Dettagli Recensione

 
Palude
 
Palude 2012-04-12 09:52:25 Nadiezda
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Nadiezda Opinione inserita da Nadiezda    12 Aprile, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non era ectoplasmatico

Questo libro è stato pubblicato nel 1995 e l’anno successivo vinse il Premio Pisa.
Nel 2000 l’autore decise di “rimaneggiarlo parecchio” inserendo anche un piccolo epilogo.
L’autore è Antonio Pennacchi, lo stesso che ha scritto “Canale Mussolini”.
Questo racconto in un certo senso introduce la storia di “Canale Mussolini” ed aiuta ad arricchirla di altri episodi.

La lettura risulta veloce ed interessante, ricca di frasi espresse in dialetto veneto/pontino debitamente tradotte per chi non riesce a comprenderle.

Ho trovato geniale l’idea di inserire varie figure onomatopeiche per produrre i vari suoni che circondano i personaggi.
Molto spesso il lettore stesso riesce a sentire il rumore della motocicletta che sta arrivando oppure la pioggia che batte incessante.

I temi trattati principalmente sono: le paludi Agro Pontine, amore, spettri e trapianti.

In questo volume si raccontano le vicende di Bonfiglio Ferrari chiamato dagli amici Palude, il perché lo scoprirete leggendo il libro!

La storia è ambientata a Littoria, attuale Latina della quale si narra anche la fondazione.
Nella terra insalubre, risanata negli anni del Duce.

La scrittura è diretta come un dialogo fra vecchi amici.
Lo stile rimane ironico e talvolta derisorio tanto che spesso mentre lo si legge capita di sorridere delle vicende e dei dialoghi riportati.

Lo scrittore ci descrive le “piazze squadrate”, le “strade larghe” e la miriade di piante di eucalipto.

È un libro che mi è piaciuto moltissimo, lo consiglio a tutti perché anche se in parte è una leggenda, Pennacchi con il suo stile di scrittura riesce quasi a farla diventare reale.

Buona lettura!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Canale Mussolini
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
bella rece, Nadia!!!
ti faccio una domanda: per chi ha già letto Canale Mussolini, rischia di fare l'effetto di un "già visto" ?
In risposta ad un precedente commento
Nadiezda
12 Aprile, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Silvia!
No, sono due storie diverse, ma alcune cose si collegano alla storia di Canale Mussolini, ma sono praticamente delle precisazioni
In risposta ad un precedente commento
silvia71
12 Aprile, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie :-))))))
appena posso lo leggo!!!
In risposta ad un precedente commento
Nadiezda
12 Aprile, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Figurati!
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il senso della mia vita
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La locanda del Gatto nero
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La pista. La prima indagine di Selma Falck
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo scarafaggio
Valutazione Utenti
 
4.0 (3)
Se scorre il sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il copista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dove crollano i sogni
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cerchi nell'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La natura è innocente
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Olive, ancora lei
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Lo splendore del niente e altre storie
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri