonista è un esperto di migrazioni animali che attende, seduto sopra un'altura nel cuore del deserto sahariano, il passaggio delle rondini.
Quell'attesa è il viatico per legare un numero imprecisato di storie, personaggi e sensazioni diverse tra loro.
Il modo di vivere del popolo Tagil, la lungimiranza della guida Jibril, i versi del poeta viaggiatore Tighritz, la figura della PERFETTA, la donna che si può incontrare in ogni istante in una qualsiasi strada del mondo. Questi sono solo alcuni degli spunti.
Sullo sfondo aleggia la presenza del monaco Charles de Foucauld che ha vissuto tanti anni in quei luoghi. Un'esistenza fatta di studi e meditazione, riflessioni che sembrano essere ancora imprigionate in quei posti anche dopo la sua morte: nella sabbia, nelle pietre, come un'eredità trasmessa a chi si dimostrava capace di comprenderne il significato.

La capacità narrativa di Maggiani è, secondo me, straordinaria. Le parole sono ricercate ed oltre al loro significato evocano suoni, ritmo, armonia.
L’autore riesce a legare poco alla volta storie molto diverse che inizialmente sembra impossibile possano convivere. Col passare dei capitoli tutto sembra assumere un ruolo diverso e le domande e le perplessità iniziali svaniscono.
E' un libro lento ma efficace, che si può apprezzare meglio se ci si sforza di guardare dietro il significato immediato delle differenti storie.
Se si trova il filo lo si afferra e non lo si lascia più.
Questo libro bisogna leggerlo mettendo in gioco tutti i sensi, si percepiscono i colori, gli odori, i sapori. Si apprezzano le sfumature. Di tanto in tanti è utile chiudere gli occhi.
Questo libro è un viaggio, anche se il protagonista non si muove dal luogo dove attende il passaggio degli uccelli.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 
Me la ricordo questa recensione, l'avevo votata.
Bella , molto bella.
Non si legge soltanto.
Si sente.
Leggera.
Tiepida.
Come qualcuno alle spalle che ti soffia un alito di vento sul collo.
Grazie a Luca x averla scritta.
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Io sono il castigo
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Eredità
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il senso della mia vita
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Primavera
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Ohio
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La selva degli impiccati
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La locanda del Gatto nero
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Come un respiro
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Predatori e prede
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
La pista. La prima indagine di Selma Falck
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo scarafaggio
Valutazione Utenti
 
4.0 (3)
Se scorre il sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri