Dettagli Recensione

 
Il corpo umano
 
Il corpo umano 2013-05-20 14:35:34 legiova
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
legiova Opinione inserita da legiova    20 Mag, 2013
  -   Guarda tutte le mie opinioni

La storia raccontata attraverso le nostre guerre.

ll corpo umano nell’uomo vitruviano o più semplicemente a scuola è la somma anatomica di tante parti che svolgono funzioni complementari.
In guerra i corpi sono frammenti di esplosioni e le sue parti sono soltanto il giusto peso che deve formarsi in una busta che raccoglie i resti dei soldati.
Però la guerra non si combatte solo in Afghanistan ma anche in Italia, in famiglia, quando i figli vengono visti soltanto come progetti che devono trasformarsi in realizzazioni, senza nessuna funzione pedagogica e neppure partecipazione emotiva.
Fortunatamente le guerre passano con tutte le sconfitte del caso per arrivare ad una età in cui la vita non dipende più dalle aspirazioni altrui ma dalle proprie scelte e quella età per l’autore sono i trenta anni.
Paolo Giordano racconta le storie, ma in realtà traccia dei profili psicologici profondi, dove le difficoltà della vita sono almeno pari al desiderio di affrontarli.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
ll corpo umano nell’uomo vitruviano o più semplicemente a scuola è la somma anatomica di tante parti che svolgono funzioni complementari.
In guerra i corpi sono frammenti di esplosioni e le sue parti sono soltanto il giusto peso che deve formarsi in una busta che raccoglie i resti dei soldati.
Però la guerra non si combatte solo in Afghanistan ma anche in Italia, in famiglia, quando i figli vengono visti soltanto come progetti che devono trasformarsi in realizzazioni, senza nessuna funzione pedagogica e neppure partecipazione emotiva.
Fortunatamente le guerre passano con tutte le sconfitte del caso per arrivare ad una età in cui la vita non dipende più dalle aspirazioni altrui ma dalle proprie scelte e quella età per l’autore sono i trenta anni.
Paolo Giordano racconta le storie, ma in realtà traccia dei profili psicologici profondi, dove le difficoltà della vita sono almeno pari al desiderio di affrontarli.
Trovi utile questa opinione? 
21
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 
Perdonami tanto! Ho sbagliato "pulsante"! Recensione ben costruita ed esaustiva, perciò ti faccio ancora tutte le mie scuse!
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Delitti senza castigo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lena e la tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Canta, spirito, canta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
Un caso speciale per la ghostwriter
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Le maledizioni
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ogni riferimento è puramente casuale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Alba nera
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Chiedi alla notte
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Cose più grandi di noi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cronaca nera
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mars room
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
La macchina del vento
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri