Dettagli Recensione

 
Le prime luci del mattino
 
Le prime luci del mattino 2014-01-29 21:40:05 ALI77
Voto medio 
 
1.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
ALI77 Opinione inserita da ALI77    29 Gennaio, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

LE DONNE SECONDO VOLO MAH........

**ATTENZIONE CONTIENE SPOILER**

Questo romanzo non mi ha convinta molto, l’autore è il famosissimo Fabio Volo, showman che si diletta tra radio, tv, cinema e ahimè “scrittura”.E’ un personaggio molto simpatico, soprattutto alla radio dove trovo sia molto divertente.
Per quanto riguarda la trama la protagonista è Elena giovane donna che ha un matrimonio piatto con un uomo noioso che non le suscita più alcuna emozione. Ha sempre pianificato la sua vita, decidendo sempre molto razionalmente cosa fare, non si è mai buttata nelle cose senza pensare alle conseguenze delle sue azioni.
La prima parte, circa la prima cinquantina di pagine, è anche interessante in quanto si descrive la vita di Elena e i problemi che affronta il suo matrimonio, a me è piaciuta il pranzo della domenica che la ragazza passa dalla suocera.
Qui lei come sempre si sente un’estranea, non accettata dalla donna, e ogni cosa che fa è sbagliata e viene molto criticata dalla stessa. Paolo, suo marito, davanti alla madre torna bambino e quasi ha paura o meglio è incapace di contraddire la donna che in molte situazioni è veramente pesante, gli compra ancora le mutande!
Questo romanzo è una sorta di diario scritto dalla protagonista, che è insoddisfatta dalla proprio vita, e più avanti nel racconto avrà la donna cambierà radicalmente.
A parte le prime pagine (circa 50 come già detto) che salverei, il resto del libro non mi è piaciuto in alcuni punti mi è sembrato troppo erotico e non capisco come mai la storia dovesse prendere una svolta così hot.
Un rapporto extraconiugale è giustificato dal fatto che la tua vita è monotona e per questo devi tradire tuo marito con un altro? Questo le donne fanno? Non credo proprio caro Volo le soluzioni sono ben diverse, è normale che dopo qualche anno di matrimonio la vita di coppia diventi ripetitiva e anche abitudinaria ma allora tutti saremmo autorizzati a tradire.
Le crisi tra marito e moglie ci sono, ma non capisco perché lo scrittore abbia voluto raccontare una storia di corna, invece, che affrontare magari la vicenda da un altro punto di vista.
Magari approfondire il motivo per cui si sono creati dei problemi tra Elena e Paolo e trovare un modo per affrontarli.
La storia di per sé è semplice ma mi sembra un po’ banale e non credo proprio che quando Paolo parla con la moglie del tradimento addirittura si assuma la responsabilità di quello che la donna ha fatto è assurdo, nessun uomo lo farebbe.
Forse la vita di ognuno di noi, persone normali è semplice, legata alla quotidianità, e con tanti problemi da risolvere con poco divertimento non è ben vista dall’autore.
Alcuni temi interessanti si potevano sviluppare meglio, il rapporto suocera- nuora, i perchè della crisi di Elena e come mai questo uomo sia incapace di essere uomo ma ancora un bambino legato alla madre.
E poi magari vi chiedete perché Paolo all’inizio del libro non si accorga del nuovo taglio di Elena o di altre piccolezze, scusate ma quale uomo se ne accorge? Addirittura l’autore scrive all’inizio del libro la dedica: “alle piccole attenzioni??!!” Mah de che???!!
Ma mi faccia il piacere nessun uomo è attento alle ricorrenze, ai cambiamenti nelle donne sia fisici che di umore e questo ce lo doveva insegnare Volo.
Forse vi chiedete come mai mi arrabbio con questo scrittore, perché non credo che questo libro possa costare 19 euro scusate ma mi sembra eccessivo.
E ‘ vero quando leggiamo Volo sappiamo già che scegliamo un autore semplice che fa questo mestiere per hobby ,che non possiamo pretendere di trovarci davanti un capolavoro della letteratura. Ma mi manda su tutte le furie il fatto che si possa anche un po’ impegnare e trovare delle tematiche interessanti senza dover sprofondare nell’erotismo o nella banalità.
Pertanto voglio dire una cosa positiva, attorno a Volo ci sono molti pregiudizi ma dopo aver letto il libro alcuni sono stati confermati se le idee sono poche preferisco scrivere meno e magari in maniera più curata e migliore.
La prima parte mi è piaciuta in quanto secondo me ti fa riflettere sui rapporti nella società di oggi ma poi dal mio punto di vista il libro prende una svolta molto diversa che declina un buon inizio.
La storia risulta a mio avviso poco reale soprattutto la relazione extraconiugale che risulta essere troppo spinta e troppo fantasiosa.
Il libro risulta noioso oltre che con una storia già vista e rivista, ho trovato troppo dettagliata la parte legata ai rapporti sessuali , ci sono libri scritti meglio e con una trama più interessante anche senza ricorrere a parlare di questo.
Molti hanno scritto che si può trarre un insegnamento da questo libro e dei spunti importanti ma quali??
Veramente volete dirmi che questo libro rispecchia ciò che le donne vogliono? Il tradimento?? Non c’è un’altra soluzione? Dobbiamo credere che noi donne siamo così, che per ribellarsi da una vita noiosa, priva di stimoli dobbiamo buttare via dalla finestra la nostra dignità? E far soffrire anche le altre persone? Credete che quel marito sia felice? E’ giusto calpestare i sentimenti degli altri? E crediamo poi di aver trovato la felicità? Mah……
A voi rispondere a queste domande!!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

6 risultati - visualizzati 1 - 6
Ordina 

21 Settembre, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Io non penso che lo scopo di Fabio Volo sia quello di dispensare insegnamenti ai lettori ma semplicemente mettere in luce le emozioni, debolezze, le paure che tutti noi comuni mortali viviamo quotidianamente. Purtroppo la difficoltà nel far funzionare un matrimonio e la tendenza a tradire è un fatto molto comune oggigiorno e Volo non ha fatto altro che descriverne tutti i retroscena concentrandosi soprattutto sull'aspetto interiore ed emozionale di uno dei coniugi. L'approfondire i dettagli sessuali invece non è secondo me gratuito erotismo bensì ha lo scopo di mettere in evidenza il risveglio del desiderio ormai sepolto, e forse mai realmente scoperto, di una persona sessualmente acerba. Peraltro non trovo ne spinto ne eccessivamente fantasioso quello che fa Elena con il suo amante (ad esclusione forse del rapporto a tre). Elena non è un eroina che insegna alle donne a ribellarsi calpestando la felicità del suo compagno, è una semplice persona che cerca come può di trovare la sua felicità, con tutti il problemi, errori e ripercussioni che ne derivano. Secondo me libro bellissimo!

26 Settembre, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Personalmento ho trovato il libro di Fabio Volo molto toccante nell'affrontare il dolore di una giovane donna
che improvvisamente si risveglia in una vita che le sta stretta ed invece di continuare nella terribile farsa di un matrimonio spento decide di cambiare la sua esistenza e di cercare la felicita' che le spetta.
Non credo che il libro meriti di essere definito banale, banale lo sarebbe stato se lei avesse continuato a
tradire l'ignaro marito e a fare la brava mogliettina davanti a tutti, visto che e' quello che succede praticamente nel 90% delle relazioni extra-coniugali. Semplicemente Elena e' una donna coraggiosa
che decide di lasciarsi andare alla passione e di vivere emozioni che non tutti hanno la fortuna di provare nel corso della propria vita ma non per questo non esistono. Ha la fortuna di imbattersi in un uomo capace di amare le donne e attraverso l'eros lei si trasforma, diventa la donna che voleva essere, si libera da tutti i preconcetti e sovrastrutture che si era creata negli anni. Lascia un uomo mediocre per provare a crearsi una vita differente, perche' gli uomini che ti hanno davanti agli occhi tutti i giorni e vedono ogni tuo piu' piccolo cambiamento esistono, ed esistono anche quelli che al tuo compleanno ti portano una rosa.
Quale sarebbe stata la sua alternativa? rimanere nel ruolo di moglie diventando acida e frustrata come molte donne che conosco e per cosa? per fare contenta la suocera e quel "gioiellino" di marito che non si
accorgeva neppure se rideva o piangeva? Bravo, Fabio Volo, per avere cercato di fare capire alle donne che non bisogna accontentarsi di una vita piatta e noiosa...
In risposta ad un precedente commento
ALI77
27 Settembre, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao accetto molto volentieri il tuo punto di vista e ti ringrazio per il tuo commento.
In risposta ad un precedente commento
ALI77
27 Settembre, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Ho letto molto volentieri il tuo commento e rispetto la tua opinione grazie.

05 Febbraio, 2016
Segnala questo commento ad un moderatore
Ho letto tutti i libri di Fabio Volo, questo è sicuramente il peggiore...noioso, sciatto con questa vena hard che sfocia nel ridicolo. Nessun guizzo, classica storia di corna scontata, direi che per quanto mi riguarda questo resterà l'ultimo libro di Fabio Volo letto.

05 Luglio, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Voglio rispondere ad ALI77;

Rispetto il tuo pensiero e in parte lo condivido ma una donna come te che dice:
E poi magari vi chiedete perché Paolo all’inizio del libro non si accorga del nuovo taglio di Elena o di altre piccolezze, scusate ma quale uomo se ne accorge? Addirittura l’autore scrive all’inizio del libro la dedica: “alle piccole attenzioni??!!” Mah de che???!!
Ma mi faccia il piacere nessun uomo è attento alle ricorrenze, ai cambiamenti nelle donne sia fisici che di umore e questo ce lo doveva insegnare Volo."
Non puoi generalizzare e dire che tutti gli uomini sono come Paolo e io aggiungo menomale che tutte le donne non sono come te!!!
6 risultati - visualizzati 1 - 6

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La mia vita con i gatti
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri