Dettagli Recensione

 
Acciaio
 
Acciaio 2014-10-04 12:10:11 ferrucciodemagistris
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
ferrucciodemagistris Opinione inserita da ferrucciodemagistris    04 Ottobre, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Crudo

Toscana; Piombino con lo sfondo delle acciaierie Lucchini, un tempo funzionanti alla massima potenza di lavorazione, attualmente ridotte a un unico altoforno; siamo nel 2001 e la vita delle persone che gravitano intorno alla “famigerata” industria dell’acciaio, è scandita da una routine che martella l’anima. Le case delle famiglie degli operai sono, per la maggior parte, ubicate nella via Stalingrado, nome che ha retaggi in un passato di immediata e facile comprensione.

In questa non certo idilliaca cornice hanno luogo le vicissitudini e gli accadimenti due adolescenti appena quattordicenni, Anna e Francesca, che cercano di sopravvivere ed evadere, a volte solo guardando il braccio di mare che le separa dall’Isola d’Elba e fantasticando su un altro tipo di mondo, dal degrado ambientale e sociale e dalla promiscuità che permea i casermoni-abitazioni di via Stalingrado.
In una vita fatta di stenti, nascono e crescono sogni irrealizzabili; castelli di sabbia che ben presto vengono disintegrati dalla metaforica marea scura insita nell’altoforno che, oltre all’acciaio e ai suoi fumi venefici, miete vittime, miserie umane, e disperazione.

Linguaggio crudo infarcito di frasi di gergo e lessico grezzo, descrivono l'altra faccia di un contesto reale spesso dimenticato da turisti distratti. Un romanzo che trasuda amarezza e lascia molti interrogativi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri